RC:music#02 | Lalo Schifrin

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Lalo Schifrin (Buenos Aires 1932) è senz’altro uno dei più importanti musicisti prestati al cinema (e alla televisione). Sue le leggendarie colonne sonore di opere quali Dirty Harry, una living legend che ha attraversato tutto il ‘900 e che ancora oggi è in grado di stupire con le sue magistrali contaminazioni jazz. Pianista, compositore, direttore d’orchestra, vincitore di 6 Grammy e candidato – senza però mai vincere (forse proprio per questo lo amiamo!) – svariate volte agli Oscar. Evaso da una carriera universitaria in giurisprudenza, ha incominciato suonando a Parigi con Astor Piazzola per poi tornare nella sua città natale per dare vita a un’orchestra jazz di 16 elementi regolarmente presente nella tv argentina. Grazie a Dizzy Gillespie si trasferì a New York, per il quale fu il direttore del suo quintetto, nonché pianista. Negli States incomincia anche una brillantissima carriera fra televisione e cinema, firmando il geniale tema portante della serie Mission Impossible, per poi lanciarsi da un successo cinematografico all’altro, realizzando oltre 100 colonne sonore che tutti, ma proprio tutti, conosciamo come fossero acqua o aria: The Cincinnati Kid, Cool Hand Luke, Che!, Kelly Heroes, The Eagle Has Landed, Enter The Dragon, The Amityville Horror, THX 1138

In questa interessantissima biografia sonora, made in Red Bull Music Academy Radio, Schifrin in persona ripercorre la propria carriera attraverso la propria viva voce e le note della sua leggenda.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+