«Schermi del male» a Milano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Inizia il 7 novembre all’Anteo spazioCinema alle ore 10.00 “Schermi del male. Esperienza immaginale del male attraverso il cinema.” la rassegna di film e dibattito. Ogni domenica mattina: 7,14,21 e 28 novembre, dalle 10 alle 13.30.

Grazie alla visione di quattro film, come fonti immaginative particolarmente ricche e cariche di significato simbolico, si invita ad accostarsi al tema del male con uno sguardo senza pregiudizi per approfondire e dare vita, per percepire e nominare le sue forme e le sue figure con l’aiuto di immagini spiazzanti e provocatorie.
L’esercizio immaginale consiste in una contemplazione rilassata e attenta delle immagini filmiche e in una loro rivisitazione e meditazione in gruppo, regolata dal rispetto di semplici raccomandazioni. Si proverà a far parlare il film come organismo vivente, dotato di una propria materialità, fisionomia e soggettività ricca di senso. Non si tratterà di un’analisi linguistica del film, né di un’interpretazione critica, né di un sfoggio di cultura cinematografica, piuttosto di un rapporto prolungato con la sua sostanza riverberante e magmatica, per far riemergere e rivivere le immagini del male in esso suggellate.

– Fritz Lang, M – Il mostro di Düsseldorf (M) (1931)
Una città tedesca assiste sgomenta a ripetuti rapimenti e omicidi di bambine. Il colpevole si trova braccato tra le forze di polizia e la criminalità organizzata, infastidita dalla presenza pressante della giustizia ordinaria. Di fronte a un tribunale di pezzenti, delinquenti e prostitute il mostro rivela la forza malvagia che lo spinge a tali crimini.

– Werner Herzog, Nosferatu, il principe della notte (Nosferatu: Phantom der Nacht) (1978)
Jonathan viene attirato dall’atmosfera lugubre e spettrale del castello del Conte Dracula. Risucchiato e trasfigurato dai suoi misteri torna dalla moglie Lucy, che si sacrifica per sconfiggere il male e salvare il marito. Ma Jonathan non riuscirà a liberarsi dall’incantamento malefico del vampiro Nosferatu.

– David Lynch, Velluto blu (Blue Velvet) (1986)
I giovani Jeffrey e Sandy scoprono nel prato della loro cittadina un orecchio umano reciso. Dalle loro investigazioni emerge un mondo sordido e malfamato fatto di violenza, sesso, droga e corruzione. Dorothy, una cantante sensuale e ambigua li trasporta in un vortice di minacce, rapimenti e depravazione e la storia si snoda in un crescendo di provocazioni e violente tragedie.

– Lars von Trier, Antichrist (2009)
Un uomo e una donna fanno l’amore appassionatamente, nell’altra stanza il loro bambino esce dal letto in cui dormiva, si arrampica sulla finestra e precipita morendo. Il dolore dei genitori li trascina in un rapporto morboso e terapeutico e li spinge a contatto con la natura che prenderà il sopravvento in un mondo governato dal male.

Condurrà dell’esperienza il gruppo di pedagogia immaginale dell’Università di Milano Bicocca:
Prof. Paolo Mottana,
Dott.ssa Francesca Antonacci
Dott.ssa Marina Barioglio
Dott. Fabio Botto
Dott. Raul Citterio
Dott.ssa Ilaria De Lorenzo
Dott. Giovanni Rizzo
Dott.ssa Elisa Rossoni

www.immaginale.it

Anteo spaziocinema
via Milazzo 9
20121 Milano
02-6597732

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+