Scampia. Italia // terzo appuntamento 09.04.11

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scampia. Italia – Immagini in movimento
terza serata // sabato 9 aprile, 21.00
@ SPAZIO FRIDA, c/o Frida Café
Via Pollaiuolo 3, Milano

Con la pubblicazione nel 2006 di “Gomorra”, e l’uscita nelle sale del film diretto da Matteo Garrone (2008), l’Italia si è ricordata di un angolo dimenticato di sé. “Scampia. Italia – Immagini in movimento” è un excursus cinematografico all’interno della criminalità organizzata e nella realtà sociale napoletana attraverso il linguaggio del documentario – il reale osservato nelle opere di Roberto Burchielli (“Napoli comincia a Scampia” e “Napoli: vita, morte e miracoli”), Romano Montesarchio (“La Domitiana”), Andrea Barzini (“I giorni buoni”), Matteo Scanni e Ruben H. Oliva (“O’ sistema”) – e una parentesi giocosamente cinefila (16 aprile) dedicata alla mitizzazione della napoletanità operata dal cinema di genere, tra western, horror e agiografia.
Un viaggio in 6 tappe composto da 9 opere ed una selezione di videoclip musicali, realizzato senza la presunzione della completezza bensì con la curiosità della (ri)scoperta cinematografica. Un viaggio in quella che ci siamo abituati a chiamare Gomorra, ma che altro non è che l’Italia.
Un percorso che si soffermerà sul fenomeno musicale e sociale neomelodico, il giorno 10 aprile presso l’Areapergolesi (via Pergolesi 8, Milano), attraverso una selezione di videoclip dal titolo Chille va pazze pe tte, ospitata all’interno dell’incontro “Dai neomelodici al pop nap sound” condotto da La Pina di Radio Deejay con Emiliano Pepe e la partecipazione di Federico Vacalebre, redattore e critico musicale de “Il Mattino” e Armando Sanchez, di Radio Studio Emme.

 

I giorni buoni / Andrea Barzini / Italia, 2010 – 54’ [DOC]
In un paese alla base del Vesuvio orientale (Scisciano) da più di un decennio due educatori, Vincenzo Morgera e Silvia Ricciardi, dirigono un esperimento/scommessa che suona più o meno come una goccia nell’oceano: riportare alla vita civile (e a un possibile futuro) dei ragazzi la cui esistenza è già compromessa da ogni genere di reati.
 

La Domitiana. Dove non c’è strada non c’è civiltà / Romano Montesarchio / Italia, 2008 – 58’ [DOC]
Nel settembre 2008, l’Italia si è svegliata con le immagini di una delle stragi più cruente della sua storia criminale, quella della sartoria di Castelvolturno che ha fatto sì che, forse per la prima volta, giungessero in quantità le «istantanee» del degrado del litorale. Poi le immagini della devastazione della rivolta degli immigrati. Immagini, spezzoni, video spesso girati frettolosamente: il Paese ha visto, si è indignato e ha archiviato appena possibile. Non ha agito così il giovane regista Romano Montesarchio, che ha realizzato un documentario frutto di un lavoro cominciato nel 2003 con l’abbattimento delle torri del villaggio Coppola, seguito da osservazioni costanti nel corso degli anni e completato con una campagna di riprese.

 

 

Scampia. Italia – Immagini in movimento
Rassegna cinematografica a cura di Rapporto Confidenziale
a cura di Alessio Galbiati e Roberto Rippa
www.rapportoconfidenziale.org/?p=12193

La rassegna si svolgerà all’interno di SCAMPIA. ITALIA. L’ALTRA FACCIA DI GOMORRA. MILANO, 2-17 APRILE 2011. Incontri, mostre, presentazioni, concerti, spettacoli, proiezioni per raccontare l’altra faccia di Gomorra: la Scampia che resiste e non si arrende | www.scampiaitalia.it

www.scampiaitalia.it | www.rapportoconfidenziale.org

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+