CINETECA

Giacomo Laser | Calcutta – Gaetano (demo)

Giacomo Laser | Calcutta – Gaetano (demo)

Converrebbe prestare grande attenzione al video che qui condividiamo. L’impressione di giocosità superficiale è solo apparenza, o il primo strato del discorso, dentro c’è molto di più, c’è un’operazione artistica profonda e riuscita che prova a sintetizzare in segni il tempo nostro – come appunto l’arte dovrebbe ogni volta provare ad essere e fare. La superficie è un videoclip della

Homo sapiens by Fiorella Mariani (1971-1974)

Homo sapiens by Fiorella Mariani (1971-1974)

Homo sapiens è un film di montaggio che anticipa lo stile di Blob procedendo, nell’assemblaggio di materiale di repertorio, per associazioni (e distorsioni) sul tema dell’uomo e della sua (perduta) umanità, scandite dalla musica della celebre compositrice argentina (ma residente da anni in Francia) Beatriz Ferreyra. In apertura una frase di Rousseau ne sintetizza lo spirito: «Gli uomini che formano

Neil Halloran | The Fallen of World War II (2015)

Neil Halloran | The Fallen of World War II (2015)

The Fallen of World War II è un documentario interattivo (qui è visibile la sua versione “cinematografica”) che esamina il costo in vite umane della seconda guerra mondiale (militari e civili) e prende in esame anche i dati relativi alla coclusione delle ostilità fino ai giorni nostri. I quindici minuti di data visualization utilizzano la narrazione cinematografica per offrire agli spettatori

Jeff Scher | White Out (2007)

Jeff Scher | White Out (2007)

Un film breve sull’inverno composto da circa 2.250 acquerelli su carta realizzato nel 2007 dal pittore e animatore Jeff Scher. Il cortometraggio è stato pubblicato per la prima volta sul sito web del New York Times, per il quale Scher è collaboratore abituale. Jeff Scher è un pittore che realizza film sperimentali e un regista sperimentale che dipinge. Il suo

Orson Welles | The Hearts of Age (1934)

Orson Welles | The Hearts of Age (1934)

The Hearts of Age è il primo film realizzato da Orson Welles (1915-1985) all’età di diciannove anni, nel 1934, ai tempi della Todd School for Boys di Woodstock in Illinois. Un film senza troppe pretese, quasi un gioco fatto con gli amici, tra i quali Virginia Nicolson che da lì a breve diventerà la sua prima moglie. Con Orson Welles però

Alessandro Novelli | The Guardian (2015)

Alessandro Novelli | The Guardian (2015)

The Guardian è una libera interpretazione della parabola Davanti alla Legge contenuta ne Il processo di Franz Kafka. Un uomo dopo aver viaggiato per il mondo arriva di fronte a un cancello controllato da un temibile guardiano. L’uomo cerca di attraversarlo, ma il guardiano gli nega l’accesso. L’uomo e il guardiano sono l’essenza di un unico personaggio: l’uomo, come ognuno di noi, è di

Robin Lachenal | Flavien Berger – La fête noire (2015)

Robin Lachenal | Flavien Berger – La fête noire (2015)

Sono tutti belli i videoclip dei brani di Flavien Berger. Il musicista parigino, notevole esponente della scena indipendente francese (pubblica con l’etichetta Pan European Recording), possiede stile, gusto e originalità. Figlioccio di Alan Vega e dei suoi Suicide, con La fête noire, singolo tratto dall’album Léviathan del 2015, ci regala un viaggione electro e psichedelico che si perde nel disorientamento

Keiichi Matsuda | Hyper-Reality (2016)

Keiichi Matsuda | Hyper-Reality (2016)

Troppe informazioni! Hyper-Reality è una breve opera concettuale ideata e realizzata dal regista e designer Keiichi Matsuda, dell’omonimo studio di design londinese in collaborazione con la colombiana Fractal. Nei sei minuti della sua durata viene presentato un futuro possibile e plausibile decisamente asfissiante, una specie di incubo prossimo venturo. Un’opera critica e densa di ironia circa le derive possibili di

The Wonderful Wizard of Oz | Selig Polyscope Company (1910)

The Wonderful Wizard of Oz | Selig Polyscope Company (1910)

The Wonderful Wizard of Oz, prodotto dalla Selig Polyscope Company nel 1910, è la più antica versione cinematografica giunta fino a noi del celeberrimo romanzo del 1900 di L. Frank Baum. Siamo agli albori del cinema, soprattutto di quello statunitense, quando Hollywood non è ancora la fabbrica dei sogni che irradierà il mondo intero, quando il fare cinema era attività