Pier Paolo Pasolini | 2 novembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

La notte fra l’1 e il 2 novembre 1975 veniva assassinato Pier Paolo Pasolini.

 

Raggiungere il luogo della sua morte, il monumento a lui dedicato, attraversare Ostia, è immergersi nelle sue opere, incontrare i volti a lui tanto cari. E’ percorrere la barbarie del capitale, dentro uno scenario di saccheggio architettonico-urbanistico, civile.

Pochi fiori, poche persone. Un pesante silenzio.

 

 

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+