Cartoni d’Italia – Prefazione di Bruno Bozzetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Bruno Bozzetto e Mario Verger

Cartoni d’Italia
un secolo di cinema di animazione italiano
con la prefazione di Bruno Bozzetto

Cartoni d’Italia mi è sembrato ricchissimo di notizie (ma dove le hai prese?) e così dettagliate, anche per ciò che mi riguarda, da lasciarmi stupito. I miei rapporti con Ezio Gagliardo, ad esempio, e la cessione dei film i cui diritti ho poi ricomperato a mie spese.
Poi trovo che sia scritto in maniera sciolta, discorsiva e molto accattivante. Ricco di citazioni appropriate ed esplicative e pieno di date cifre ed aneddoti.
Il tuo è stato un lunghissimo e sofferto lavoro ma mi sembra ne sia valsa la pena.
Forse mi ha un po’ confuso il passare da una data ad una molto antecedente, poiché saltando da un autore all’altro, non si può che ricominciare dall’inizio della sua carriera, e quindi tornare indietro nel tempo.
Ma nell’insieme mi sembra veramente un lavoro ben fatto ed accurato.
Conoscendo comunque i tuoi film e facendo una riflessione mi ha colpito il fatto che pur lavorando entrambi nei cartoons abbiamo sfruttato argomenti decisamente opposti.
Io ho sempre inventato storie di carattere generale, e mai legate all’attualità od a personaggi veri ed esistenti (salvo rarissimi e brevissime apparizioni), mentre tu hai sempre realizzato film in cui i personaggi erano attualissimi ed addirittura viventi. Cosa curiosa.
Non mi resta che augurare un grande successo a Cartoni d’Italia, che non potrà che soddisfare gli amanti ed i professionisti del disegno animato, sempre più numerosi e curiosi di conoscere il “backstage” di ciò che vedono sul grande e piccolo schermo.

Bruno Bozzetto

La riproduzione parziale di parti dell’opera è permessa a condizione che vengano riportati i seguenti dati: «Cartoni d’Italia – un secolo di cinema di animazione italiano», di Mario Verger, con prefazione di Bruno Bozzetto, Cinemino 2008 e Rapporto Confidenziale 2011. Testo © Mario Verger, 2008. Tutti i diritti riservati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+