Nanni + Gipi | Voglio comprarmi una persona

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Voglio comprarmi una persona (I Want To Buy a Person)

Un’idea fissa / A fixed idea.

Direction, Animation: Giacomo Nanni
Sound, Voice, Music: Gipi
Year: 2011
Length: 1’50”
italiano / subt. english



«I am an admirer of Giacomo Nanni’s work. I’ve always believed, since the first time I met him in Ravenna, that he has a few pages of a story never told and seen before. In addition to comics, Giacomo has started not long ago to add some beautiful animations to the stories he regularly publish on the website Il Post. I really don’t remember who between him and me decided to work together in the first place, probably it was a decision made by both of us. One morning, at around five, I woke up with a few words in my mind. I jotted them down, transformed them in micromusic and then sent them to Giacomo. He would later create an animation with those words and music. I believe there was a tacit agreement between us that might have sounded something like this: “I can write whatever I want, put whatever sound I want on it and you create the drawings and the animations. And none of us will say anything to the other. This is how it went. Since then, we spoke to each other just once. Today I received the completed animation. It’s called “Ricompensati”, meaning “Rewarded”. We’ll work together again.»


«Sono un ammiratore del lavoro di Giacomo Nanni. Da sempre credo, dalla prima volta che lo incontrai, a Ravenna, che aveva delle pagine di una storia in mano, una roba mai vista. Oltre ai fumetti Giacomo ha cominciato, non da molto, ad aggiungere delle animazioni alle bellissime storie che pubblica su Ilpost. Non mi ricordo chi ha avuto l’idea di fare una cosa insieme. probabilmente entrambi. Probabilmente qualcuno lo ha proposto per primo, ma davvero non ricordo chi. Una mattina, verso le cinque, mi sono svegliato di colpo con delle parole in testa. Le ho scritte, pronunciate e messe in micromusica e le ho mandate a Giacomo. Lui avrebbe fatto un’animazione su quelle parole e quella musica. C’era un accordo non scritto e non detto, credo, che doveva suonare più o meno così: io scrivo cosa mi pare, ci faccio il suono che mi pare e tu ci fai il disegno e l’animazione come ti pare e nessuno dei due dirà niente all’altro. E’ andata così. Da quel giorno, settimane fa, ci siamo sentiti solo una volta. Oggi mi è arrivata l’animazione completa. Si intitola "Ricompensati", con l’accento nel punto giusto per intendere "due che saranno ricompensati". Ne faremo altre.»

– Gipi

(many, many) thanks: Istituto Micropunta /// micropunta.it
 

 

GIPI Gian Alfonso Pacinotti (Pisa, 1963), a.k.a. Gipi, is an Italian cartoonist and a filmmaker. He began illustrating stories and comics in 1992 and his works have been published in Cuore, Blue, Il Clandestino, Boxer, Il Manifesto and Lo Straniero. His works also appear in the newspaper La Repubblica and the magazine Internazionale. His graphic novel “Appunti per una Storia di Guerra” (“Notes pour une histoire de guerre”, “Notes for a War Story”), published by Coconino Press, appeared in France and was published in the United States by First Second Books, and won the 2005 Goscinny Prize for Best Script and was proclaimed Best Book at Angoulême in 2006.
Gipi has created “Gli Innocenti” (“The Innocents”) for the Ignatz Series and in 2006 this work earned him an Eisner Award nomination and a Max & Moritz Prize.
In 2000, he founded Santa Maria Video. He is editor of the Esterno Notte anthology and a teacher at the Academy for fine arts. His debut as a film director, “L’ultimo terreste” (“The Last Earthling”) premiered at the 68th Venice International Film Festival.

Gipi all’anagrafe Gian Alfonso Pacinotti (Pisa, 1963), è un autore di fumetti e regista italiano. Con poche ma fondamentali pubblicazioni dallo stile assolutamente originale ed innovativo, Gipi si impone, in pochi anni, come un autore tra i più importanti e riconosciuti del fumetto Europeo, vincendo numerosi premi, fino ad essere consacrato, nel 2006, col premio "Goscinny" e come "miglior libro" al Festival International de la Bande Dessinée d’Angoulême, assegnato in precedenza solo a due italiani, Hugo Pratt e Vittorio Giardino. Le graphic novel di Gipi sono pubblicate in Italia da Coconino Press, e sono tradotte in molti paesi, tra cui Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Questi alcuni dei suoi titoli: "Esterno Notte" (2003), "Appunti Per una storia di Guerra" (2004), "Gli Innocenti" (2005), "Questa è la Stanza" (2005), "Hanno Ritrovato La Macchina" (2006), "LMVDM – La mia vita disegnata male" (2008), "Diario di fiume e altre storie" (2009), "Verticali" (2009), "Baci dalla provincia" (2011). Gipi continua inoltre la sua collaborazione con il quotidiano la Repubblica, per il quale illustra racconti e articoli, e con il settimanale Internazionale. Nel 2011 esordisce dietro la macchina da presa con il suo primo film "l’ULTIMO TERRESTRE" prodotto da Fandango in Concorso alla 68ma mostra del cinema di Venezia. Il film sarà nelle sale dal 9 settembre 2011.

giannigipi.blogspot.com

 

GIACOMO NANNI was born in Rimini in 1971. As a comic books illustrator he has worked with Mano, Saldapress, Lo straniero, Hamelin, Glomp (Finland), Sai comics (Korea), Black (Italy and France), Internazionale, Slow Food, Canicola, Rolling Stone, Cornelius (France), ilPost.it and many other. He has published books such as “ Storia di uno che andò in cerca della paura “, “Cronachette”, “Cronachette 2”, “Cronachette 3” with Coconino Press, “Chroniquettes” in France with publisher Cornelius. In 2005 he won the Prize for Best Short Story in Lucca Comics with the story “La più bella cosa “. In 2006 he was awarded with the Prize “Nuove strade” at the Napoli Comicon and in 2008 with the ANAFI Prize. He has participated in a few collective exhibitions. Among the latest ones in Rome, Modena and Pamplona. He has not a degree in mathematics.

Giacomo Nanni è nato nel 1971 a Rimini. Come disegnatore di fumetti e illustrazioni ha collaborato con Mano, Saldapress, Lo straniero, Hamelin, Glomp (Finlandia), Sai comics (Corea), Black (italiana e francese), Internazionale, Slowfood, Beccogiallo, Canicola, Orecchio Acerbo, Zoolibri, Rolling Stone, Cornelius (Francia), Zero Edizioni, ilPost.it. Ha pubblicato i libri "Storia di uno che ando` in cerca della paura", “Cronachette”, “Cronachette 2”, "Cronachette 3" con Coconino Press, “Chroniquettes” in Francia con l’editore Cornelius. Nel 2005 ha vinto il Premio per la Miglior Storia Breve a Lucca Comics con il racconto La più bella cosa, nel 2006 il Premio "Nuove Strade" al Napoli Comicon, nel 2008 il Premio ANAFI. Ha partecipato ad alcune mostre collettive. Fra le più recenti: “Bonaventura, i casi e le fortune di un eroe gentile” all’Auditorium di Roma, “Patto di sale” presso la Galleria D406 a Modena, "Era la dentadura de mi abuelo" a Pamplona. Non è laureato in matematica.

giacomonanni.blogspot.com

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+