Monthly Archives: luglio 2014

Tiziano Sossi su Sylvano Bussotti

Sylvano Sylvano – un documentario di Tiziano Sossi, che voleva girare un film su Giorgio Gaslini Al Festival Mix di Milano, il documentario di Tiziano Sossi su Sylvano Bussotti   intervista di Chiara Zanini   Chiara Zanini: Sylvano Bussotti è uno dei grandi compositori della nostra epoca, ma è anche pittore, poeta, romanziere, regista, attore, scenografo e costumista, cantante, organizzatore

Punto e a Capo – d’Orlando (per Nomadica)

Punto e a Capo – d’Orlando (per Nomadica)

In occasione dell’inaugurazione della quinta stagione (al solito, itinerante) di Nomadica, che si terrà a Capo d’Orlando dal 20 al 24 agosto nella forma di festival/mostra/rassegna/happening, proponiamo un piccolo testo pensato per il catalogo/giornale della ricchissima mostra che si articolerà in cinque giornate affacciate sul mare siciliano durante le quali sarà possibile incrontrare, ritrovare, scoprire e dimenticare opere di Augusto

Capo d’Orlando // Nomadica | 20-24 agosto

NOMADICA – 5° anno Mostra itinerante per il cinema di ricerca 20-24 agosto 2014 Capo D’Orlando (ME) nomadica.eu   Dopo l’intenso passaggio dello scorso anno, in cui abbiamo presentato quei film di Vittorio Sindoni e Giuseppe Fava che raccontano la Sicilia tra inchieste, arte, poesia, denuncia, in modo ancora oggi insuperato, Capo d’Orlando diventa nel 2014 il luogo da cui

Rudolf Arnheim | Film come arte

FILM COME ARTE autore: Rudolf Arnheim Traduttore: Gobetti P. Editore: Abscondita Collana: Aesthetica Data di Pubblicazione: Luglio 2013 ISBN: 8884164044 ISBN-13: 9788884164049 Pagine: 202 Prezzo di copertina: 21,00€ con un testo di Guido Aristarco     “Il film parlato si sforza oggi di combinare scene visivamente mediocri ricche di dialogo con lo stile tradizionale e completamente diverso di una ricca

Gli uraniani > Gianni Gatti

SCANDAGLIO AL SOLE   La spiaggia vis(su)ta un po’ come il deserto (soprattutto se si tratta di una spiaggia deserta). Un luogo al riparo dal mondo o dal sé, per avere però la rivelazione e la consapevolezza del sé. Con la sabbia che si sgranella, metafora della corazza interiore sfaldantesi, e il sole, occhio del mondo e degli uomini, a

Locarno 67 // Pardo d’onore a Agnès Varda

La poliedrica regista francese sarà premiata durante il 67° Festival del film Locarno (6 – 16 agosto) con il Pardo d’onore Swisscom.   Dopo aver lavorato come fotografa di teatro, Agnès Varda debutta alla regia nel 1954 con il lungometraggio La Pointe Courte, con Philippe Noiret, anch’egli al suo primo ruolo. Il film, che vede Alain Resnais al montaggio, s’impone

Il maschilismo del cinema italiano (2000-2013)

Il maschilismo del cinema italiano (2000-2013)

Dopo aver letto su di un blog di Indiewire che negli ultimi 5 anni solo il 4,7% dei lungometraggi prodotti da Major hollywoodiane sono stati diretti da donne (titoli usciti in sala comprensivi di film di animazione e film concerto), ho pensato fosse il caso di capire quali fossero le proporzioni in Italia. Per farlo ho preso in considerazione i