Ugo Tognazzi: L’arte dell’attore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

01.04.11 – 01.05.11
Spazio Oberdan
Viale Vittorio Veneto 2,
angolo piazza Oberdan
Milano

Organizzata in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Lombardia, presentiamo un’ampia rassegna dedicata a Ugo Tognazzi. Diciannove i titoli in programma, fra i quali anche L’uomo dalla bocca storta, documentario in realtà su Luciano Salce che abbiamo però deciso di inserire perché Salce molto lavorò con Tognazzi, realizzando insieme a lui due dei suoi film più importanti – Il federale e La voglia matta -, entrambi in rassegna. Segnaliamo fin d’ora che alla proiezione di I viaggiatori della sera (venerdì 1 aprile, ore 21.15), di cui Tognazzi firmò anche la regia, sarà presente in sala per un incontro con il pubblico Ornella Vanoni.

Ve. 8 apr. (h 21.30)
Sa. 16 apr. (h 15)
La donna scimmia
R.: Marco Ferreri. Sc.: M. Ferreri, Rafael Azcona. Int.: U. Tognazzi, Annie Girardot, Achille Maieroni. Italia/Francia, 1963-‘64, b/n, 90’.
Un cinico impresario convince una donna resa mostruosa dalla fitta peluria che la ricopre a sposarlo. L’uomo ha capito di poterla sfruttare esibendola nelle fiere. Verranno mostrati i due finali del film: quello concepito da Ferreri e quello voluto dal produttore Carlo Ponti.

Do. 10 apr. (h 17)
Ma 26 apr. (h 21.30)
Il federale
R.: Luciano Salce. Sc.: L. Salce, Castellano e Pipolo. Int.: U. Tognazzi, Gianni Agus, Gianrico Tedeschi, Stefania Sandrelli, Georges Wilson, L. Salce. Italia, 1961, b/n, 100’.
Giugno ‘44. Attraverso mille peripezie, fra un militante delle brigate nere e un mite professore antifascista si stabilisce una sorta di amicizia. E sarà proprio quest’ultimo a salvare il federale dal linciaggio all’arrivo degli alleati.

Ma 26 apr. (h 16.45)
Ve. 29 apr. (h 21.30)
La grande abbuffata
R.: Marco Ferreri. Sc..: M. Ferreri, Rafael Azcona. Int.: U. Tognazzi, Marcello Mastroianni, Michel Piccoli, Philippe Noiret, Andrea Ferréol. Italia/Francia, 1973, col., 123’.
Agghiacciante metafora di una società che tende all’autoannientamento, il film racconta di come quattro amici decidono di suicidarsi rinchiudendosi in una casa e mangiando fino a scoppiare.

Me. 6 apr. (h 17)
Ve. 8 apr. (h 17)
L’immorale
R.: Pietro Germi. Sc.: Tullio Pinelli, Alfredo Giannetti, Carlo Bernari, P. Germi. Int.: Ugo Tognazzi, Stefania Sandrelli, Gigi Ballista. Italia, 1966, b/n, 100’.
Per il musicista Sergio diventa sempre più complicato giostrarsi fra la moglie, i tre figli e le sue due amanti. Quel ritmo stroncherebbe chiunque.

Sa. 2 apr. (h 19)
Me. 27 apr. (h 17)
In nome del popolo italiano
R.: Dino Risi. Sc.: Age e Scarpelli. Int.: U. Tognazzi, Vittorio Gassman, Yvonne Forneaux, Agostina Belli. Italia, 1971, col., 103’.
Un industriale ricco e senza scrupoli si trova coinvolto nella morte per droga di una giovane donna. Il giudice che conduce le indagini è convinto della sua colpevolezza e arriverà a distruggere le prove che lo scagionerebbero.

Sa. 23 apr. (h 21.30)
Do. 1 mag. (h 17)
Io la conoscevo bene
R.: Antonio Pietrangeli. Sc.: A. Pietrangeli, Ettore Scola, Ruggero Maccari. Int.: U. Tognazzi, Stefania Sandrelli, Nino Manfredi, Enrico Maria Salerno. Italia/Fr./RFT, 1965, b/n, 109’.
Adriana è una bella ragazza di provincia che arriva a Roma piena di speranze, entusiasmo e ingenuità. Ma la sua innocenza sarà presto sporcata dallo squallore morale che incontra e che la condurrà al suicidio.

Gio. 7 apr. (h 19)
Gio 14 apr. (h 17)
Il magnifico cornuto
R.: Antonio Pietrangeli. Sc.: Diego Fabbri, Ruggero Maccari, Ettore Scola, Stefano Strucchi, dalla commedia Le Cocu magnifique di Fernand Crommelynk. Int.: U. Tognazzi, Claudia Cardinale, Gian Maria Volonté, Lando Buzzanca, Salvo Randone. Italia/Fr., 1964, b/n, 124’.
Andrea ha una moglie bellissima ed è ossessionato dall’idea che lei lo tradisca. Esasperata, la donna arriva a inventarsi un amante. Ma scherzando, scherzando…

Me. 20 apr. (h 21.15)
Ve. 22 apr. (h 17)
La marcia su Roma
R.: Dino Risi. Sc.: Age & Scarpelli, Elio Petri, Ettore Scola, Ruggero Maccari, Ghigo De Chiara, Sandro Continenza . Int.: U. Tognazzi, Vittorio Gassman, Angela Luce, Roger Hanin, Mario Brega. Italia/Fr., 1962, b/n, 94’.
Negli anni del primo dopoguerra un reduce che vive di espedienti, Domenico Rocchetti, incontra un suo capitano che lo invita ad aderire al movimento fascista. Durante un tafferuglio in un centro rurale, Rocchetti chiede aiuto a un suo ex commilitone, Umberto Gavazza. Dopo varie vicissitudini, i due, una volta liberati, si preparano alla Marcia su Roma. Ma si metteranno di nuovo nei guai, per scomparire infine alle porte della “città eterna”.
La proiezione di mercoledì 20 aprile sarà introdotta dal critico e studioso Pino Farinotti.

Sa. 30 apr. (h 19)
I mostri
R.: Dino Risi. Sc.: Age & Scarpelli, Elio Petri, Ettore Scola, Ruggero Maccari, D. Risi. Int.: U. Tognazzi, Vittorio Gassman, Lando Buzzanca, Marisa Merlini, Michèle Mercier, Sal Borgese, Ricky Tognazzi. Italia/Fr., 1963, b/n, 87’.
Impietoso, feroce, urticante, uno dei film a episodi più riusciti e celebri della commedia all’italiana. Venti brevi storie che compongono una galleria di “mostri” presi dalla realtà della normale società (in)civile. Tognazzi e Gassman al meglio della loro dirompente energia comica e satirica per mettere
a nudo i peggiori vizi del cittadino medio.

Ve. 15 apr. (h 17)
Ritratto di mio padre
R.: Maria Sole Tognazzi. Sc.: M. S. Tognazzi, Manuela Tempesta. Con: U. Tognazzi, Ricky Tognazzi, Gianmarco Tognazzi, Mario Monicelli, Valeria Golino, Ettore Scola, Michel Piccoli, Laura Morante, Pupi Avati, Bernardo Bertolucci, Carlo Lizzani, Michele Placido, Paolo Villaggio, Sergio Cammariere, Thomas Rosahm Tognazzi, M. S. Tognazzi. Italia, 2010, col., 87’.
L’idea di un documentario su Ugo Tognazzi nasce dal desiderio di raccontare, a vent’anni dalla sua scomparsa, la vita, gli amori, le passioni, i successi e le delusioni del grande attore, ma anche di rivelare, per la prima volta, i lati nascosti e i segreti mai svelati, i lavori meno conosciuti. Il film alterna materiali raccolti negli archivi delle televisioni italiane e straniere a film girati (ben centocinquanta come attore e cinque come regista), da foto a filmati inediti conservati dalla famiglia. Per la prima volta la famiglia Tognazzi ha concesso, per la realizzazione del documentario, foto personali e backstage realizzati sul set di alcuni film interpretati da Ugo, ma anche quel materiale familiare che mostra l’attore nel suo mondo personale, o insieme ai suoi amici.

Gio 14 apr. (h 21)
Romanzo popolare
R.: Mario Monicelli. Sc.: Age e Scarpelli, M. Monicelli, collaboratori ai dialoghi Enzo Jannacci, Beppe Viola. Musica: Enzo Jannacci. Int.: Ugo Tognazzi, Ornella Muti, Michele Placido, Pippo Starnazza, Gian Marco Tognazzi. Italia, 1974, col., 110’.
Ambientata a Milano, la storia di Giulio e Vincenzina. Lui è un maturo operaio metalmeccanico e sindacalista, lei una ragazza del sud che Giulio aveva tenuto a battesimo. Quando la ragazza sale al nord, i due si rincontrano e finiscono per sposarsi e avere un bambino. Ma poi Vincenzina si innamora del giovane poliziotto Giovanni, e Giulio la caccia con il figlio…
Gian Marco Tognazzi sarà presente in sala per un incontro con il pubblico.

Ve. 1 apr. (h 17)
Do. 3 apr. (h 19)
Una storia moderna – L’ape regina
R.: Marco Ferreri. Sc.: M. Ferreri, Rafael Azcona, da un’idea di G. Parise (l’atto unico La moglie a cavallo). Int.: U. Tognazzi, Marina Vlady, Riccardo Fellini, Linda Sini, Achille Majeroni. Italia/Francia, 1963, b/n, 91’.
La storia di un uomo che, sposatosi con una brava ragazza di sani principi religiosi, la vedrà trasformarsi in un’assatanata che gli succhierà la vita pur di rimanere incinta.

Sa. 9 apr. (h 15)
La tragedia di un uomo ridicolo
R. e sc.: B. Bertolucci. Int.: Ugo Tognazzi, Anouk Aimée, Laura Morante, Victor Cavallo, Ricky Tognazzi, Vittorio Caprioli, Renato Salvatori, Olimpia Carlisi. Italia, 1981, col., 110’.
Un industriale di origine contadina cerca di imbastire una truffa raccogliendo soldi non per il riscatto del figlio rapito, che crede ormai morto, ma per salvare l’altra sua “creatura”, il caseificio, sull’orlo della bancarotta.

Me. 6 apr. (h 21.15)
L’uomo dalla bocca storta
R.: Emanuele Salce, Andrea Pergolari. Con: Luciano Salce, Emanuele Salce, Giorgio Albertazzi, Lino Banfi, Ennio Morricone, Alessandro Gassman, Franca Valeri, Paolo Villaggio, Enrico Vaime, Catherine Spaak, Lina Wertmüller, Matilde Pezzotta, Jaja Fiastri. Italia, 2009, col., 57’.
Luciano Salce, regista multiforme e prima ancora attore, cabarettista e intrattenitore teatrale e televisivo, era “l’uomo dalla bocca storta” che dà il titolo al documentario realizzato dal figlio Emanuele Salce e da Andrea Pergolari. A partire da lettere, racconti e aneddoti di chi l’ha conosciuto, da foto e filmati, soprattutto provenienti da esperienze teatrali e televisive, le meno note al grande pubblico e forse le più interessanti, i due autori sono riusciti a mostrare come Luciano Salce abbia in molti sensi segnato il cinema del nostro paese, aprendo strade nuove rispetto agli stilemi classici della commedia all’italiana. Soffermandosi su film come Il federale, il documentario evidenzia infatti la tensione di Salce verso un cinema capace di allargare esplicitamente gli orizzonti del genere, intriso di racconto ironico, teso a portare avanti una nuova idea di umorismo. Il tutto riuscendo a unire racconto personale (il fatto che realizzatore e oggetto della realizzazione siano uniti da un legame di stretta parentela si sente) e una visione critica degli eventi affidata sia a una figura di studioso (in questo caso il critico Alberto Pezzotta) sia ai resoconti non sempre agiografici di amici e conoscenti.
I due registi del film, Emanuele Salce e Andrea Pergolari, sarranno presenti in sala per un incontro con il pubblico. Nel corso della serata verranno anche presentati i volumi Tognazzi in giallo, di Andrea Pergolari e Paolo Silvestrini (ed. Perrone, 2010) e Luciano Salce. Una vita spettacolare, di Emanuele Salce e Andrea Pergolari (Edilazio, 2010).

Do. 17 apr. (h 19)
Sa. 30 apr. (h 15)
Venga a prendere il caffè da noi
R.: A. Lattuada. Sc.: A. Lattuada, Tullio Kezich, Piero Chiara, Adriano Baracco, dal romanzo La spartizione di Piero Chiara. Mus.: Nino Rota. Int.: Ugo Tognazzi, Francesca Romana Coluzzi, Angela Goodwin, Milena Vukotic. Italia, 1970, col., 113’.
Ambientata a Luino, la storia delle tre sorelle Tettamanti, bruttine ma dotate ciascuna di un pregevole attributo fisico. Il ragionier Paronzini sposa la minore e si stabilisce nella casa di famiglia, dove instaura un ménage a quattro dal ritmo sempre più serrato.

Ve. 1 apr. (h 21)
I viaggiatori della sera
R.: Ugo Tognazzi. Sc.: U. Tognazzi, Sandro Parenzo, dal romanzo omonimo di Umberto Simonetta. Int.: U. Tognazzi, Ornella Vanoni, Corinne Cléry, Roberta Paladini, Deddi Savagnone, Leo Benvenuti. Italia/Sp., 1979, col., 111’.
In un inquietante futuro, i cittadini del Paese dell’Ordine sono sotto il rigido controllo dell’Esercito della Salute Pubblica. il disc-jockey cinquantenne noto come “Orso Scoppiato” e la moglie femminista sono costretti a lasciare la loro casa e le loro attività per imbarcarsi in una crociera che viene presentata come premio ma dalla quale sembra che nessuno sia mai tornato…
Ornella Vanoni, protagonista del film, sarà presente in sala per un incontro con il pubblico. Coordina l’incontro il critico e studioso cinematografico Pino Farinotti.

Sa. 2 apr. (h 17)
Sa. 9 apr. (h 21.30)
La vita agra
R.: Carlo Lizzani. Sc.: Sergio Amidei, Luciano Vincenzoni, dal romanzo omonimo di Luciano Bianciardi. Int.: U. Tognazzi, Giovanna Ralli, Rossana Martini, Giampiero Albertini, Enzo Jannacci. Italia/Fr., 1963, b/n, 100’.
In pieno boom economico, un impiegato anarchico arriva a Milano deciso a compiere un attentato dinamitardo contro la sede della società che lo ha licenziato. Ma le sirene del benessere e dell’amore lo renderanno uno dei tanti innocui “apocalittici integrati”.

Do. 10 apr. (h 19)
Il vizietto
R.: Edouard Molinaro. Sc.: Francis Veber, Marcello Danon, Jean Poiret, E. Molinaro, dalla commedia La Cage aux folles di Jean Poiret. Int.: U. Tognazzi, Michel Serrault, Michel Galabru, Claire Maurier, Remi Laurent. Italia/Fr., 1978, col., 100’.
Renato Baldi vive da vent’anni con il francese Albin, detto Zazà, insieme al quale gestisce, a Saint Tropez, un “night” per travestiti, “La Cage aux Folles”. I due non nascondono la loro omosessualità e vivono come marito e moglie. Nel passato dell’italiano, però, c’è stata una brevissima avventura eterosessuale, dalla quale è nato un figlio, Laurent. Un giorno, il giovane annuncia al padre e a Zazà – che gli ha fatto da madre – l’intenzione di sposare Adrienne, figlia di un importante uomo politico conservatore. Il problema è che Laurent è stato presentato da Adrienne ai suoi come figlio di un diplomatico. Così, il giorno della presentazione fra genitori Renato e Zazà dovranno fingere di essere quello che non sono.

Ve. 15 apr. (h 19)
Gio. 28 apr. (h 17)
La voglia matta
R.: Luciano Salce. Sc.: Castellano & Pipolo, L. Salce. Int.: U. Tognazzi, Catherine Spaak, Gianni Garko, Diletta D’Andrea, L. Salce, Franco Giacobini. Italia, 1962, b/n, 110’.
L’ingegner Antonio Berlingheri, industriale milanese, si reca a visitare il figlio in un collegio. Lungo la strada, si imbatte in un gruppo di ragazzi diretti ad un pic-nic al mare che lo sottopongono a una serie di scherzi ed infine lo invitano a trascorrere con loro il giorno festivo. Berlingheri comincia a corteggiare una ragazza di sedici anni, Francesca, e se ne invaghisce. Ma quando ha quasi dimenticato i suoi doveri, la giornata festiva termina, i ragazzi riprendono la strada di casa e lui va a trovare il figlio.

Cineteca Milano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+