MATERIALI

David Lynch | Eraserhead: Original Soundtrack Recording

David Lynch | Eraserhead: Original Soundtrack Recording

Una manciata di ore ci separano dalla messa in onda della prima puntata della terza serie di Twin Peaks. It is happening again. Ma cosa andiamo cercando? Cosa stiamo aspettando? Un mondo intero, direi, un sistema coerente dentro al quale perderci; un mosaico inquietante e oscuro capace di farci ridere e terrorizzarci. David Lynch è un mondo, un universo parallelo

Viva CAVAndoli!

Viva CAVAndoli!

Viva CAVAndoli! 100 artisti rendono omaggio a Osvaldo Cavandoli e al suo personaggio più famoso, “La Linea” a cura di Mario Verger © 2017. Tutti i diritti riservati   Osvaldo Cavandoli, in arte “Cava” (1920-2007) nasce a Maderno, in provincia di Brescia ma si trasferisce fin da piccolo a Milano. Nel 1938 comincia a lavorare all’Alfa Romeo come disegnatore tecnico,

Riflessioni su Brian Eno

Riflessioni su Brian Eno

I – Il nome Brian Peter George St. John le Baptiste de la Salle Eno. II – La vita Solo il nome di Eno evoca atmosfere lontane e differenti tra loro, un esotismo inesplorato eppure prossimo, altresì un riferimento alla Francia, al barocco, a una chiesa, alte mura, pale d’altare, visi spenti nella preghiera, il finto tufo del gotico, il

Emile Hirsch e la nostalgia ’00

Emile Hirsch e la nostalgia ’00

‘OO nostalgia Ricordo Emile Hirsch, una chitarra elettrica (che non sapevo e non so suonare), la marijuana e i suoi corifei adolescenziali. Un letto diviso, laido. La mia solitudine, il rumore distorto dello stereo Grundig della mia stanza: viola, compatto, tremendo. Io, capelluto e improbabile. Un televisore enorme. Oggi mi rivedo nel “Corso di cultura sentimentale” di TeleDurruti e per

Sol LeWitt. Sentences on Conceptual Art (1969)

Sol LeWitt. Sentences on Conceptual Art (1969)

Pubblichiamo le 35 senteces di Sol LeWitt (Hartford, 9 settembre 1928 – New York, 8 aprile 2007) dedicate all’arte concettuale. LeWitt, fondamentale artista statunitense tra concettuale e minimalismo, ha svolto nel corso della propria carriera anche un’interessantissima attività critica e teorica, mai priva di una visione ironica e tagliente sul mondo dell’arte. 35 intuizioni valide per l’arte concettuale e, a

Tommaso Labranca. Agiografie non autorizzate: Franco Franchi era meglio di Lyotard

Tommaso Labranca. Agiografie non autorizzate: Franco Franchi era meglio di Lyotard

Dopo l’agiografia warholiana offriamo ai nostri lettori Franco Franchi era meglio di Lyotard. Pirotecnica agiografia breve anch’essa proveniente dal fondamentale Andy Warhol era un coatto. Vivere e capire il trash (Castelvecchi, 1994) e tratta dall’edizione elettronica, ridigitata e reimpaginata nella primavera del 2004 da Tommaso Labranca (1962-2016) e diffusa gratuitamente tramite il sito labranca.co.uk (oggi inattivo). Molti dei testi lì presenti sono oggi disponibili sulle pagine del

Lione // La Femme au Transbordeur

Lione // La Femme au Transbordeur

Il Transbordeur, rispetto a casa mia, che si trova in una periferia centro del mondo, decolla all’altro capo della città, nei pressi di un parco enorme, londinese, imperiale, ma allo stesso tempo spoglio: ampi margini, stradoni di terra battuta, l’erba d’un verde filtrato d’una tristezza tecnica, quanto di più lontano dall’eroico, un marginale privo di sensualità. Appoggiato a una stradella

Mirare alla nullità essendo già nulla. L’arte contemporanea: bibliografia minima

Mirare alla nullità essendo già nulla. L’arte contemporanea: bibliografia minima

Guardare alla «nullità essendo già nulla», secondo Jean Baudrillard questo è lo sguardo del contemporaneo sull’arte, la sua essenza. Prender l’arte e metterla da parte, allora, soprattutto quella contemporanea, quella fatta con materiali privi di valore, quella che già a pochi anni dalla sua realizzazione tende a decomporsi, quella che inservienti solerti sono portati a considerare spazzatura, quella che la