Monthly Archives: settembre 2012

Flesh > Paul Morrissey

Flesh regia di Paul Morrissey (USA/1968) recensione a cura di Fabrizio Fogliato Flesh (id., 1968) è il primo film girato in totale autonomia da Paul Morrisey; film di cui cura anche sceneggiatura, fotografia e montaggio con il sodale Jed Johnson. Il film che rappresenta anche il primo successo mondiale per la “Factory” di Andy Wharol, venne girato in sei sabati

Saziando l’uomo > Alessandro G. Capuzzi, Emanuele Dainotti

Saziando l’Uomo è un film da manuale, da manuale di filosofia. Forse è per questo che pare non poggiare su di una Weltanschauung originaria dei due autori che troppo spesso cedono alla tentazioni di rendere dialogicamente tutta una serie di enunciati filosofici, finendo col denunciare una mancanza di naturalezza soprattutto a livello recitativo. Di conseguenza, fatica a venire fuori l’idea

Bella addormentata > Marco Bellocchio

Bella addormentata regia di Marco Bellocchio (Italia-Francia/2012) recensione a cura di Michele Salvezza   La Bella addormentata a cui fa riferimento Bellocchio non è una persona fisica. La Bella addormentata è piuttosto la nostra coscienza, immobile di fronte ad ogni dilemma morale che ci tocca da vicino. Ma La Bella addormenta è anche l’Italia, il nostro Paese, incapace di superare

Radio-actif > Nathan Hofstetter

«Non saprei dire com’è cominciata, di preciso. Quello che ricordo è che ero su un set, dormivo sempre meno, sentivo l’angoscia che cresceva; poi, una mattina, ho guardato la televisione con la nettissima sensazione di essere io, e non il principe William, quello che stava per sposarsi con Kate Middletone. Si chiama scompenso psicotico, ma l’ho scoperto solo più tardi»

Prometheus > Ridley Scott

PROMETHEUS E se fosse il nulla? “Prometheus” è un film sulla vita, sulla morte e sull’universalità dell’esistente. Ma prima di ogni cosa è un film sul mistero, e cioè su tutto ciò che va al di là delle capacità razionali dell’uomo. È un film su ciò che è nascosto, indecifrabile, incomprensibile. Ed è un film che, per riflettere in maniera

À ma soeur! (A mia sorella!) > Catherine Breillat

À ma soeur! (A mia sorella! / Fat Girl) regia di Catherine Breillat (Francia-Italia/2001) recensione a cura di Fabrizio Fogliato «Non mi interessano i film digestivi e ricreativi, ma quelli perturbanti ed ambigui, perché la vita è così». Con questa dichiarazione Catherine Breillat rispondeva alle feroci critiche che avevano salutato l’uscita di À ma soeur! (A mia sorella!, 2001). E

Cavatore (Al) // Cronosfera | 21-23 settembre 2012

CRONOSFERA 2012 Festival internazionale di arti, scienze, musica e video 21-22-23 settembre 2012 Cavatore (Alessandria) tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito cronosferafestival.com   Quest’anno Cronosfera dedica la sua Terza edizione 2012 al Sole, stella madre del nostro sistema solare. Il Sole fin dall’antichità ci ha suggerito il concetto di tempo e seguendo il suo percorso sferico quotidiano ne abbiamo

Orson Welles | Mr. Arkadin

Mr. Arkadin di Orson Welles Robin edizioni, 2012 Pagine: 288 prezzo: € 14,00 compra online (-15%) ISBN: 978-88-7371-311-1     Mi fissò con occhi spenti. Le diedi una scrollata. «Che nome ti ha fatto? Dimmelo!». Intanto, i poliziotti si erano accertati che l’uomo era morto. Riadagiarono con cura il corpo sulla pozza di sangue. Assicurarono la scena del crimine per

Report // Venezia 69 sembra il titolo di un film di Tinto Brass

Venezia 69 sembra il titolo di un film di Tinto Brass Michele Salvezza alla 69. Mostra Internazionale d’Arte cinematografica (2012)   Venezia 69 sembra il titolo di un film di Tinto Brass. Uno di quelli parlati in veneziano stretto, dove le donnine fanno di tutto per attirare l’attenzione sollevandosi la gonna davanti al primo che passa e i maschietti, vestiti