Locarno 65 // Le giurie ufficiali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Mahamat-Saleh Haroun

65. Festival internazionale del film Locarno Le giurie ufficiali della 65. edizione

Definite le giurie ufficiali del 65° Festival del film Locarno: Concorso internazionale, Concorso Cineasti del presente, Pardi di domani e Opera prima.

La giuria del Concorso internazionale sarà composta dallo sceneggiatore, produttore e regista americano Roger Avary (Pulp Fiction di Quentin Tarantino, 1994; Le regole dell’attrazione, 2002), dal regista di Seul IM Sangsoo (La moglie dell’avvocato, 2003; The Housemaid, 2010), dalla regista, sceneggiatrice e attrice francese Noémie Lvovsky (Le vie ne me fait pas peur, Pardo d’argento “Cinema Giovane” nel 1999; Camille Redouble, 2012; Farewell, My Queen di Benoît Jacquot, 2012) e dal curatore
d’arte e scrittore svizzero basato a Londra Hans Ulrich Obrist, co-direttore alla Serpentine Gallery di Londra dal 2006. La giuria, presieduta dal già annunciato regista, sceneggiatore e produttore thailandese Apichatpong Weerasethakul (Palma d’oro a Cannes nel 2010 con Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti), avrà il compito di valutare la ventina di lungometraggi in competizione.

A presiedere la giuria del Concorso Cineasti del presente sarà il regista ciadiano Mahamat-Saleh Haroun (Daratt – La stagione del perdono, 2006; A Screaming Man, 2010), fiancheggiato dall’attrice portoghese Ana Moreira (Transe di Teresa Villaverde, 2006; Tabu di Miguel Gomes, 2012), dal regista americano Alex Ross Perry (Impolex, 2009; The Color Wheel, presentato nel Concorso Cineasti del presente a Locarno nel 2011), dal produttore svizzero di ARTE Luciano Rigolini (Love And Diane di Jennifer Dworkin, Pardo d’oro del Concorso Video nel 2002; Tarachime di Naomi Kawase, presentato nel Concorso Cineasti del presente nel 2006; Mekong Hotel di Apichatpong Weerasethakul, 2012 ) e dal regista malese Yuhang Ho (At the End of Daybreak, in Concorso a Locarno nel 2009; Open Verdict, 2011).

Il Presidente della sezione Pardi di domani, dedicata ai cortometraggi di registi che non hanno ancora esordito nel lungometraggio, sarà lo sceneggiatore e regista inglese Mark Peploe (Professione: reporter di Michelangelo Antonioni, 1975; L’ultimo Imperatore di Bernardo Bertolucci, 1987), che valuterà le opere del concorso nazionale e internazionale insieme al regista francese Laurent Achard (Le dernier des fous, Pardo per la migliore regia nel 2006; Dernière séance, in Concorso a
Locarno nel 2011), all’attore e regista svizzero Robin Harsch (Un autre homme di Lionel Baier, in Concorso a Locarno nel 2008; La touche, 2008), alla regista e programmatrice svizzera Isabelle Mayor (La Ménagerie de Betty, 2009; 100% Yssam, 2011) e al regista brasiliano Kleber Mendonça Filho (Green Vinyl, 2004; Eletrodoméstica, 2005; Neighbouring Sounds, 2012).

Il premio alla miglior opera prima tra quelle presentate nel Concorso internazionale, nel Concorso Cineasti del presente e in Piazza Grande sarà attribuito dai critici cinematografici Dennis Lim (The New York Times; Moving Image Source; Artforum, Stati Uniti) e Boris Nelepo (Séance, Russia), e dalla programmatrice Abi Sakamoto (Giappone).

La 65esima edizione del Festival del film Locarno si terrà dal 1° all’11 agosto 2012.

www.pardo.ch

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+