Milano // otolab live – 4 febbraio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

otolab
audiovisual installations / live performances / live sets

 

Sabato 4 febbraio 2012
a partire dalle 19
c/o Spazio Concept | via Forcella 7/13 – Milano

In esclusiva per Spazio Concept, Via Forcella 7 Milano, otolab, collettivo Milanese che fonde musica elettronica e ricerca audiovisiva, si riuniranno sabato 4 febbraio a partire dalle 19.00: un evento centrato sulla presentazione dei progetti, elaborati negli ultimi anni dal collettivo, nel campo della percezione audiovisiva, della sinestesia e dei relativi dispositivi elettronici e digitali autoprodotti.

Spazio Concept si trasformerà per l’occasione in un laboratorio in cui verranno allestiti diversi spazi per la visione e la sperimentazione diretta e guidata alla scoperta di macchine e sistemi che otolab utilizza nelle performance e nelle installazioni.

La serata verrà aperta da un aperitivo che unirà il piacere del cibo alla stimolazione audiovisiva, agendo all’interno dello spettatore e portandolo a sperimentare la propria percezione.

La seconda parte del programma prevede alcune live performance inedite e storiche: dall’improvvisazione analogico-digitale e la forza del trip audiovisivo di Circo Ipnotico che esplora gli effetti dell’ipnosi, fino alla perfetta sincronia tra suoni e luci di Megatsunami, con l’obiettivo di creare uno spazio del vissuto in cui ogni singolo elemento genererà nel pubblico sensazioni inaspettate in un clima di relazione e condivisione.

A seguire electronic live perfomance audiovisiva a cura di Mud e Tonylight, due dei dieci elementi del collettivo otolab.

Evento aperto al pubblico | INGRESSO 5 euro

per info e accrediti stampa
press(at)spazioconcept.it
spazioconcept.it

PROGRAMMA

19.00aperitivo e presentazione delle installazioni
20.00
live performance 5 Leploop
23.00
live performance Bleeding
23.30
live performance Circo ipnotico
00.00
live performance Megatsunami
00.30 – 03.00
live sets Mud + Tonylight

 

INSTALLAZIONI

Schism
Schism è un’installazione audiovisiva che si struttura sulla disposizione simmetrica di due elementi grafici essenziali, strettamente correlati ad un suono spazializzato, ed esplora i pattern ritmici e gli effetti percettivi che derivano dalla loro oscillazione orizzontale che, in maniera irregolare e asincrona, varia frequenza nel tempo.

Psicoscopio 3D
Strumento analogico auto costruito per la visualizzazione di forme 3D.

Pepposcopio
Strumento digitale auto programmato che produce effetti optical rotanti.
 


LIVE PERFOMANCE

5 Leploop
Improvvisazione elettronica per 5 Leploop

Bleeding
La performance consiste nella proiezione su due tele, una delle quali trattata con vernice fosforescente trattiene in memoria visiva la luce e le immagini ricevute. L’estetica visiva e sonora del progetto si basa su questo dualismo che viene reso esplicito nell’evolversi della performance. La composizione delle immagini prende direttamente ispirazione dal breve attimo definito dal tempo di spegnimento del tubo catodico.

Circo ipnotico
Circo ipnotico è una live session d’improvvisazione audiovisiva che indaga il mondo della percezione e prevede una formazione aperta di quattro performer. La trama sonora è costuita da architetture dub e noise attraverso un denso intreccio di sintetizzatori e laptop. Da qui si evolve un’esperienza ipnotica, nella quale i visual performer si affiancano su uno stesso tavolo di lavoro utilizzando strumenti tecnologicamente eterogenei mixati tra loro: lo Psicoscopio, strumento analogico autocostruito con disco rotante e luci led stroboscopiche sul quale vengono applicati manualmente dischi optical di diverse forme ripresi dalla videocamera; Il Pepposcopio, strumento digitale autoprogrammato che produce effetti optical rotanti.

Megatsunami
Megatsunami è una live performance realizzata con Lumanoise (strumenti autocostruiti), luci stroboscopiche, laser, e luci fredde o a incandescenza.
Modulando le diverse fonti luminose con grande spazio all’improvvisazione, i performer stratificano onde sonore e luminose orchestrando un live con sonorità’ elettriche, industriali e noise dalle ritmiche ossessive. Il risultato è un’esperienza fortemente sensoriale, sinestesica, ipnotica e di stimolazione percettiva, in perfetta sincronia tra suono e luce.

otolab
otolab.net

Otolab nasce nel 2001 a Milano da un gruppo di affinita’ che vede musicisti, dj, vj, videoartisti, videomaker, web designer, grafici e architetti unirsi nell’affrontare un percorso comune nell’ambito della musica elettronica e della ricerca audiovisiva.

I progetti vengono sviluppati attraverso il lavoro di laboratorio, i seminari e live performance, secondo principi di mutuo confronto e sostegno, di libera circolazione dei saperi e di sperimentazione.

La produzione si compone di progetti collettivi e individuali per i quali vengono utilizzati linguaggi che vanno dall’elettronica sperimentale alla techno, dal dub alle sonorità industriali, sempre alla ricerca di un rapporto simbiotico con l’immagine e il video.

Otolab è un’associazione culturale che produce live media, progetti audio e audiovisivi, installazioni, seminari e workshop.

In questi anni di lavoro, sono stati ospitati in numerosi festival, manifestazioni culturali, musei e gallerie nazionali e internazionali e hanno collaborato alla realizzazione di iniziative culturali autogestite.

Otolab in Italia ha partecipato ai festival: Netmage, Videominuto, Mixed Media, Sincronie, MiTo, Rec Festival, LPM Live Performers Meeting, Cronosfera, DigiTrock!, Kernel Festival, Contact Europe, NoVapour, V_, Dissonanze, Share Festival, MUV Festival, ExPerimenta, Live!iXem, Portobeseno, Sonica, Acusmatiq, Signal, Cartoombria, FreeShout, Abstracta, Tec Art Eco, Panorama e Peam.

All’estero hanno partecipato ai festival: VideA_02 di Barcellona; Cimatics di Bruxelles; Moov03 di New York; Biennale di Praga; Elektra Festival di Montreal, Imaginary di Timisoara; Atlantic Waves di Londra, STRP di Heindhoven, Cinesthesy 1.0 di Parigi, Sonic Acts XII di Amsterdam; Nemò Festival di Parigi; Lab.30 di Augsburg; Celeste Prize di Berlino; E-Fest di Tunisi, Pixxelmusic di Nova Gorica.

Si sono esibiti al Museo della scienza e della Tecnologia di Milano; PAC Padiglione di Arte Contemporanea di Milano; Triennale di Milano; Hangar Bicocca di Milano; NABA di Milano, MLAC di Roma; Galleria Unorossodue di Milano; Traffic Gallery di Bergamo; ALT Arte Contemporanea di Bergamo; Fabbrica Borroni di Bollate; CMMAS di Morelia; Laboratorio de Arte Alameda di Mexico D.F.; Forum Universal de la Cultura di Monterrey; Marni Theater di Bruxelles.

Si sono esibiti e hanno collaborato a iniziative autogestite al TPO, Xm24 e Street Parade di Bologna; Elettro+ di Firenze; ExEmerson di Prato; Torchiera, Bulk, Leoncavallo, Cox18, Cantiere, FOA Boccaccio, Baraonda e Pergola di Milano; Rivolta di Venezia; Molino di Lugano.

Hanno vinto l’Italian Diesel Award all’Italian Live Media Contest 2002 e il primo premio a Netmage 2003 con il progetto Quartetto.swf.

 

 



Spazio Concept è una location situata nel cuore di Zona Tortona, fulcro di moda, cultura e design scandita dal Salone del Mobile e dalla Design Week. Concepito come centro polifunzionale, nato con l’intenzione di fungere da punto di riferimento in ambito culturale per artisti, curatori e amanti delle arti, lo spazio offre anche la possibilità di ospitare eventi di varia natura.
Spazio Concept è costituita da cinque spazi ognuno dei quali offre degli specifici servizi e caratteristiche utili agli obiettivi dei clienti, raggiungendo una metratura complessiva di oltre 750 m2. Si distingue per la sua versatilità nell’ospitare manifestazioni che variano dalla musica all’arte, intrattenimento e commerciali, affiancando servizi integrati quali la produzione, comunicazione, catering ed allestimenti.

Spazio Concept
Via Forcella 7/13 | 20144 Milano
spazioconcept.it | +39 3894272665

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+