Ugo Casiraghi | Storie dell’altro cinema

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Storie dell’altro cinema

di Ugo Casiraghi
(a cura di) Lorenzo Pellizzari

prefazione di Gian Piero Brunetta

Edizioni Lindau, 2012
collana: Saggi
Pagine: 600 + 440 illustrazioni
prezzo: € 29,00
ISBN: 978-88-6708-002-1

 

Che cosa ci facevano i cinesi a Torino? E cosa accomuna un regista zarista quale Evgenij Bauer e uno bolscevico quale Aleksandr Medvedkin? Un cantante nero quale Paul Robeson e un fotografo bianco quale Paul Strand? Un bengalese quale Satyajit Ray e un senegalese quale Sembene Ousmane? Cosa può legare i cineasti di Ucraina, Uzbekistan, Armenia da un lato e quelli di Serbia, Croazia, Slovenia dall’altro? Per cosa si battevano Humberto Mauro, André Malraux, Yilmaz Gu¨ney? Amavano lo stesso cinema sir Michael Balcon e Andy Warhol, Powell & Pressburger e Kon Ichikawa, Sergej Jutkevic? e Costa- Gavras? Il lettore troverà tutte le risposte nelle storie raccolte in questo volume, in cui Casiraghi, con le consuete qualità di affabulatore, ci racconta, accanto a nomi a tutti noti, nomi dimenticati ma sempre caratterizzati da almeno tre elementi: libertà, innovazione e poesia. Se rivoluzionari, meglio ancora. Perché Karl, che il cinema ha tentato invano di tradurre sullo schermo, e Groucho, Chico, Harpo, che il cinema ha tentato invano di imbrigliare, recano lo stesso cognome: Marx.

 

+ + +

 

Ugo Casiraghi (Milano 1921 – Gorizia 2006) è stato critico cinematografico del quotidiano «l’Unità» dal 1947 al 1977 e collaboratore della rivista croata in lingua italiana «Panorama» dal 1979 al 1999.
Il suo primo libro è Umanità di Stroheim ed altri saggi (Poligono, 1945); gli ultimi, postumi e a cura di Lorenzo Pellizzari, sono Alfabetiere del cinema (Falsopiano, 2006), Naziskino, ebrei ed altri erranti (Lindau, 2010) e Vivement Truffaut! (Lindau, 2011, premio Limina MYmovies 2012 per il miglior libro di cinema).

 

Edizioni Lindau

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+