Rapporto Confidenziale numero37 – Editoriale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Rapporto Confidenziale
numero 37 (dicembre 2012 / gennaio 2013)

ISSN: 2235-1329

COMPRA IL NUMERO

SOMMARIO

ANTEPRIMA/ESTRATTO

4,00€ : pdf + ePub
2,00€ : ePub

 

EDITORIALE/37

Non c’è nulla di più inattuale dell’attualità, figurarsi quella cinematografica. Condizionata dal mercato delle uscite di un’industria che fatica a stare al passo con l’immaginario e le esigenze di un pubblico (sempre più globalizzato) che pare un fantasma, l’attualità pare già lontana, distante dalle nostre contingenze/esigenze e pure dai sogni, ancora più di quelli che nemmeno immaginiamo. Spettacolo infinito, di un settore sfinito, che ha la pretesa di condurci in sale sempre più simili ad anonimi centri commerciali a comprare e consumare svogliatamente prodotti già scaduti perché scadenti, non tanto nella forma quanto nella sostanza, capi alla moda che andranno fuori moda alla velocità di 24 o 48 fotogrammi al secondo (non fa nessuna differenza). Provate a buttare un occhio alla programmazione delle sale in questo volgere dell’anno, troverete idee trite e ritrite, già viste e straviste. Oggi il cinema in sala funziona unicamente a patto di essere bambini o adolescenti, o adulti dalle poche pretese.

È oggi disponibile, più o meno legalmente, l’intero patrimonio cinematografico mondiale, ed è al suo interno che reputiamo sia il caso di perdere tempo, di scavare alla ricerca di quel che davvero è in grado di parlare alla parte più profonda di noi, anche a quella che vuole semplicemente (ma siamo sicuri che sia davvero così poca cosa?) intrattenersi, perdere tempo appunto, sollazzarsi, divertirsi o cercare un’opzione alternativa a un sonnifero per prendere sonno.

Rapporto Confidenziale 37 contiene, al solito, un blob cinematografico di titoli e autori fuori dal tempo. È un invito, ma sogna d’essere uno stimolo, alla costruzione di un proprio percorso fra i film, una frustata alla curiosità (cioè il bene più raro del nostro tempo), perché pensiamo che solo dalla sua sopravvivenza, la capacità di entrare in una sala senza aspettative o idee preconcette, il cinema possa tornare a essere in grado di gridare qualcosa al mondo. Solo attraverso la capacità dei suoi spettatori di tuffarsi in qualcosa di inaspettato, il nuovo cinema e i nuovi autori potranno trovare la necessaria forza commerciale di sperimentare, rischiare e stupire.

Dunque RC37 è il nostro trentasettesimo invito alla scoperta, all’avventura cinematografica, una palestra per tonificare i muscoli della curiosità. Ancora una volta la linea editoriale è rispettata: film e autori antichi, ma pure un poco più recenti e cineasti del futuro.

Non c’è nulla di più attuale dell’inattuale.

Buona visione.

AG

 

 

Rapporto Confidenziale
numero 37 (dicembre 2012 / gennaio 2013)

ISSN: 2235-1329

COMPRA IL NUMERO

SOMMARIO

ANTEPRIMA/ESTRATTO

4,00€ : pdf + ePub
2,00€ : ePub

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+