Monthly Archives: marzo 2008

Rendition > Gavin Hood

Articolo pubblicato su RC numero2 | febbraio’08 (pag. 42) free download 8.2 | 4.2 | ftp La “extraordinary rendition” è una procedura che comporta la cattura e successiva deportazione e detenzione eseguita in ambito di paralegalità di un sospetto terrorista. Anche se già utilizzata in precedenza, dopo gli attentati alle Twin Towers la extraordinary rendition è stata messa in atto più frequentemente – anche in

Guido Cenci

Un burattino di nome Pinocchio – indice dei capitoli Omaggio a Guido Cenci il «babbo» di Pinocchio di Mario Verger Vogliamo rendere un doveroso omaggio a Guido Cenci, padre dei fratelli Giuliano e Renzo Cenci, creatori del Capolavoro dell’Animazione Italiana, Un burattino di nome Pinocchio. Con l’ingegno per la meccanica, Guido Cenci era un semplice operaio all’acquedotto del Comune di Firenze.

Before the Devil Knows You’re Dead > Sidney Lumet

Articolo pubblicato su RC numero2 | febbraio’08 (pag. 43) free download 8.2 | 4.2 | ftp Il criptico giallo tragico di Sidney Lumet L’ormai ottantatreenne Sidney Lumet, autore di capolavori come 12 Angry Man, Serpico, Quel pomeriggio di un giorno da cani, ha raggiunto un momento della carriera in cui può permettersi di osare con i suoi film, libero da ogni remora o pressione dei distributori. Ne è un chiaro

La seconda volta > Mimmo Calopresti

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero2, febbraio 2008, p.29. La seconda volta di Alessio Galbiati Terrorismo. Due vite: un uomo, una donna. Narrazione per sottrazione. Il non detto domina; la sottrazione è la cifra stilistica della recitazione, della regia. Le lente espressioni, la mònotonia degli sguardi, la presenza-assenza attoriale è la superficie-schermo sopra la quale vengono proiettate le inquietudini dell’Italia.

La città proibita > Zhang Yimou

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale – numero1, gennaio 2008, p.26. La città proibita di Alessio Galbiati   L’ultimo film del cineasta cinese Zhang Yimou (“Lanterne rosse”, “Hero”, “La foresta dei pugnali volanti”) è un barocco esercizio di stile che entusiasma ed ammalia soprattutto l’occhio. Oro e sangue. Magnificenza e meschinità. Un antico detto cinese riassume la trama della pellicola meglio

Rapporto Confidenziale – numero3 (mar 2008)

Editoriale/3 di Alessio Galbiati Anche questa volta siamo in leggero ritardo, usciamo infatti il giorno 7 di marzo. Ma cosa volete, dopotutto qui i tempi ce li diamo noi e chiaramente non li rispettiamo. La cosa sarebbe da approfondire da qualche buon psicologo e potremmo farlo solo nel caso in cui iniziassero ad arrivare delle donazioni da parte vostra. O

Renzo Cenci

Un burattino di nome Pinocchio – indice dei capitoli Omaggio a Renzo Cenci di Mario Verger Vogliamo rendere omaggio ad un assoluto innovatore nell’ambito del Cinema di animazione italiano, Renzo Cenci, fratello di Giuliano Cenci, a cui si devono gran parte delle soluzioni tecniche della ripresa cinematografica di Un burattino di nome Pinocchio, ingegnandosi nel creare, fra l’altro, utilizzando dei semplici