Tutti gli articoli di Emeric Sallon

Double Take > Johan Grimonprez

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale, numero30 (dic/gen 2011), pagg. 34-35 Double Take, l’autre c’est moi Johan Grimonprez | Belgio, Germania, Olanda – digital beta – b/n e colore – 88’ di Emeric Sallon [traduzione di RR e AG] Hitchcock incontra il suo doppio, un doppio più vecchio di lui di vent’anni. Da questo confronto si profila

Le quattro volte > Michelangelo Frammartino

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero27 (ago 2010), pagg. 14-16 La macchina da presa posizionata in altezza, un piano d’insieme dall’alto verso il basso, come fissata su un palo. Sullo sfondo, un piccolo villaggio calabrese, in primo piano una strada sterrata, un angolo di fattoria e un vecchio fabbricato sulla destra, la strada divide in diagonale

Vacuità del mondo, fermento delle immagini – Godard e Noé a confronto

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero26 (giugno-luglio 2010), pagg. 18-19 Vacuità del mondo, fermento delle immagini Enter the Void / Film Socialisme: I film di Jean-Luc Godard e Gaspar Noé a confronto Sta lì, intrappolato in un bagno nauseabondo, in panico. Un colpo d’arma da fuoco sopraggiunge e lo attraversa. Muore dolcemente, povero Oscar, eroe di

Mammuth > Benoît Delépine, Gustave de Kervern

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero25 (maggio 2010), pagg. 6-7 Un tocco di leggerezza in un mondo di Mammuth Benoît Delépine e Gustave Kervern tornano dopo il successo di Louise-Michel di Emeric Sallon [Traduzione RR] Lui è lì, in quel guardaroba grigiastro, intento a cambiarsi per un’ultima volta, la lunga capigliatura che gli cade sulla schiena. “Lui” potrebbe

Politist, adjectiv > Corneliu Porumboiu

l’articolo è stato pubblicato su RAPPORTO CONFIDENZIALE numero24 (aprile 2010) – pag. 8. Text en français au fond de la page “Politist, Adjectiv” o della vivacità del cinema rumeno Un giovane esce da una casa e imbocca una strada con passo tranquillo, uscendo poco a poco dallo schermo. Dopo poco un altro uomo appare nell’immagine, la attraversa con passo più furtivo