Arfini, Lo Iacono (a cura di) | Canone inverso. Antologia di teoria queer

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Canone inverso.
Antologia di teoria queer

a cura di Elisa A.G. Arfini, Cristian Lo Iacono

Edizioni ETS, 2012
àltera. Collana di intercultura di genere
Pagine: 336
prezzo: € 24,00
ISBN: 9788846732170

compra online (-15%)

 

 

«La cultura tardo-capitalista desidera far diventare ogni parte della realtà un’immagine della propria sicurezza»
Donna Haraway, 1984

 

Instabile e infedele conglomerato di senso, il queer è presentato come un metodo di critica permanente a una socialità sessuale e di genere normalizzata e assimilata.
I testi che compongono il volume, tradotti per la prima volta, ci introducono in un laboratorio dove gli strumenti del pensiero contemporaneo (marxismo, psicanalisi, femminismo, linguistica strutturale, studi culturali) vengono usati per scandagliare sia il dibattito pubblico, accademico, sia l’attivismo LGBT americano ed europeo dalla fine degli anni Ottanta.
Le autrici e gli autori che presentiamo tematizzano la tensione tra instabilità del desiderio e persistenza delle norme identitarie, la valenza pubblica degli affetti, la contestazione del mito della visibilità e della rispettabilità gay e lesbica, la resistenza alle dinamiche che generano nuove forme di abiezione dietro la facciata di una politica integrazionista della sessualità. L’orizzonte che si apre fa spazio a una politica che viene dopo l’identità e a un’etica antisociale e non riproduttiva.
Canone inverso offre una visione del queer come pratica teorica all’interno di discipline diverse, non pacificata e politicamente trasformativa.

Scritti di Laurent Berlant, Leo Bersani, Judith Butler, Ann Cvetckovich, Samuel R. Delany, Lee Edelman, Eve Kosfsky Sedgwick, Sandy Stone, Michael Warner, Simon Watney.

 

Canone inverso. Antologia di teoria queer /// Indice dell’opera

• Avvertenza
• La Cosa Queer: saggio introduttivo
• I. Simon Watney | Lo spettacolo dell’AIDS
• II. Judith Butler | Atti perfomativi e costituzione di genere: saggio di fenomenologia e teoria femminista
• III. Samuel R. Delany | Avversione/Perversione/Diversione
• IV. Sandy Stone | L’“Impero” colpisce ancora: un manifesto post-transessuale
• V. Eve Kosofsky Sedgwick | Queer e ora!
• VI. Lauren Berlant | La sfera pubblica intima
• VII. Michael Warner | Normali, sempre più normali: oltre il matrimonio gay

 

Extra
Glossario (pdf)
Sandy Stone | L’“Impero” colpisce ancora: un manifesto post-transessuale (pdf)

 

Elisa A.G. Arfini è dottore di ricerca in Modelli, linguaggi e tradizioni nella cultura occidentale. Collabora con l’Università di Ferrara nell’ambito della sociologia dei processi culturali e degli studi di genere. Si occupa di studi di genere con una particolare attenzione per: costruzione narrativa delle identità; embodiment transgender; intersezioni tra studi sulla disabilità, teoria queer e teoria crip; metodologie narrative. Oltre a vari contributi in volumi collettanei e riviste, ha pubblicato Scrivere il sesso. Retoriche e narrative della transessualità (Roma, 2007).

Cristian Lo Iacono è dottore di ricerca in Filosofia ed ermeneutica filosofica, attivista e responsabile del Centro di documentazione GLBTQ del Circolo Maurice di Torino. Ha pubblicato su Zapruder, Critica Marxista, il manifesto, Filosofia Politica. È autore di Althusser in Italia. Saggio bibliografico 1959-2009 (Milano, 2011) e ha curato il volume Il danno e la beffa. Un dibattito con Nancy Fraser su redistribuzione, riconoscimento, partecipazione (Lecce, 2012). La sua ricerca su Axel Honneth e Judith Butler (Maschere del riconoscimento) è di prossima pubblicazione.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+