The Girl Most Likely to… > Lee Philips

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Una ragazza presa di mira dai suoi compagni di scuola per la sua bruttezza rimane vittima di un incidente che la lascia sfigurata. In seguito a un intervento di chirurgia estetica che la rende bellissima quanto irriconoscibile, decide di vendicarsi di chi l’aveva presa in giro lasciando dietro di sé una lunga serie di vittime.

 

Prima della Carrie di Brian De Palma c’è stata la Miriam Knight di The Girl Most Likely to…
Come Carrie, anche Miriam è vittima di pesanti vessazioni da parte dei suoi compagni di scuola e anche qui a causa della sua diversità, nella fattispecie la sua sgradevolezza estetica.
In seguito all’ennesimo pesante scherzo, Miriam, sconvolta, si mette alla guida della sua automobile e rimane vittima di un incidente che la sfigura costringendola a un intervento di chirurgia plastica che la restituisce bella e, per chi l’ha vessata fino a poco prima, irriconoscibile. La trasformazione le permetterà di mettere in opera la sua vendetta omicida, vendetta che raggiungerà picchi di sublime perfidia e crudeltà.
Il paragone con il film di De Palma termina qui, limitandosi alla traccia, questo è infatti un film realizzato per la televisione e decisamente orientato verso la commedia. Scritto da Agnes Gallin e Joan Rivers, attrice comica tra le più politicamente scorrette mai apparse alla televisione americana, The Girl Most Likely to… è uno dei film appartenenti alla serie ABC Movie of the Week, andata in onda tra il 1969 e il 1976. Quello del film della settimana della ABC era uno spazio dedicato a opere prodotte appositamente per la televisione, con intenti talvolta sperimentali, che ebbe modo di fornire a talenti allora sconosciuti l’occasione di una prima prova (tanto per dire, Duel, primo film di Steven Spielberg dopo una serie di cortometraggi e episodi di serie TV, faceva parte della serie) e anche di sottoporre al giudizio dei telespettatori episodi pilota di serie poi realizzate come Marcus Welby M.D, The Six Million Dollar Man (L’uomo da sei milioni di dollari) e Starsky and Hutch, tanto per citarne tre tra i tanti.
Commedia caustica, crudele e ironica, apprezzatissima anche da chi è troppo giovane per averla vista alla sua prima trasmissione, The Girl Most Likely to… ha il pregio di utilizzare nel ruolo della protagonista, per la prima volta, Stockard Channing, una tra le attrici migliori (nonché più sottovalutate, almeno dalle nostre parti) del grande e piccolo schermo e di affiancarle Ed Asner, altro ottimo attore noto per la sua partecipazione alla sitcom degli anni ‘70 The Mary Tyler Moore Show (e, qualche anno dopo, per il suo spin-off drammatico Lou Grant). Nei ruoli di secondo piano, tanti volti televisivi dell’epoca, tra cui Fred Grandy (il Gopher di The Love Boat) e Larry Wilcox (CHiPs).

 

Roberto Rippa

 

The Girl Most Likely to… (USA, 1973)
Regia: Lee Philips
Sceneggiatura: Agnes Gallin e Joan Rivers
Musiche: Bernardo Segall
Fotografia: Richard C. Glouner
Montaggio: Diane Adler e George Jay Nicholson
Interpreti principali: Stockard Channing, Edward Asner, Jim Backus, Joe Flynn, Chuck McCann, Carl Ballantine, Cyril Delevanti
73’

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+