Monthly Archives: maggio 2014

Maps to the Stars > David Cronenberg

Maps to the Stars > David Cronenberg

Le stelle non bruciano piano Sia che si occupi di storie di mafia russa, di Jung, o di ristoratori dell’Indiana, David Cronenberg non può fare a meno di parlarci di corpi, di corpi pulsanti e vivi che reagiscono in relazione alla mente e che da essa non possono prescindere. Questa volta le macchine desideranti, i corpi incompatibili alle pulsioni, sono

Perché Nymphomaniac è una trappola

Perché Nymphomaniac è una trappola a cura di Giulia Belloni Ogni volta che esce un nuovo film di Lars von Trier, sarà per via dello stillicidio mediatico fatto di anticipazioni e provocazioni che lo precede per mesi, la frase più ricorrente è: «[…] però è il suo lavoro più onesto e viscerale». Che il film sia bello, brutto, o oscilli

Le meraviglie > Alice Rohrwacher

Il coraggio delle meraviglie a cura di Alessio Galbiati   «La natura ama nascondersi» – Eraclito   Disattendere. Lasciare per strada aspettative e preconcetti, scivolare oltre le ovvietà e l’affresco bucolico, oltre la natura più scontata e buonista, al di là del cinema furbo, delle inquadrature ammiccanti, oltre la facile bellezza delle grandi bellezze. Disseminare segni e frustrare ogni emozione.

Report // Muestra Internacional De Cine De Santo Domingo 2014

Evento cardine nel panorama cinematografico dominicano, la Mostra del Cinema di Santo Domingo giunta alla XVI edizione riesce ad unire tutti gli appasionati cinefili e addetti del settore come nessun altra manifestazione uqa nel paese dove la cinematografia sta cambiando, dove una recente legge sul cinema ha portato nuovi investimenti e ha attirato diverse produzioni anche di una certa importanza

Zwei Leben (Two Lives) > Georg Maas, Judith Kaufmann

Anche se sono passati molti anni dalla fine del secondo conflitto mondiale e dai suoi orrori senza fine, possiamo rilevare tremori del suo impatto sismico ancora oggi. Questo pensiero deve avere attraversato la mente dei regist Georg Maas e Judith Kaufmann, che prendono liberamente in prestito un testo scritto dall’autore Hannelore Hippe e ci regalano una pagina di storia poco

El limpiador (The Cleaner) > Adrián Saba

Un auto passa sulla strada. Notte inoltrata. Un giovane fuma e osserva il movimento dei veicoli. Passa un’altra macchina. Quando passa la terza, si lancia. Lima è falcidiata da una epidemia che attacca i polmoni e in poche ore si presentano i primi sintomi. Tosse e dolori al petto. Pochi giorni e subentra la morte. Il numero delle vittime aumenta,

ilcanediPavlov! | Cannes Classics

ilcanediPavlov! | Cannes Classics

Qual è il riflesso condizionato (o pavloviano) che ci scatta quando sentiamo la parola Cannes? Croisette! Dal 1939, con qualche interruzione dovuta alla seconda guerra mondiale (robetta insomma), il bel mondo del cinema, della finanza e dell’evasione (fiscale) si da appuntamento a pochi chilometri dal paradiso fiscale monegasco per celebrare la settima arte e l’ego(mania). Un convegno al quale convergono

Kyungmin Woo | JohnnyExpress

Mejo de Godzilla! Un piccolo gioiello scovato in rete all’interno del quale contano solo le dimensioni. Scale diverse che interagiscono tra loro con esiti catastrofici. La storia è quella di un uomo delle consegne decisamente pigro, d’una società che è una specie di FedEx interplanetaria, alle prese con il recapito di un pacco decisamente insolito. La noia versus un evento

Candidature David di Donatello 2013-14

Candidature David di Donatello 2013-14

Il capitale umano e La grande bellezza prendono tutte le nomination possibili ai David 2013-14 (rispettivamente 19 e 18). Se si tiene conto che le categorie sono 20 (eslcusi i premi per le opere straniere e quelli per documentario e cortometraggio) è chiara la misura del bottino pieno dei due film più apprezzati dai 1468 votanti. Questa edizione dei David

Intervista a Pablo Larraín

Intervista a Pablo Larraín

Lo inseguo da oltre un anno ormai, da quando vidi per la prima volta NO, un film formidabile, come del resto tutti quelli diretti dal cileno Pablo Larraín (Santiago del Cile, 1976): uno degli autori cinematografici più solidi e straordinari del cinema contemporaneo. È difficile parlare con lui perché ogni giorno è al lavoro su un qualche progetto (serie TV,