Monthly Archives: febbraio 2014

La última película > Raya Martin, Mark Peranson

Lo spleen cinefilo di un film bizzarro «Mi sta già sul cazzo», il film è incominciato da pochi minuti ma un ragazzo barbuto (perché oggi tutti hanno la barba? Quasi quasi me la taglio!), due posti sulla destra al mio, ha già le idee chiarissime. Alex Ross Perry non è propriamente un mostro di simpatia, già nel film da lui

Matan Rochlitz & Ivo Gormley | The Runners

Correre. Un passo dietro l’altro. Dilatare il cuore, estendere la muscolatura, aprire i polmoni, dosare le forze. Pensare, far correre il cervello. Due filmmaker, Matan Rochlitz e Ivo Gormley, hanno seguito nel corso delle stagioni una serie di runner per i parchi londinesi, interrogandoli sulla vita e sul senso che ad essa attribuiscono, ricamando un ritratto piuttosto interessante del nostro

Mancanza-Inferno > Stefano Odoardi

L’angelo sterminatore riparatore Volti attoniti eppure mobili, loquaci e tuttavia paralizzati dal terrore, bagnati da una luce strana, né giorno né notte. L’Inferno sono già quegli indizi del loro essere materia, carne uguale a transenne e reticolati. Venti persone, donne e uomini, cinte in un cumulo di macerie: dannati. Elaborano un trauma, fissano e piangono, s’interrogano e parlano. «Siamo morti!…

The Stone Roses: Made of Stone > Shane Meadows

Shane Meadows possiede la rara capacità di cogliere la pancia dell’Inghilterra e della sua working class, andando oltre gli stereotipi che troppo spesso incontriamo nel cinema UK. Non c’è il pietismo innescato da una visione ideologica à la Ken Loach, né l’apologia delle common people della musica pop o di (certo) cinema di Stephen Frears o Mike Leight. Meadows arriva

Bologna // Visioni Italiane 2014 (26 febbraio – 2 marzo)

Visioni Italiane 20° Concorso nazionale per corto e mediometraggi 26 febbraio – 2 marzo 2014 Cinema Lumière | Piazzetta Pier Paolo Pasolini 2b | Bologna cinetecadibologna.it/visioni_italiane_2014   Una ribalta per i registi del futuro Visioni Italiane nasce nel 1994 per dare a spazio a tutti quei lavori dal formato irregolare che ogni anno vengono realizzati dai giovani autori sul territorio

Miriam Bratu Hansen | Cinema & Experience. Le teorie di Kracauer, Benjamin e Adorno

Cinema & Experience Le teorie di Kracauer, Benjamin e Adorno Autore: Miriam Bratu Hansen Anno: 2013 Lingua: italiano Pagine: 416 Prezzo: 38,00 € Editore: Johan & Levi editore ISBN: 978-88-6010-087-0 Formato: 15,5 x 23 cm Finitura: Brossura Carta: Arcoprint edizioni COMPRA ONLINE     A partire dagli anni novanta i cosiddetti cinema studies hanno subito una tale proliferazione da diventare

Milano // Retrospettiva Ashgar Farhadi (28 febbraio – 12 marzo)

Retrospettiva Ashgar Farhadi 28 febbraio – 12 marzo 2014 Spazio Oberdan | viale Vittorio Veneto 2, Milano oberdan.cinetecamilano.it   Un omaggio dovuto, comprendente i primi lungometraggi in v.o. con sottotitoli, a uno tra i più importanti registi iraniani contemporanei. Quarantenne, Ashgar Farhadi si discosta alquanto per stile, tematiche e ambientazioni dei conterranei Kiarostami e Makhmalbaf. Nel suo cinema è sempre

Fists of Legend (Jeonseolui Jumeok) > Kang Woo-suk

Mal di Corea Durante l’anno, specie in inverno, quando il tempo uggia e l’umore beccheggia, incappo in violentissimi attacchi di Corea. Arrivano improvvisi, tra una visione autarchica ed una proiezione indie, mi fanno perdere i sensi e i freni inibitori. Al risveglio mi trovo sovente nudo depilato e coperto di elettrodi, un martello in mano, brandelli di cuoio capelluto attaccativi,