Collecchio // VIII Video Film Festival

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

“L’uomo fiammifero”, Marco Chiarini, 2009

COLLECCHIO VIDEO FILM FESTIVAL 2011 – VIII edizione
Parco Nevicati – Collecchio (Parma) – 25-26-27-28 agosto 2011

COLLECCHIO 2011: ALTRE FORME DI VITA

Il Collecchio Video Film Festival è un appuntamento di cinema e cultura, curato dall’Associazione Bomba di Riso.
Nato nel 2004, con numeri importanti in costante crescita, il Festival si propone come luogo di valorizzazione e promozione della produzione audiovisiva indipendente e come spazio di aperto confronto tra diverse espressioni artistiche: cinema, fotografia, arti figurative, letteratura, teatro.

PATROCINI E COLLABORAZIONI

Il Collecchio Video Film Festival vive della sua capacità di attivare una vera e propria ‘rete’ di collaborazioni con istituzioni pubbliche, associazioni e imprese culturali. Il Festival è realizzato col contributo e il patrocinio di Comune di Collecchio, Provincia di Parma, Regione Emilia-Romagna, Cus Parma e con il patrocinio di Doc/it – Documentaristi italiani e Festival of Festivals. ArcoirisTV e LepidaTV sono i media partner per la diffusione su web e digitale terrestre
delle opere. Importanti collaborazioni sono attive con circuiti nazionali quali Videocoop, CineCircuito, VisualAntrophology, insieme al consolidato sistema di relazioni sul territorio con associazioni culturali quali Museo Guatelli,Le Giraffe, La Dodici Video, Raccontare il Vero, Komnata, Tapirulan, Grapefruit Artbooks. L’edizione 2011 vanta collaborazioni importanti di realtà prestigiose come Indigo Film, Feltrinelli Real Cinema, PFA Films, Sony Home Entertainment, Python (Monty) Pictures, Cineforum Teramo, Medusa Home Entertainment, Minimondi, Feltrinelli Editore, MAD, Four Roses Gallery, ParalleloZero, Università Roma Tre.

UN FESTIVAL FOCALIZZATO

Il Collecchio Video Film Festival ha una forte identità, costruita negli anni intorno alla particolare attenzione per la vita sociale, attraverso uno sguardo originale, insieme ‘impegnato’ e ironico. Dopo il successo degli ultimi anni con i Focus Conflitti, Città Difficili e Certi Eroi, anche per l’edizione 2011, il Festival si caratterizza per la scelta di un tema catalizzatore intorno al quale costruire rassegne speciali ed eventi collaterali: Altre forme di vita è il Focus 2011.

“Il gioiellino”, Andrea Molaioli, 2011

FILM D’APERTURA
VITE ALLO SPECCHIO: “IL GIOIELLINO” A COLLECCHIO

Giovedì 25 agosto 2011, Parco Nevicati, Collecchio, ore 21
Il caso Parmalat e il caso Parma: 2003-2011
Tavola rotonda con Lino Guanciale (attore); Maurizio Chierici (Il Fatto Quotidiano); Massimo Sideri (Corriere della Sera)

Quando, nel dicembre 2003, Parmalat fu travolta dal più grande crac finanziario della storia italiana, a Parma e a Collecchio, capitale dell’impero di Calisto Tanzi, si respirava un’aria strana, calma e limacciosa. Era l’aria immobile dell’occhio del ciclone. Quando nel marzo 2011 è uscito Il gioiellino di Andrea Molaioli la reazione dei parmigiani fu simile a quella dei giorni del crac: tiepida e vagamente indifferente. In fondo il film è ambientato ad Acqui Terme, no?
Oggi Parma è tornata di nuovo in quell’occhio del ciclone, con gli scandali e il dissesto finanziario che hanno sconvolto la città, proprio mentre, senza troppo clamore, i francesi di Lactalis completavano l’acquisizione di Parmalat.
Collecchio Video Film Festival e Amministrazione Comunale di Collecchio non vogliono rinunciare all’opportunità di guardarsi finalmente allo specchio e dedicano l’apertura del Festival 2011 a Il Gioiellino, il film che ha incarnato la zona d’ombra di un’intera comunità.

I FILM IN CONCORSO

Venerdì 26, Sabato 27, Domenica 28 agosto, Parco Nevicati, Collecchio, ore 21

Più di 200 film arrivati dall’Italia e dal mondo, per una selezione di 20 opere nelle tre sezioni in concorso, che saranno giudicate dalla Giuria tecnica composta da Piergiorgio Gay, regista e documentarista, Fabio Guarnaccia, scrittore e direttore di Link – Idee per la televisione e Anastasia Plazzotta, responsabile di Feltrinelli Home Cinema.
Mai come in questa edizione una selezione internazionale e ricca di echi interni.
Storie inedite e sorprendenti dal mondo nella sezione UOMINI: CRONACHE E MEMORIE, dedicata al documentario antropologico e sociale: la terra madre del Guatemala di Un Cammino Lungo un giorno di Filippo Ticozzi (Italia, 2011) e quella matrigna della Groenlandia di Arctic Spleen di Piergiorgio Casotti (Italia, 2011); le memorie fantasma di un paese abbandonato in Formol di Noelia Rodriguez Deza (Spagna, 2010) e quelle vive di due sorelle ottantenni, filosofe da camera, di Nun me movo di Cristiano e Sara Regina (Italia, 2011); la babele dei migranti di prima generazione di Next Stop Lampedusa di Nicola Angrisano (Italia, 2011), la parlata romanesca di quelli di seconda generazione in Alisya nel paese delle meraviglie di Simone Amendola (Italia, 2009) e la migrazione ‘al contrario’ di Jali Road di Matteo Ferrarini (Italia, 2010); la marginalità dignitosa e divertita dei senza fissa dimora milanesi di Linea Gialla di Logovideo (Italia, 2010) e quella orgogliosa e combattiva dello scacchista di strada cambogiano newyorkese di Odysseus’ Gambit di Alex Lora (USA-Spagna 2011).
Storie divertenti ed emozionanti in STILE LIBERO, sezione dedicata al cortometraggio di finzione: commedie che parlano di diversità sul filo del surreale con Omero Bello di Nonna di Marco Chiarini (Italia, 2011), Salve Regina di Laura Bispuri (Italia, 2010), Bjorneliv di Daniel S. Ferraz (Danimarca, 2011); racconti di formazione in bilico tra dolore e speranza con Cold di Lisa Marie Gamlem (Norvegia, 2011); Pizzangrillo di Marco Gianfreda (Italia, 2011); Tiro a Vuoto di Roberto Zazzara (Italia, 2010) e Io sono qui di Mario Piredda.
Tre film che guardano lo sport da un punto di vista originale, campioni di tre modalità espressive diverse tra loro, completano la selezione ufficiale per la sezione A CORTO DI SPORT: la corsa su terreno accidentato come metafora dell’esistenza in Cross Counrty di Maryna Vroda (Francia-Ucraina, 2011), Palma d’oro come miglior corto all’ultimo Festival di Cannes; il calcio come strumento di esclusione sociale nel documentario di denuncia Tin Town: the unaccountable cost of the 2010 World Cup di Geoff Arbourne (UK, 2010); lo sport come sogno infantile incontaminato nel ritratto domestico di Romolo e Remolo di Lisa Riccardi (Italia, 2011).

FOCUS “ALTRE FORME DI VITA”

Altre forme di vita al Collecchio Video Film Festival 2011: stili di vita fuori dal comune, scelte che sfidano l’ordine sociale, economico e morale costituito; alternative possibili e fughe dal mondo; esperienze eccezionali o bizzarre, estreme o discutibili che spostano, attraversandoli, i confini dell’esistenza.

L’UOMO FIAMMIFERO, O COME CI INVENTAMMO IL CINEMA
Villa Soragna, Parco Nevicati 26 agosto – 24 settembre 2011
Inaugurazione: Venerdì 26 agosto ore 19 con Marco Chiarini alla regia, Enrico Melozzi alla colonna sonora e L’Uomo Fiammifero ad accendere le stelle.

L’evento speciale è dedicato all’Uomo Fiammifero, allampanato e misterioso personaggio che si aggira nella notte ad accendere le stelle: per la prima volta in un allestimento originale, i materiali preparatori della più incredibile storia low budget del cinema italiano. L’avventura che ha portato il personaggio inventato dal regista Marco Chiarini dalle pagine di un piccolo libro illustrato per ragazzi a divenire il protagonista di un film di nicchia amatissimo e pluripremiato. Bozzetti, storyboard, acquerelli e oggetti frutto di un immaginario unico che ha dato vita a una vicenda produttiva autarchica e squattrinata, estranea ai circuiti tradizionali dell’industria cinematografica, che ha raccolto, strada facendo, le professionalità, la passione e le energie necessarie per trasformare una fantasia in film.

MIDNIGHT CULT: VITE PER CASO, BANKSY E I MONTY PYTHON
Venerdì 26 e sabato 27 agosto, Parco Nevicati, ore 23

Due eccezionali late night screenings, due film di culto del cinema documentario e di finzione che raccontano la vita come un’avventura sospesa tra l’invenzione e il caso, storie esilaranti di uomini presi in un paradossale gioco d’identità, scambiati – volenti o nolenti – per quello che non sono: Exit through the gift shop, il documentario del geniale street artist inglese Banksy, candidato all’Oscar 2011, sull’incredibile percorso di trasformazione di un bizzarro quarantenne senza arte né parte in artista contemporaneo di successo; Brian di Nazareth, il capolavoro comico dei Monty Python, che più di tutti ha osato esplorare il confine tra autodeterminazione e casualità che c’è in ogni vita: cosa succede se nasci a Nazareth nell’Anno Zero in una capanna vicino a un certo Gesù?

FUORI CAMPO
UN ALTRO MONDO E’ POSSIBILE?

Un altro mondo è possibile? Ci sono momenti in cui intere generazioni si fanno questa domanda e lottano per dare una risposta; e ci sono momenti in cui sono i piccoli indizi della vita quotidiana che sembrano dirci che ‘sì, un altro mondo è possibile’. Anche il Collecchio Video Film Festival 2011 se lo chiede: due eventi che raccontano storie molto lontane e che tuttavia sembrano parlarci dello stesso impellente interrogativo.

No Frills Sport – Fotografie Di Alessandro Gandolfi e Sergio Ramazzotti
Palazzo Giordani, Parma, 23 agosto – 9 settembre 2011
Inaugurazione martedì 23 agosto, ore 18

Sport senza fronzoli nei teatri di guerra: scene di vita e surf a Gaza e di calcio a Kabul, attraverso gli obiettivi di Alessandro Gandolfi e Sergio Ramazzotti, fotoreport di ParalleloZero

MARCO IMARISIO, La ferita il sogno infranto dei no global italiani (Feltrinelli, 2011)
Domenica 28 agosto, Villa Soragna, Parco Nevicati, ore 17.00

A dieci anni dal G8 di Genova, Marco Imarisio, inviato del Corriere della Sera, ripercorre la breve parabola dei “no global” e del perché Genova sia stata l’alfa e l’omega della loro storia: un bilancio decennale di un grande sogno svanito?

SOUNDTRACK: E SI BALLA PER STRADA…

Quest’anno Soundtrack, la colonna sonora del Festival, è dedicata alle bande che invadono le vie delle città con la loro musica e la loro energia. Il vincolo palco e impianto audio sarà superato con la parata che si svolgerà per il paese e che si concluderà nel Parco Nevicati prima delle proiezioni.
Quindi preparatevi a ballare per strada: sarà energia pura.

CARAVAN ORKESTAR
Sabato 27 agosto, ore 18
Parata musicale balcanica da Piazza Repubblica al Parco Nevicati.
Un’allegra carovana di musica nello stile delle fanfare balcaniche e con un pizzico di Klezmer ebraico. Trombe, tromboni, sassofoni, clarinetti in una festa balcanica-slava-ebraica in perfetto spirito Kusturica.

BATEBALENGO BIG SAMBA BAND
Domenica 28 agosto, ore 18
Parata musicale brasiliana da Piazza Repubblica al Parco Nevicati.
Lo stile è graffiante, d’impatto ed emozionale con la direzione fantasiosa e imprevedibile del mestre Pietro Sinigaglia, che conduce i suoi instancabili percussionisti alla conquista del pubblico.

BAMBARA’
Venerdì 26, Sabato 27, Domenica 28 agosto, Parco Nevicati, area proiezioni
Il balafon africano di Luca e Bruno introduce ogni sera la magia delle proiezioni.

CUCINA

Venerdì 26 agosto
19.00 Buffet inaugurazione mostra L’Uomo Fiammifero
Sabato 27, Domenica 28 agosto
Dalle 19.00 Cucina tipica emiliana preparata dalle mani esperte di Pro Loco Sala Baganza

BOOK & ART CORNER

Parco Nevicati, 25 agosto – 28 agosto 2011
MINIMONDI – LA LIBRERIA: storie e cinema, per grandi e per piccini
GRAPEFRUIT ART BOOKS – Welcome Mr. Banksy

LUOGHI

Proiezioni: Parco Nevicati, Collecchio (in caso di maltempo Teatro Crystal, Collecchio)
Eventi: Villa Soragna, Parco Nevicati, Collecchio
Soundtrack: itinerante da Piazza Repubblica al Parco Nevicati, Collecchio
No Frills Sport: Palazzo Giordani – Provincia di Parma, Viale Martiri, Parma

COLLECCHIO VIDEO FILM FESTIVAL 2011
Parco Nevicati – Collecchio (Parma)
25-26-27-28 agosto 2011

www.collecchiovideofilm.it
www.collecchiovideofilm.blogspot.com
info@collecchiovideofilm.it


Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+