Monthly Archives: maggio 2008

Ciro Ascione – Cinema e spazzatura

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero5 maggio’08 (pagg. 26-28) free downoload 7.5 | 4.8 | anteprima   Cinema e spazzatura Intervista a Ciro Ascione di Matteo Contin Ciro Ascione è un attento osservatore a cui piace sporcarsi le mani con la materia che studia, uno che ha scritto dei videogiochi quando ancora erano demonizzati e che con il suo ultimo libro (“Troll

Sunset Blvd. > Billy Wilder

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero5 maggio’08 (pag. 51) free downoload 7.5 | 4.8 | anteprima Trama Uno sfortunato scrittore di soggetti, Joe Gillis, fa per caso la conoscenza di una diva del muto in decadenza, Norma Desmond. Questa lo ingaggia per aiutarla a finire la stesura di una sceneggiatura su Salomè e lo ospita in casa sua. Ben presto se ne innamorerà e lo

Panic in Year Zero! > Ray Milland

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero5 maggio’08 (pag. 47) free downoload 7.5 | 4.8 | anteprima Trama In partenza per una vacanza dedicata alla pesca, Harry Baldwin e la sua famiglia sono testimoni di un’esplosione nucleare che rade al suolo Los Angeles. Mentre la città viene immediatamente presa d’assalto da saccheggiatori e assassini, Harry decide di scappare verso la sua meta originaria. Giunto a destinazione,

Fast Food Nation > Richard Linklater

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero4, maggio 2008, p29. Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei. Fast Food Nation di Alessio Galbati Un raro film politico sull’America contemporanea che raccontandoci di hamburger ci svela la realtà di cui è fatto il suo sogno. Sarebbe riduttivo e sbagliato limitarsi a considerare “Fast Food Nation” come un film di denuncia al

The Stepford Wives > Bryan Forbes

Trama Walter e Joanna Eberhart si trasferiscono da New York a Stepford, nel Connecticut, in cerca di un posto sano dove crescere le loro bambine. Qui Joanna fatica a stringere amicizie con le altre donne, che sembrano dedite unicamente alla soddisfazione delle esigenze dei loro mariti, alla cucina e alle pulizie di casa. Quando anche l’unica amica che sia riuscita

Juno > Jason Reitman

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale – numeroquattro, aprile 2008 (pag. 28). download. ALTA qualità 9.5 mb | BASSA qualità 4.5 | ANTEPRIMA Juno: la favola moderna di Jason Reitman. Il nuovo lavoro di Jason Reitman (che abbiamo già apprezzato per l’ottimo Thank you for smoking) film vincitore dell’ultima Festa del Cinema di Roma, è un geniale affresco dell’universo degli adolescenti, visto attraverso gli occhi

Rapporto Confidenziale – numero5 (mag 2008)

SCARICA LA RIVISTA / DOWNLOAD PDF (7,51 Mb)   SOMMARIO numero5 – maggio 2008 • West and Soda di Mario Verger | 4 • Blood Simple di Alessandra Cavisi | 7 • Bruce Bickford di Samuele Lanzarotti | 8 • Basta guardarla di Francesco Moriconi | 10 • Death Proof di Emanuele Palomba | 11 • Black Box: gli spazi

Friday Foster > Arthur Marks

Friday Foster, ex modella e ora fotografa per un giornale, è testimone involontaria dell’omicidio di Blake Tarr, l’uomo di colore più ricco d’America, al Los Angeles International Airport . Non è che il primo episodio di una cospirazione che mira a uccidere altri eminenti personalità della comunità afro-americana. Tratto dall’omonimo fumetto (1) e film decisamente sottovalutato, anche a causa dell’aspetto

Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street > Tim Burton

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale – numeroquattro, aprile 2008 (pag. 36). download. ALTA qualità 9.5 mb | BASSA qualità 4.5 | ANTEPRIMA Edward & Sweeney: lame a confronto. «Kevin, You wanna play scissors, paper, stone again?» «No!» «Why not?» «Cause it’s boring. I always win!» Edward e Kevin in Edward mani di forbice «Now, with a sigh you grow warm in my hand» My

Italo Marazzi

Un burattino di nome Pinocchio – indice dei capitoli Intervista al numero 2 di Pinocchio: Italo Marazzi Italo Marazzi. All’estero, con Un burattino di nome Pinocchio, è conosciuto come ‘Earl Martin’, e in alcuni crediti il suo nome è storpiato in versione italo-americana, in ‘Marrozzi’. La sua bravura è a dir poco straordinaria. A 74 anni è uno dei più validi