Rhoda

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+


Rhoda

(1974-1978)

Prima emissione negli Stati Uniti: 9 settembre 1974.
Ultima emissione negli Stati Uniti: 9 dicembre 1978.

Interpreti e personaggi
Valerie Harper (Rhoda Morgenstern Gerard), Julie Kavner (Brenda Morgenstern), David Groh (Joe Gerard, 1974-1977), Nancy Walker (Ida Morgenstern, 1974-75/1977-78), Harold Gould (Martin Morgenstern, 1974-1976/1977-1978), Lorenzo Music (Carlton il portiere – solo voce), Cara Williams (Mae, 1974-1975), Candy Azzara (Alice Barth, 1974-1975), Todd Turquand (Donny Gerard, 1974), Barbara Sharma (Myrna Morgenstern, 1974-1976), Scoey Mitchlll (Justin Culp, 1975-1976), Ron Silver (Gary Levy, 1976-1978), Anne Meara (Sally Gallagher, 1976-1977), Michael Delano (Johnny Venture, 1977-1978), Ray Buktenica (Benny Goodwin, 1977-1978), Kenneth McMillan (Jack Doyle, 1977-1978), Rafael Campos (Ramon Diaz, Jr., 1977-1978), Nancy Lane (Tina Molinari, 1978), Richard Masur (Nick Lobo, 1975-1977)

Creatore
James L. Brooks (produttore esecutivo), Allan Burns (produttore esecutivo)

Serie sviluppata da
David Davis, Lorenzo Music

Spunto

Rhoda Morgenstern torna da Minneapolis a New York, sua città natale, per una vacanza. Dopo avere incontrato Joe ed essersene innamorata, decide di fermarsi. Nel corso della prima stagione Rhoda e Joe si sposeranno per poi divorziare nel corso della terza. A New York frequenta i suoi genitori, quando proprio non riesce ad evitarli, sua sorella Brenda e, separatasi da Joe, avrà una nuova relazione.

La serie

La genesi di “Rhoda” non è difficile da immaginare: il suo personaggio aveva avuto tanto successo in “The Mary Tyler Moore Show” da far decidere a Grant Tinker di attribuirgli una propria serie. L’idea di creare una serie che avesse come protagonista il personaggio di Rhoda era nato dalla produzione già all’epoca della seconda serie di “The Mary Tyler Moore Show” ma sia Allan Burns che James Brooks (che idearono la serie che venne quindi sviluppata da David Davis e Lorenzo Music) ritennero che fosse troppo presto, che il personaggio fosse ancora troppo debole per poter essere sviluppato e reso indipendente dalla figura di Mary Richards.
Se Rhoda, grassoccia, cinica e sarcastica agli inizi di “The Mary Tyler Moore Show” nasceva come contrapposizione ideale a Mary, qui la ritroviamo magra, affascinante e il suo sarcasmo lascia il posto all’ironia mentre nel gioco della contrapposizione, sarà sua sorella Brenda il personaggio sovrappeso e insicuro.
Rhoda non è un’intellettuale, o almeno non sa di poterlo essere, è una donna che lavora, una donna fornita di un fortissimo senso pratico che le permette di avere senso dell’umorismo e battute pronte per ogni occasione. Al momento della progettazione della serie erano molti i dubbi sulla professione da fare esercitare al personaggio in quanto nessuna tra quelle considerate pareva convincere autori e attrice, fino a quando gli autori pensarono di farla lavorare come vetrinista in quanto le vetriniste generalmente non lavorano per un solo negozio ma offrono i loro servigi a più negozi e questo avrebbe aperto una serie di possibilità piuttosto ampia nel corso della serie.
Anche Mary Tyler Moore, che – lo ricordiamo – era co-produttrice dello show, riteneva che il personaggio di Rhoda potesse stare in piedi sulle sue gambe ed ecco che Rhoda alla fine della quarta stagione di “The Mary Tyler Moore Show” lascia la serie (e un vuoto solo parzialmente colmato da personaggi come Georgette Franklin o Sue Ann Nivens) per iniziare una nuova vita in quella che porta il suo nome.
Il pretesto per il suo trasferimento da una serie all’altra è il suo ritorno a New York, sua città natale, da Minneapolis. La decisione del ritorno è dovuta all’incontro con l’uomo dei suoi sogni: un uomo divorziato di nome Joe Gerard.
Se la nuova serie la mette in stretto contatto con la sorella Brenda e i genitori Ida e Martin e il suo lavoro di vetrinista le permette di incontrare vari personaggi, il suo matrimonio si rivela presto come una sorta di gabbia asfittica (gli autori iniziarono presto ad avere difficoltà nel trovare spunti umoristici in un matrimonio felice) che porterà a un deciso calo degli ascolti. Gli autori si basarono per un periodo sulla carriera di Rhoda e sulla vita sentimentale di Brenda prima di prendere la decisione di portare aria nuova nella serie facendo divorziare la coppia. Dopo due stagioni, il divorzio e dopo alcuni episodi la sparizione definitiva di Joe dalla serie, quindi nuovo lavoro per Rhoda (che andrà a lavorare in una sartoria specializzata in costumi) e svolta nella vita sentimentale di Brenda, che inizierà a fare coppia fissa con Benny.
Quando gli ascolti si indeboliscono nuovamente, all’inizio della quarta stagione, ecco l’ulteriore colpo di scena: la separazione dei genitori di Rhoda e Brenda.
Anche questo espediente non servirà a portare la serie agli ascolti di quella da cui derivava e quindi le vicissitudini di Rhoda avranno fine al termine della quarta stagione.
Malgrado “Rhoda” non abbia mai conosciuto gli ascolti di “The Mary Tyler Moore Show”, viene ricordata per l’efficacia nell’addentrarsi nelle difficoltà della vita di coppia e in quella della vita di una persona sola in una metropoli.
Rhoda è anche uno dei personaggi più credibili mai apparsi in una sitcom, personaggio che diede la possibilità al pubblico di identificarsi nelle sue insicurezze e debolezze provando simpatia e empatia.

Panda Chutney


Personaggi e interpreti

Rhoda Morgenstern (Valerie Harper)

La Rhoda che incontriamo a New York in questa serie è decisamente diversa da quella che si era abituati a conoscere in “The Mary Tyler Moore Show”: più magra, più attraente ma soprattutto più sicura di sé.
Animata da una inedita intraprendenza, abbandonato il suo lavoro di vetrinista indipendente trova lavoro presso una compagnia che fornisce costumi, ma è soprattutto nella sua vita privata che questa nuova intraprendenza si rivela.
Ciò che non perde nel passaggio da una serie all’altra è certamente il suo senso dell’umorismo, che le permette di sopravvivere a una dolorosa separazione al conseguente divorzio.

Brenda Morgenstern (Julie Kavner)

La sorella minore di Rhoda appare al fianco di Rhoda esattamente come quest’ultima appariva al fianco di Mary Richards: grassa, insicura e gelosa del successo delle altre donne. Non per nulla quando si ritrovano nell’episodio pilota “Joe”, Brenda racconta alla sorella la sua attuale situazione e Rhoda le dice di avere l’impressione di vedersi riflessa in uno specchio. La presenza di mamma Ida, poi, sinceramente non le è affatto di aiuto per superare la scarsa stima che prova nei suoi stessi confronti, anche se l’incontro tra le due è anche occasione da parte sua di alcune battute fulminanti.
Lavora in una banca come impiegata allo sportello e a un certo punto riuscirà anche a vedersi con due uomini contemporaneamente.

Ida Morgenstern (Nancy Walker)

Ida è uno tra i personaggi più divertenti nella storia della sitcom e certo non è difficile notare da chi Rhoda abbia ereditato il suo amore per la battuta pronta.
Ida, quando non è occupata a pulire l’appartamento in cui vive con Martin (con tanto di divano e poltrone avvolte nella plastica perché non si sporchino), a lamentarsi di qualche dolore derivatole dalle insoddisfazioni datele dalle figlie, poco propense a volerla seguire nelle sue convinzioni sulle tradizioni familiari e sulla sacralità del matrimonio. Soprattutto Ida è impegnata nel non volersi accorgere che le figlie sono ormai esseri adulti e indipendenti nonché a sovvertire l’immagine di casalinga e moglie devota in voga fino ad allora nella sitcom. Inutile dire che la frase che le si sentirà dire più spesso sarà: “Cosa ho fatto per meritarmi questo ?”.

Joe Gerard (David Groh)

Divorziato e padre di un figlio, Joe è il proprietario di una piccola compagnia di demolizioni. E’ un uomo apparentemente all’antica ed estremamente buono e generoso, qualità queste ultime due poco adatte a un personaggio da sitcom in quanto rende difficile creare situazioni comiche in rapporto al personaggio principale. E’ stata infatti la noia, quella del personaggio non quella del matrimonio, a portarlo ad essere vittima sacrificale di un divorzio che gli garantirà una veloce e prematura uscita dalla serie.

Martin Morgenstern (Harold Gould)

Il padre di Rhoda e Brenda è un uomo dolce, comprensivo e dolce e quindi l’ideale contrapposizione alla moglie Ida. Nella serie il suo apporto è gradevole ma non fondamentale in quanto è l’unico punto di equilibrio nel rapporto tra madre e figlie, rapporto quest’ultimo vero spunto umoristico.

Premi Emmy

1978

Premio per la migliore attrice non protagonista di una serie (categoria commedie) a Julie Kavner

1975

Premio per la migliore attrice protagonista di una serie (categoria commedie) a Valerie Harper

Posizione nella classifica Nielsen degli ascolti

settembre 1974-aprile 1975: 6 (primo in classifica: All in the Family)
settembre 1975-aprile 1976: 7 (All in the Family)
settembre 1976-aprile 1977: – (Happy Days)
settembre 1977-aprile 1978: 25 (Laverne & Shirley)


Curiosità sulla serie

La voce del custode Carlton, che si sente spesso via interfono sebbene il personaggio non appaia mai, è quella dell’autore della serie Lorenzo Music;

della quinta serie sono stati girati quattro episodi mai andati in onda a causa della cancellazione della serie nel dicembre 1978.

Serie derivata da

The Mary Tyler Moore Show (1970-1977)

Episodi rappresentativi

Prima stagione (9 settembre 1974 – 10 marzo 1975)

01 Joe (9 settembre 1974)

Rhoda, in vacanza a New York, incontra Joe (al cui figlio Brenda fa da baby-sitter) e sente che si tratta dell’uomo della sua vita. Decide quindi di non fare ritorno a Minneapolis.

Regia: Robert Moore
Autori: David Davis, Lorenzo Music
Ospiti: Bill Zuckert (Nolan Arthur), Richard Reicheg (impiegato all’aeroporto)
Note: nella puntata pilota all’aeroporto di Minneapolis appariva Mary Tyler Moore nei panni di Mary Richards ma la scena è stata rimossa nella puntata trasmessa in replica.

02 You Can Go Home Again (16 settembre 1974)

Rhoda incontra enormi difficoltà nel trovare un appartamento e quindi si trasferisce nell’unico posto dove si sarebbe immaginata di finire: a casa dei suoi genitori.

R: Robert Moore
A: Pat Nardo, Gloria Banta
O: Wes Stern (Lenny)
N: questo è il primo episodio in cui appaia Wes Stern nel ruolo di Lenny.

03 I’ll Be Loving You, Sometimes (23 settembre 1974)

Joe dice a Rhoda che dovrebbero entrambi vedersi con altre persone, Rhoda inizia allora ad uscire con un modello aspirante attore.

R: Alan Rafkin
A: Norman Brasch, Carroll Moore
O: Howard Hesseman (Kirk Stevens)

08 Rhoda’s Wedding (parte 1) (28 settembre 1974)

I piani di Joe e Rhoda di avere un matrimonio semplice vengono sconvolti da Ida, che a loro insaputa invita tutti i loro amici, compresi quelli di Minneapolis.

R: Robert Moore
A: James L. Brooks, Allan Burns, David Davis, Lorenzo Music, Norman Barasch, Carroll Moore, David Lloyd
O: Mary Tyler Moore (Mary Richards), Edward Asner (Lou Grant), Gavin McLeod (Murray Slaughter), Cloris Leachman (Phyllis Lindstrom), Georgia Engel (Georgette Franklin)
N: ritorna il cast di “The Mary Tyler Moore Show” (ad eccezione di Ted Knight nel ruolo di Ted Baxter) in qualità di ospite al matrimonio di Rhoda.

9 Rhoda’s Wedding (parte 2) (28 settembre 1974)

Phyllis si dimentica di andare a prendere Rhoda per accompagnarla al luogo della cerimonia e quindi Rhoda deve rassegnarsi ad andarci con la metropolitana.

R: Robert Moore
A: James L. Brooks, Allan Burns, David Davis, Lorenzo Music, Norman Barasch, Carroll Moore, David Lloyd
O: Mary Tyler Moore, Edward Asner, Gavin McLeod, Cloris Leachman, Georgia Engel, Bernard Barrow (officiante), Bella Bruck (vicina di casa), Paula Victor (mamma di Joe)

Seconda stagione (8 settembre 1975 – 1 marzo 1976)

26 Kiss Your Epaulets Goodbye (8 settembre 1975)

Quando l’appartamento di Joe e Rhoda viene saccheggiato, Rhoda se la prende con Carlton, il quale non ha svolto il suo lavoro con diligenza lasciando entrare i ladri. A causa delle lamentele di Rhoda, Carlton viene licenziato, Interviene quindi sua madre per tentare di convincerla a ritirare le lamentele affinché suo figlio possa riavere il suo posto.

R: Robert Moore
A: Michael Leeson
O: Ruth Gordon (madre di Carlton), Jess Nadelman (investigatore Lail), Joe George (investigatore Parker), Lee Vines (Raymond)

37 Friends and Mothers (24 novembre 1975)

Vivian, la nuova vicina di mezza età di Rhoda, inizia a costituire una minaccia per Ida a causa della sua simpatia e della sua vivacità. Ida inizia quindi a frequentare il gruppo di amiche come fosse una di loro.

R: Bob Claver
A: Pat Nardo, Gloria Banta
O: Vivian Vance (Maggie Cummings), David White (Ted Cummings), Shane Sinutko (Donny Gerard)
N: Vivian Vance è famosissima per avere interpretato il ruolo di Ethel Mertz in “I Love Lucy” (1951-1961).

39 A Night With the Girls (1. Dicembre 1975)

Rhoda intende dimostrare a tutti che tra donne ci si può divertire senza sentire la necessità della presenza degli uomini. I suoi dubbi affioreranno quando proverà a mettere in atto la sua teoria.

R: Tony Mordente
A: Charlotte Brown
O: Don Chastain (Rick), Doug Johnson (cameriere), Ron Seka (Herb), Barbara Sharma, Beverly Sanders

Terza stagione (20 settembre 1976 – 13 marzo 1977)

56 An Elephant Never Forgets (1. novembre 1976)

La depressione fa ingrassare, questo è ciò che Rhoda scopre con disappunto. Decide quindi di accettare la proposta di Brenda di partecipare a un gruppo di dimagrimento. Mentre Brenda riesce a raggiungere il suo scopo per la prima volta nella vita, Rhoda acquista ancora più peso e si vede restituire la somma pagata per il corso.

R: Tony Mordente
A: Michael Leeson
O: Brian Avery (Eric Jurgenson), Leland Palmer (Kelly Fisk), Joyce Jameson (signora Gruenwald), Elizabeh Sturges (signorina Ramey), Michael L. McManus (signor Buck), Rosalyn Borden (Rosalyn)/span>

Quarta stagione (2 ottobre 1977 – 23 aprile 1978)

74 The Return of Ida (2 ottobre 1977)

Ida torna da un viaggio durato un anno giusto in tempo per scoprire che Rhoda sta divorziando e dispensarle i suoi non richiesti consigli

R: Tony Mordente
A: Charlotte Brown
O: –

Quinta stagione (23 settembre 1978 – 9 dicembre 1978)

98 Martin Doesn’t Live Here Anymore (23 settembre 1978)

Quando Rhoda e Brenda organizzano una festa per il sessantesimo compleanno del loro padre, il loro disappunto è enorme quando vengono a sapere che lui non potrà partecipare in quanto non si sente bene. In realtà Ida sta tenendo loro nascosto il fatto che lui, in crisi per l’imminente compleanno, se ne è andato due mesi prima in cerca di nuove opportunità.

R: Tony Mordente
A: Charlotte Brown
O: Wil Albert (Gus)

99 In Search for Martin (30 settembre 1978)

Rhoda e Brenda scoprono che Martin si trova a Fort Lauderdale dove lavora in un negozio dopo avere cambiato diversi posti di lavoro.
Sembra soddisfatto della sua nuova vita ma ammette di amare molto Ida e di sentirne la mancanza.

R: Tony Mordente
A: Garry Ferrier, Aubrey Tadman
O: Jane Rose (Mary), Ernie Brown (signor Brooks), Maxine Elliott (Erma)


Registi
Jerry Belson, Charlotte Brown, James Burrows, Bruce Chevillat, Martin Cohan, Bob Claver, Joan Darling, Asaad Kelada, Michael Leeson, Robert Moore, Tony Mordente, Alan Rafkin, Doug Rogers, Jay Sandrich, Howard Storm, Nancy Walker.

Autori
Larry Balmagia, Gloria Banta, Norman Barash, Linda Bloodworth, James L. Brooks, Charlotte Brown, Allan Burns, Martin Cohan, David Davis, Bob Ellison, Garry Ferrier, Seth Freeman, Pamela Herbert Chais, Bruce Kane, Allan Katz, Dennis Koenig, Deborah Leschin, David Lloyd, Harvey Miller, Marilyn Suzanne Miller, Coleman Mitchell, Carroll Moore, Lorenzo Music, Alan Myerson, Pat Nardo, Geoffrey Neigher, Gail Parent, Earl Pomerantz, Burt Prelutsky, Ian Praiser, Emily Purdum Marshall, Don Reo, Martin Rips, Sy Rosen, Varley Smith, Joseph Staretski, Audrey Tadman, Bud Wiser

Produzione
MTM Enterprises, Columbia Broadcasting System (CBS)

Produttori
James L. Brooks (produttore esecutivo), Allan Burns (produttore esecutivo)

Musiche originali
Billy Goldenberg

Numero di episodi
110 suddivisi in cinque stagioni (quattro episodi rimasti inediti)

Durata per episodio
circa 25 minuti

Fonti
Tim Brooks, Earle F. Marsh, “The Complete Directory to Prime Time Network and Cable TV Shows, 1946-Present”, Ballantine Books, Nona edizione (16 ottobre 2007);
wikipedia.org
IMDb.com

DVD

Rhoda: Season One

Rhoda: Season Two

Rhoda: Season Three

LmvnfB, la storia della sticom attraverso le serie più rappresentative

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+