Il meglio del 2012 – Filippo Brunamonti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto»
– Oscar Wilde –

 

Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario.
Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012.
Concluderemo a gennaio inoltrato, stilando una classifica del meglio del meglio e un elenco delle segnalazioni… come fatto lo scorso anno.

 

 

Filippo Brunamonti

Giornalista e scrittore, autore di Il primo latte (Acquaviva editore, 2012)

 

Il 2012 non è stato un anno. Il 2012 è stato un Angelo. Partito insieme alle Nuvole, per salvare un numero imprecisato di scheletri. Partito per quei giorni lontani, insieme alle Nuvole – e le Nuvole, si sa, hanno cuori, infarti, commozioni, ossicini. Le Nuvole ci sono amiche. Sono teste che pulsano, teste di Pandoro che ci insegnano a tenere l’occhio aperto e la lacrima spenta. Le Nuvole hanno tenuto per mano il cinema, gli amici morti, le bambine sperdute, i tradimenti, la rabbia, i campanelli, le scatoline, i rosari, il pisello dondolante. Angeli e Nuvole magiche, fuori o dentro le cliniche.

Amour
di Michael Haneke
(Austria-Francia-Germania/2012)

Le nuvole salvano vite. Questo è importante.

Firmeza
di Asia Argento
(Italia/2012)

Le nuvole danzano sotto corpi che sembrano lettighe salvifiche.

L’intervallo
di Leonardo Di Costanzo
(Italia-Svizzera/2012)

Le nuvole percorrono lunghi corridoio e spargono baci nel giardino segreto.

Color Me Obsessed: A Film About The Replacements
di Gorman Bechard
(USA/2011)

Nuvole classiche e pop rock: Husker Du, Babes in Toyland, The Decemberists, The Hold Steady, Archers of Loaf, Titus Andronicus, e Goo Goo Dolls.

   

ex aequo
Father’s Day
di Astron-6
(USA-Canada/2011)

Le nuvole non hanno cranio ma spirito.

     
   

ex aequo
The Occult Exprerience
di Frank Heimans
(USA-Australia/1985)

Nuvole epilettiche. Amen.

 

 

Dei titoli selezionati da Roberto Nisi tra il meglio del 2012, su RC puoi trovare:
"Amour" di Michael Haneke – recensione a cura di Fabrizio Fogliato
"Amour" di Michael Haneke – CriticsBlob

 

 

cover image: Amour di Michael Haneke

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+