Roberto Chiesi. Fuoco! Il cinema di Gian Vittorio Baldi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Fuoco!
Il cinema di Gian Vittorio Baldi



a cura di Roberto Chiesi

Editore Cineteca di Bologna, 2009

Libro + dvd (sottotitoli inglesi)
Formato 15 x 21
Pagine: 295

Prezzo di copertina: 18.00 €



ISBN: 978-88-95862-17-0

1968. Un disoccupato spara su una statua della Madonna in processione. Si asserraglia in casa con la famiglia. Resiste alla polizia. Non vuole, non può dare spiegazione al suo gesto… Fuoco!, appena restaurato e presentato per la prima volta in DVD, è uno dei film più singolari del cinema italiano anni Sessanta, e il capolavoro del suo autore, Gian Vittorio Baldi, autore e produttore, protagonista anomalo del cinema italiano per l’orgogliosa solitudine e indipendenza del suo itinerario.
Insieme al DVD, un libro documenta il percorso artistico del regista bolognese nella sua dualità di regista e produttore illuminato di film come Porcile (1969) e Appunti per un’Orestiade africana (1970) di Pier Paolo Pasolini e Quattro notti di un sognatore (1971) di Robert Bresson. L’analisi accurata di ogni suo film (fino all’ultimo lungometraggio, Nevrijeme – Il temporale, uno dei rari film realizzati sulla guerra etnica fra serbi e bosniaci degli anni ’90) è completata dalla traduzione di interviste concesse negli anni Sessanta ai “Cahiers du cinéma”, da una recentissima intervista inedita, dalla pubblicazione delle sceneggiature dei suoi film principali (La casa delle vedove, 1960, Luciano, 1962, Fuoco! , 1968, Anni duri, 1977, Il Temporale, 1999) e dai carteggi inediti con Pasolini, Bresson, Glauber Rocha, Joris Ivens, Ennio Flaiano, Riccardo Bacchelli, Jean-Luc Godard. Il libro comprende anche apparati filmografici e bibliografici completi.

Roberto Chiesi è nato e vive a Bologna. Responsabile del entro Studi – Archivio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna, ha pubblicato volumi su Pasolini e Godard ed è curatore del recente Pier Paolo Pasolini, La rabbia, Edizioni Cineteca di Bologna 2008.

Fonte: Cineteca di Bologna Edizioni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+