Scampia. Italia // quinto appuntamento 16.04.11

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

"La tua vita per mio figlio", Alfonso Brescia, 1980

Scampia. Italia – Immagini in movimento
terza serata // sabato 16 aprile, 19.30
@ SPAZIO FRIDA, c/o Frida Café
Via Pollaiuolo 3, Milano

Con la pubblicazione nel 2006 di “Gomorra”, e l’uscita nelle sale del film diretto da Matteo Garrone (2008), l’Italia si è ricordata di un angolo dimenticato di sé. “Scampia. Italia – Immagini in movimento” è un excursus cinematografico all’interno della criminalità organizzata e nella realtà sociale napoletana attraverso il linguaggio del documentario – il reale osservato nelle opere di Roberto Burchielli (“Napoli comincia a Scampia” e “Napoli: vita, morte e miracoli”), Romano Montesarchio (“La Domitiana”), Andrea Barzini (“I giorni buoni”), Matteo Scanni e Ruben H. Oliva (“O’ sistema”) – e una parentesi giocosamente cinefila (16 aprile) dedicata alla mitizzazione della napoletanità operata dal cinema di genere, tra western, horror e agiografia.
Un viaggio in 6 tappe composto da 9 opere ed una selezione di videoclip musicali, realizzato senza la presunzione della completezza bensì con la curiosità della (ri)scoperta cinematografica. Un viaggio in quella che ci siamo abituati a chiamare Gomorra, ma che altro non è che l’Italia.

Per la penultima serata della rassegna, la criminalità organizzata vista dal cinema di genere, dal cinema commerciale. Nel momento in cui la stagione del poliziesco all’italiana (già propaggine dello spaghetti western) volge al termine e trova nuova linfa nella contaminazione con la sceneggiata napoletana, Alfonso Brescia sforna una manciata di titoli con Mario Merola protagonista assoluto. Ne abbiamo scelti due tra i più rappresentativi. A concludere la serata, un’autentica chicca: “La croce dalle sette pietre” di Marco Antonio Andolfi, cui RC ha dedicato un lungo articolo nel suo numero10 (dicembre 2008). Un film assolutamente surreale che ognuno deve poter dire di avere visto almeno una volta nella vita per potersi dire veramente illuminato sul cinema di genere.

La tua vita per mio figlio / Alfonso Brescia / Italia, 1980 – 90’

Francesco Accardo ha una buona attività commerciale che gli consente una vita tranquilla con la moglie il piccolo figlio.
Purtroppo, Francesco è stato in passato affiliato ad una famiglia di camorra e questo passato torna oggi a bussare alla sua porta: è in atto un regolamento di conti e a Francesco viene chiesto di partecipare allo scontro…

Napoli… la camorra sfida, la città risponde / Alfonso Brescia / Italia, 1979 – 90’

Un boss della camorra taglieggia i commercianti. Uno di loro, Gargiulo, si oppone al racket e denuncia la cosa alla polizia. Le istituzioni però lo lasciano ben presto solo a lottare contro la malavita e le cosche gli rapiscono il figlio e violentano la fidanzata del ragazzo. Sottoprodotto poliziottesco dei più trucidi.

La croce dalle sette pietre / Eddy Endolf [Marco Antonio Andolfi] / Italia, 1987 – 88’

Più noto con il titolo “L’uomo lupo contro la camorra”, il film di Andolfi narra di Marco, he è stato concepito con il demone Aborym da una madre sua seguace.
La pesante eredità di tanta paternità è la trasformazione in un sanguinoso uomo lupo allo scoccare di ogni mezzanotte. L’unico espediente in grado di preservarlo dalla malaugurata mutazione è un medaglione con sette pietre preziose da indossare – ça va sans dire – sul petto villoso, in bella mostra grazie alla camicia lasciata aperta. Quando Marco si reca a Napoli su invito di una misteriosa cugina, il medaglione gli viene rubato da una banda di delinquenti legati alla camorra.
A Marco non resterà che sfidare i criminali per poter recuperare l’unico strumento che gli permette di condurre un’esistenza, almeno notturna, normale.

Il programma può subire modifiche

A cura di Alessio Galbiati e Roberto Rippa – Rapporto Confidenziale, rivista digitale di cultura cinematografica

La rassegna si svolgerà all’interno di SCAMPIA. ITALIA. L’ALTRA FACCIA DI GOMORRA. MILANO, 2-17 APRILE 2011. Incontri, mostre, presentazioni, concerti, spettacoli, proiezioni per raccontare l’altra faccia di Gomorra: la Scampia che resiste e non si arrende | www.scampiaitalia.it

www.scampiaitalia.it | www.rapportoconfidenziale.org

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+