Tutti gli articoli di Francesco Moriconi

Arriva Dorellik > Steno

  Arriva Dorellik (Italia/1967) regia di Steno (Stefano Vanzina)   TRAMA Per evitare che i 20 miliardi di franchi lasciati in eredità dal miliardario Jacques Dupont siano ripartiti equamente tra tutti i Dupont di Francia, un tal Raphael Dupont contatta il supercriminale Dorellik (Johnny Dorelli), e lo incarica di eliminare tutti i possibili consanguinei. Tallonato da vicino dal commissario Green

Sessomatto > Dino Risi

TRAMA Film a episodi. 1) Signora sono le otto: Una ricca signora finge di non svegliarsi per farsi possedere dal suo cameriere. 2) Due cuori e una baracca: Una coppia di poveri vive in una baracca ma continua a sfornare figli. 3) Non è mai troppo tardi: Avvocato gerontofilo seduce tutte le vecchiette che gli capitano a tiro. 4) Viaggio

Il conto è chiuso > Stelvio Massi

TRAMA Giunto dal sud per vendicare moglie e figlia uccisa, Marco Russo (Carlos Monzon) si fa ingaggiare nella banda del gangster Rico Manzetti (Luc Merenda) ma intanto fa il doppio gioco con la banda rivale capeggiata da Belmondo (Mario Brega). Con l’aiuto di un vecchio barbone filosofo (Giampiero Albertini) che vive in una roulotte in compagnia di una giovane ragazza

Ondata di piacere > Ruggero Deodato

TRAMA Giorgio (John Steiner) è un cinico e manesco industriale a cui non piace essere contraddetto, soprattutto dalle sue donne che considera poco più che giocattoli da usare e possedere in attesa di avere qualcosa di meglio. Silvia (Elizabeth Turner), la sua compagna ufficiale, conosce bene le sue tendenze sadiche, ma è una ragazza troppo fragile per ribellarsi alle umiliazioni

La vittima designata > Maurizio Lucidi

TRAMA Stefano (Tomas Milian), fotografo milanese, vorrebbe lasciare la moglie e rifarsi una vita a Caracas con la sua nuova fiamma, ma per riuscire a portare avanti il suo piano deve prima vendere la società gestita a metà con la consorte. La donna non ne vuole sapere di cedere la sue azioni, quindi Stefano inizia a prendere in considerazione l’idea

Inferno > Dario Argento

TRAMA Rose Elliott (Irene Miracle), poetessa newyorkese, entra in possesso del libro Le tre madri, un testo scritto dall’alchimista italiano Varelli in cui viene rivelata l’esistenza di tre case infernali dislocate a Roma, Friburgo e appunto New York. Sono le dimore di Madre Suspiriorum, Madre Lachrimarum e Madre Tenebrarum, tre presenze malvagie il cui unico fine è quello di diffondere

La liceale > Michele Massimo Tarantini

TRAMA Figlia di genitori separati, la liceale Loredana (Gloria Guida) vive il suo momento di ribellione provocando senza alcun pudore ogni maschio che le capita a tiro. Le sue vittime preferite sono naturalmente gli assatanati compagni di classe e alcuni impacciati professori ma la ragazza non disdegna neppure le attenzioni particolari della disinvolta amica Monica (Ilona Staller). Le cose sembrano

Tenebre > Dario Argento

Trama Peter Neal (Anthony Franciosa), scrittore americano giunto a Roma per pubblicizzare l’uscita del suo ultimo romanzo, Tenebrae, viene coinvolto in una serie di omicidi. Il killer, probabilmente sconvolto da traumi infantili non risolti, sembra aver preso ispirazione proprio dal libro per calarsi nei panni di una specie di giustiziere che punisce donne colpevoli ai suoi occhi di comportamenti immorali. Mentre il

Cannibal Holocaust > Ruggero Deodato

TRAMA Quattro giovani reporter, tre uomini e una donna, si inoltrano nella jungla amazzonica che realizzare un documentario sugli usi e i costumi delle tribù locali. Dopo due mesi di silenzio e nessuna notizia da parte dei giornalisti, la BBC, che aveva sostenuto economicamente la spedizione, decide di inviare un antropologo sulle loro tracce. Il professor Monroe (Robert Kerman) riesce

Le fatiche di Ercole > Pietro Francisci

Trama Dopo aver raggiunto la Tessaglia, Ercole di Tebe (Steve Reeves) cerca di far tornare sul trono del regno Giasone (Fabrizio Mioni), il legittimo re costretto alla fuga quando era ancora ragazzo. Prima di portare a termine il suo compito, l’eroe dovrà affontare il leone di Nemo, il toro Cretese e compiere un insidioso viaggio verso la Colchite alla ricerca del Vello d’Oro, simbolo reale che permetterebbe a Giasone di deporre il malvagio zio Pelia (Ivo Garrani). Recensione