Monthly Archives: ottobre 2011

Terraferma > Emanuele Crialese

Le cose devo essere andate in questo modo: Rai Cinema: Crialese? Crialese: Sono io, chi parla? Rai Cinema: Rai Cinema…(immaginatelo detto con il tono dei brigatisti durante la telefonata fatta per far rinvenire il corpo di Aldo Moro) Crialese: Ah… Rai Cinema: Ha capito? Crialese: Si… Rai Cinema: Abbiamo qui dei soldi per fare un film su Lampedusa e i

Din dragoste cu cele mai bune intentii (Best Intentions) > Adrian Sitaru

Din dragoste cu cele mai bune intentii Adrian Sitaru Tit. internazionale: “Best Intentions” / Romania-Ungheria / 2011 / colore / rumeno / 105’ / 35mm 64. Festival internazionale del film Locarno – Concorso internazionale di Roberto Rippa Alex è un ultratrentenne emotivo e nevrotico. Quando sua madre viene ricoverata per un colpo apoplettico, la sua vita finisce sottosopra. All’ospedale, infatti,

Adrian Sitaru (2011)

Intervista a ADRIAN SITARU, regista di “DIN DRAGOSTE CU CELE MAI BUNE INTENTII” (“Best Intentions”) di Roberto Rippa Nato in Romania nel 1971, Adrian Sitaru nel 2002 è assistente di Costa-Gavras per “Amen.”. Nel 2007, si aggiudica il Pardino d’oro per il migliore cortometraggio internazionale al Festival di Locarno grazie a “Valuri” (2007). Il suo primo lungometraggio “Pescuit sportiv”, dello

Napoli // Mondovisioni. I documentari di Internazionale

“Last Chapter: Goodbye Nicaragua”, Peter Torbiörnsson MONDOVISIONI – I documentari di Internazionale 31 OTTOBRE 2011 Cinema Academy Astra a Napoli QUARTO APPUNTAMENTO
Anteprima del
 IV Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli
e di
AstraDoc – Viaggio nel Cinema del Reale “Impunity”, Juan J. Lozano e Hollman Morris Ore 19.00 LAST CHAPTER: GOODBYE NICARAGUA | di Peter Torbiörnsson Ore 21.00 IMPUNITY |

Varese // Domenica Uncut – John Waters, The Pope of trash

John Waters, a sinistra, con Divine al naturale DOMENICA UNCUT presenta John Waters – The Pope of trash Domenica 30 ottobre 2011 Presso: TWIGGY CLUB Via de Cristoforis n.5 Varese. PROIEZIONE GRATUITA Ore 18:30 POLYESTER, 1981. Ore 20.45 FEMALE TROUBLE , 1974. [VO sott. in italiano] Ore 20.45 PINK FLAMINGOS, 1972. [VO sott. in italiano] POLYESTER “Polyester” non è –

Antropophagus > Joe D’Amato

C’era un tempo in cui in Italia si facevano film coraggiosi, estremi, a volte insopportabili. Venivano censurati, odiati e amati, e non erano nemmeno perfetti nella scrittura e nella recitazione (e in alcuni casi anche nella regia – ma a quel tempo c’erano degli artigiani del cinema che oggi ce li sogniamo). Eppure osavano, e, in un modo o nell’altro,

Monica Carrozzoni Malpighi | Ubiqua

MONICA CARROZZONI MALPIGHI di Istituto Micropunta UBIQUA 12 Novembre 2011>28 Gennaio 2012 Opening 11 Novembre 2011 dalle 20.00 alle 23.00 Le Biciclette Art Gallery Via XX Settembre 11 90141 Palermo Reception: dal Giovedì al Sabato dalle 18.00 alle 22.00 Le Biciclette Art Gallery ha il piacere di presentare UBIQUA, solo-show di Monica Carrozzoni Malpighi. Un’ampia selezione di quadri, disegni e

Nanni + Gipi | Ricompensati

Ricompensati (Rewarded) Somebody has a Department, Somebody has a ski pass. Direction, Animation: Giacomo NanniSound, Voice, Music: GipiYear: 2011Length: 1’34”italiano / subt. english «I am an admirer of Giacomo Nanni’s work. I’ve always believed, since the first time I met him in Ravenna, that he has a few pages of a story never told and seen before. In addition to

A Dangerous Method > David Cronenberg

David Cronenberg “A Dangerous Method” e il cinema “pericoloso” Esiste da sempre, nelle opere di Cronenberg, un percorso stilistico e tematico, quello della mutazione del corpo e della mente. Corpo non inteso soltanto come involucro, ma come contenitore vuoto, pronto per essere riempito o “infettato” dai percorsi dell’evoluzione, della psiche, della scienza, dalla sessualità, dalla tecnologia e dai cambiamenti sociali

Locarno 65 // Open Doors

65. Festival internazionale del film Locarno Open Doors 2012: focus sull’Africa francofona subsahariana Dopo l’India nel 2011, la prossima edizione di Open Doors, il laboratorio di coproduzione del Festival del film Locarno, sarà dedicata all’Africa francofona subsahariana. Con il sostegno della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del Dipartimento federale degli affari esteri, la sezione Open Doors, che ogni