Workshop. Il cinema politico e cinico di Franco Maresco

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Franco Maresco
Il cinema politico e cinico di Franco Maresco.
Il Sud Italia, l’anarchia, la resistenza.

17-23 Settembre 2012

 

Workshop

Il workshop ha come obiettivo la realizzazione di un breve documentario sotto la guida del Maestro Franco Maresco. Luoghi e personaggi proverranno dal territorio lucano che ci circonda. Si arriverà alla scrittura e alla realizzazione della narrazione attraverso un percorso intenso e totalizzante a stretto contatto con il docente. Regia, scrittura, montaggio, direzione degli attori, uso del sonoro. Il cinema politico e cinico di Franco Maresco. Il Sud Italia, l’anarchia, la resistenza.

 

Il workshop è organizzato da The View from Lucania. che nel periodo estivo 2012 organizzerà pure i seguenti workshop:
▪ Filippo Romano | VITA DI UN PAESE | 16-22 Luglio 2012
▪ Bruno Ceschel | SELF PUBLISH, BE HAPPY SUMMER CAMP | 23-29 Luglio 2012
▪ Terra Project | IL PROGETTO COLLETTIVO | 24-30 Settembre 2012

 

fonte: www.theviewfromlucania.com/?p=827

Franco Maresco

Nato a Palermo nel 1958, giovanissimo comincia a lavorare in radio e tv private. In particolare, cura alcuni programmi di jazz e di cinema per Radio Palermo Centrale. Nell’80 approda al cineclub Nuovo Brancaccio, attivo in una delle zone a più alta densità mafiosa della città. Nell’83 fonda la cooperativa di cinema e spettacoli Rosebud e nell’85 apre un negozio di videocassette, divenuto un punto d’incontro per gli appassionati di cinema. Franco, insieme a Daniele Ciprì, inizia nel 1986 a realizzare micro-montaggi con frammenti di film ed altri brevi lavori in video che appaiono alla televisione locale Tvm. Nel 1990 i corti di Cinico Tv approdano a Fuori Orario di Enrico Ghezzi (Raitre) e si impongono quindi a livello nazionale; seguiranno Blob (nel ’92, 49 puntate di Blob – Cinico TV) e Avanzi. Del 1995 è il loro primo lungometraggio Lo zio di Brooklyn, film estremo e radicale, che mostra una Palermo periferica e desertificata, dove «sembra che sia avvenuta la fine del mondo». Segue Totò che visse due volte (1998), film ferocemente iconoclasta, che provoca accese polemiche, anche per la censura che ne blocca la visione nelle sale. Nel 1999 esce Enzo,domani a Palermo!, tragicomica video-biografia di Enzo Castagna, piccolo boss palermitano che controlla l’impiego delle comparse nel mondo dello spettacolo e del cinema in Sicilia. Nel febbraio del 2002, Ciprì e Maresco, debuttano in teatro alla Biennale di Venezia con Palermo può attendere, in cui gli attori in scena (Luigi Maria Burruano, Mimmo Cuticchio, Gino Carista) interagiscono con paesaggi e attori (Franco Scaldati) che si muovono su tre schermi che si impongono come elementi della scenografia. Nell’agosto 2003 presentano il film Il ritorno di Cagliostro alla 60° Mostra del Cinema di Venezia in concorso “Controcorrente”. Il loro ultimo Film, Come inguaiammo il cinema italiano, dedicato ai due grandi comici siciliani Franco Franchi e Ciccio Ingrassia è stato presentato con successo all’ultima edizione della Mostra Cinematografica di Venezia 2004. Nel giugno del 2005 Ciprì e Maresco hanno presentato a Bologna, nell’ambito della rassegna Il cinema ritrovato, lo spettacolo Viva Palermo e Santa Rosalia, con immagini e musica improvvisata dal vivo da Salvatore Bonafede al pianoforte ed Enrico Rava alla tromba, mentre in scena si esibivano gli attori Franco Scaldati e il grande puparo e “cuntista” Mimmo Cuticchio. (Lo spettacolo sarà replicato l’anno successivo a Milano nell’ambito degli eventi speciali della Milanesiana). Nell’agosto dello stesso anno Ciprì e Maresco inaugurano, con uno spettacolo dal titolo Inventario Siculopalermitanesco, la venticinquesima edizione del festival del jazz di Roccella Jonica, ancora una volta con la partecipazione di Bonafede, Rava e Scaldati. Tra il 2006 e il 2007, Ciprì e Maresco tornano in televisione con due programmi intitolati I migliori nani della nostra vita e Ai confini della pietà, entrambi andati in onda su La7. Il suo ultimo film (prima opera in solitaria senza Daniele Ciprì) Io sono Tony Scott, ovvero come l’Italia fece fuori il più grande clarinettista del jazz, è stato presentato con incredibile successo alla 63° edizione del Festival Internazionale del cinema di Locarno. Dalla primavera del 2011, e ancora in fase di ultimazione, sta lavorando al suo nuovo progetto Belluscone, una storia siciliana.

Programma

Il workshop si svolgerà dal 17 al 23 settembre 2012.
L’arrivo e la registrazione sono previsti il giorno 16 settembre dalle ore 17.00 alle ore 19.00.

17 settembre
Presentazione del docente.
Analisi del Sud contemporaneo.

18 settembre
Analisi del linguaggio cinematografico con focalizzazione su regia, scrittura, montaggio, direzione degli attori, uso del sonoro. Eventuali proiezioni esemplificative suggerite dal docente.

19 settembre
Stesura di un progetto video da girare nei 3 giorni successivi in location. L’oggetto del video sarà da pensare preventivamente con il docente.

20-21-22 settembre
Realizzazione del progetto video (dalla visita delle location al girato).

23 settembre
Visione del girato ed imbastimento del montaggio del video sotto la direzione del docente.
Il workshop terminerà nel tardo pomeriggio del 23 settembre.

 

Costi

Il costo del workshop è di 380 euro.

 

Location

Il workshop avrà luogo nel piccolo paese di Castelmezzano (PZ).
Le lezioni teoriche si svolgeranno presso Palazzo Coiro, un’abitazione signorile del 300, posizionata all’ingresso del paese, alle spalle della chiesa Madre.

 

Sistemazione

I partecipanti potranno alloggiare nelle strutture ricettive presenti a Castelmezzano. Inviando una mail all’indirizzo info@theviewfromlucania.com o telefonando al 320 7507194 saremo lieti di fornirvi tutte le informazioni relative alla sistemazione in albergo, casa o B&B.

LA PRIMA PERSONA CHE SI ISCRIVERA’ AL WORKSHOP AVRA’ LA POSSIBILITA’ DI ALLOGGIARE NELLA CASA DI TVFL A TITOLO COMPLETAMENTE GRATUITO. CIO’ PERMETTERA’ UN CONTATTO ANCORA PIU’ DIRETTO CON IL DOCENTE E RENDERA’ L’ESPERIENZA DI WORKSHOP ANCORA PIU’ IMMERSIVA.

 

Logistica

Gli aereoporti più vicini per raggiungere TVFL sono Napoli e Bari. Con il treno è possibile raggiungere la stazione di Potenza, da cui si effettua il servizio regionale con destinazione Castelmezzano. Sarà possibile per i gruppi richiedere a pagamento l’organizzazione di un servizio transfer dagli aeroporti o dalla stazione di Potenza.

Iscrizione

Per iscriverti al workshop invia un e-mail all’indirizzo info@theviewformlucania.com specificando nell’oggetto Iscrizione Workshop Franco Maresco. Riceverai una mail di conferma alla quale seguirà una richiesta di pagamento tramite bonifico bancario. Si consiglia di allegare alla domanda di iscrizione il proprio portfolio in immagini o un curriculum in un unico allegato di dimensioni non superiori a 1,5MB.

Se necessario, ogni partecipante avrà la possibilità di dialogare con il docente prima dell’inizio del workshop tramite posta elettronica o Skype. Potrebbe essere necessario discutere le idee progettuali in relazione al lavoro fotografico da svolgere.

Il workshop non avrà luogo se non sarà raggiunto il numero di 10 partecipanti.
Per annullare l’iscrizione è necessario darne comunicazione 30 giorni prima dell’inizio del workshop. Non si effettua alcun rimborso a workshop iniziato.

Attrezzatura Richiesta
• 1 Personal computer
• Fotocamera digitale manuale
• 1 hard disks esterno per archiviare e copiare il lavoro realizzato
• 1 cavetto USB per scaricare i file video direttamente dalla fotocamera o un lettore di schede.

Assicurazione
TVFL non è responsabile per il rimborso di spese di viaggio nel caso il workshop sia cancellato. TVFL non è responsabile di danni a persone o cose durante lo svolgimento del workshop. Iscrivendoti sollevi TVFL da qualsiasi responsabilità.

Internet
Non disponiamo di connessione internet. Consigliamo ai partecipanti interessati di provvedere munendosi di connessioni tramite cellulare o chiavetta.

Lingua
Il workshop si svolgerà in lingua italiana e in lingua inglese se necessario.

 

 


 

The View from Lucania è un’organizzazione fondata da Stefano Tripodi nel 2010 il cui scopo è comunicare il Sud Italia attraverso la realizzazione di mostre, eventi, workshop, produzioni legate al mondo della fotografia e dell’audiovisivo.
TVFL è un progetto che vuole incoraggiare ad azioni innovative di confronto e scambio internazionale, promuovendo processi di rete e connessione. Intendiamo contribuire alla costruzione di un nuovo immaginario che segni il nostro tempo. In quest’ottica TVFL è anche e soprattutto un progetto per il territorio.

TVFL ha sede in Basilicata, nel Parco di Gallipoli Cognato, nel cuore delle Dolomiti Lucane. In questa terra, dal 2011, realizza i propri progetti con il supporto degli Enti locali.

www.theviewfromlucania.com
info@theviewfromlucania.com
• +39 3207507194

 


 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+