Tutti gli articoli di Roberto Nisi

Tangerine > Sean Baker

Tangerine > Sean Baker

Sundance Film Festival 2015 | Next Los Angeles è la città dove l’unico incontro senza appuntamento è quello tra strade. Una metropoli a macchia d’olio perennemente illuminata dal sole e percorsa da inesauribili, ampi marciapiedi. La sola idea di passeggiare è una prova di resistenza, specie sui tacchi. E le protagoniste del film di Sean Baker sono professioniste del passeggio.

I Am Michael > Justin Kelly

I Am Michael > Justin Kelly

Sundance Film Festival 2015 | Premieres La conversione di Michael Glatze, perlomeno quella pubblicata, ha una data – 3 luglio 2007 – e un luogo preciso, il WorldNetDaily (quotidiano online Neocon, fondato da Joseph Farah). Ed è una conversione che avrebbe trovato riverbero giusto nei numerosi siti web dedicati alla cosiddetta terapia riparativa, non fosse che Glatze è stato una

Le mani di Netflix e Amazon sul Sundance 2015

Le mani di Netflix e Amazon sul Sundance 2015

A più di trent’anni di vita anche il Sundance non può certo sottrarsi al naturale e ingannevole gioco dello sguardo volto all’indietro mentre la storia procede (solo) in avanti. Vieppiù in un paese dove i festival, dispetto agli europei, non sono monumenti indissolubili consegnati al “nei secoli dei secoli”. È la funzione stessa della propria esistenza a deciderne le sorti.

Cronache e impressioni dal Sundance Film Festival 2014

Trent’anni sono un’età non scontata per un festival ed il Sundance è uno dei pochi che, nonostante l’onda sinusoidale che attraversa il prodotto Indie, resta in piedi e viene riconosciuto “worth going”. Come a gennaio i viticoltori testano le qualità organolettiche del vino per determinarne la qualità dell’annata, così nello Utah, critici, distributori, programmatori, arrivano per saggiare il prodotto cinema

Ulrich Seidl

Ulrich Seidl – Intervista a cura di Roberto Nisi riprese di Laura Viezzoli realizzata nel giugno 2013 a Bologna, durante il Biografilm Festival per RAPPORTO CONFIDENZIALE   INTRO Un cinema periferico. Che inquadri quartieri di villette, centri commerciali ed ampie spianate volte a parcheggi, oppure appartamenti tutti eguali in palazzi che avrebbero bisogno del “medico Hundertwasser” di un Austria ben