Locarno 66 // Open Doors 2013: Focus sul Caucaso del Sud

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

L’undicesima edizione di Open Doors sarà dedicata al Caucaso del Sud. La sezione del Festival del film Locarno che mira a sostenere e mettere in luce registi e film di paesi del Sud e dell’Est del mondo il cui cinema indipendente è fragile si presenterà inoltre con una nuova formula.

Con il sostegno della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del Dipartimento federale degli affari esteri, Open Doors coinvolge ogni anno una regione diversa; dopo la tappa in Africa nel 2012 e in India nel 2011, la prossima edizione sarà dedicata al Caucaso del Sud, regione di confine fra Asia ed Europa. Sono quindi aperte da oggi le iscrizioni di progetti di film in fase di sviluppo provenienti da Armenia, Azerbaigian e Georgia. Il Festival selezionerà fra le candidature trasmesse una dozzina di progetti che parteciperanno all’edizione 2013 di Open Doors. Il laboratorio di coproduzione (10-13 agosto) ha lo scopo di mettere in contatto i registi e produttori finalisti con potenziali partner, soprattutto europei, al fine di favorire il sostegno necessario al finanziamento dei progetti.

Open Doors entra inoltre nella sua seconda decade rinnovando la propria formula: l’iniziativa, oltre a permettere ai registi e produttori selezionati di incontrare possibili partner, proporrà atelier per gli addetti ai lavori legati alle problematiche dell’industria cinematografica. Gli incontri individuali avranno quindi luogo il mattino, mentre il focus dei pomeriggi sarà la formazione e l’informazione.
A conclusione di questi quattro giorni saranno assegnati ai migliori progetti i premi Open Doors. Il primo, del valore di 50’000 CHF (ca. 40’000 €), è finanziato dall’iniziativa Open Doors in collaborazione con la Città di Bellinzona e il fondo svizzero di sostegno alla produzione Visions Sud Est. Due ulteriori premi saranno offerti rispettivamente dal CNC (Centre national du cinéma et de l’image animée) e da ARTE.

Oltre a queste iniziative per i professionisti, la sezione si compone anche di una parte dedicata al pubblico del Festival, gli Open Doors Screenings, che presentano una selezione di film rappresentativi della cinematografia nazionale dei paesi coinvolti.

L’iniziativa è organizzata in stretta collaborazione con l’Industry Office del Festival di Locarno e conta sul supporto dei partner ACE (Ateliers du Cinéma Européen), EAVE (European Audiovisual Entrepreneurs) e Producers Network Marché du Film (Festival de Cannes).

Per quest’edizione di Open Doors il Festival si avvale del contributo dell’esperto di cinema russo, dell’Asia centrale e dell’Europa dell’Est Joël Chapron.

Le iscrizioni per l’edizione 2013 sono aperte da oggi sul sito www.opendoors.pardo.ch e sono riservate ai progetti provenienti da Armenia, Azerbaigian e Georgia.

La 66a edizione del Festival del film Locarno si terrà dal 7 al 17 agosto 2013.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+