La rieducazione > Amanda Flor [Davide Alfonsi, Alessandro Fusto, Denis Malagnino]

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Un neo-laureato ventottenne senza lavoro trascorre le sue giornate tra parrocchia e volontariato fino a quando il padre lo sbatte fuori casa non prima di averlo segnalato a un amico piccolo imprenditore edile perché gli dia lavoro in un suo cantiere. Dovrà affrontare molto più di un nuovo, faticoso, lavoro.

Il colelttivo Amanda Flor (di Guidonia) produce, con soli 500 euro, un film che parla di molte cose: di mancanza di lavoro, di precarietà, della difficoltà (impossibilità) di trovare un lavoro che corrisponda agli studi effettuati ma ancora di più di mancanza di solidarietà. Anche il protagonista non tarderà a dimenticarsi dei suoi propositi di solidarietà e mutuo appoggio appena le cose per lui svolteranno.
Amaro e ironico ritratto della situazione del lavoro (e non solo) dell’Italia di oggi. Una delle opere più vitali della Settimana della critica (e non solo) della sessantatreesima Mostra del cinema di Venezia.

Roberto Rippa

Intervista al collettivo Amanda Flor su Nonsolocinema

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+