Il meglio del 2012 – Francesco Selvi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto»
– Oscar Wilde –

 

Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario.
Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012.
Concluderemo a gennaio inoltrato, stilando una classifica del meglio del meglio e un elenco delle segnalazioni… come fatto lo scorso anno.

 

 

Francesco Selvi

Redazione Rapporto Confidenziale

 

Quest’anno è stato per me povero povero dal punto di vista cinematografico, nel senso che ho visto film col contagocce… pochi ma buoni? mah, vediamo un po’…

Moonrise Kingdom
di Wes Anderson
(USA/2012)

Dal primo minuto si capisce che è un film di Wes, stile inconfondibile, ed è già un gran merito… l’adolescenza con tutti i suoi problemi e con tutta la sua meraviglia così come pochi ad oggi sanno raccontarla!!! E poi con tutti quei boy scout… da morir dal ridere! Ed infine c’è spazio anche per qualche lacrima… sono un cazzo di sentimentale???

Amour
di Michael Haneke
(Austria-Francia-Germania/2012)

L’amore portato alle estreme conseguenze, oltre ogni luogo comune, oltre ogni stereotipo di bene e male… ed un Haneke sempre algido e chirurgico, anche quando commuove!

Jagten
Titolo internazionale: The Hunt
Titolo italiano: Il sospetto

di Thomas Vinterberg
(Danimarca/2012)

I bambini dicono sempre la verità, o quasi! La pedofilia presa da un punto di vista anomalo, ognuno può essere un presunto colpevole, di certo mai mancheranno i boia ed i giudici! Attenti quando salutate la figlioletta del vicino, ne va della vostra reputazione.

Fort 13
di Grzegorz Królikiewicz
(Polonia/1984)

Film nero come il nero di seppia, come ritrovare la luce grazie ad un cammino di espiazione che avvicina a Dio… e letteralmente, dato che l’ultimo piano sequenza è un’alzata che va direttamente dal buio del Fort 13 verso il cielo, fin quasi a toccar le stelle!!! Królikiewicz è un genio, scoprivatelo!

   

… hanno cambiato faccia
di Corrado Farina
(Italia/1971)

I vampiri mai m’eran piaciuti, grazie a questo film ho capito il perché: film a tratti incredibile, pieno di slogan pubblicitari fra cui è famoso quello sull’lsd, da comprare in farmacia anche in confezione famiglia… satira feroce e anche premonitrice, film strambo e mix di generi, ci sono arrivato con largo anticipo, cioè dopo 40 anni… chi arriva in ritardo si può dire ritardato?

 

 

E poi rush finale a pioggia libera e ad associazione di idee balorda: Fratto X di antonio rezza e flavia mastrella, sempre e comunque cb contro tutti al maurizio costanzo show, Il sogno di Walacek di giovanni orelli, Celine gatto randagio di marina alberghini per la chiarezza scagionante nei confronti di un enorme come il buon luigi Ferdinando, dormire sotto al ponte a Monfalcone in viaggio per trieste, Morselli tutto alla faccia di chi non l’aveva capito uccidendolo, Alexander Trocchi e la pera in diretta, la mia bici pagani del ’73, lightning bolt tutto, Robert Mazurek in quasi tutte le salse, salsa e merengue, meringhe, cannoli, la pizza di Vitignano, Drieu la Rochelle, Roger Nimier, Thomas Bernhard il teatro tutto, le dernier cri, miao bao.

 

 

Dei titoli selezionati da Francesco Selvi tra il meglio del 2012, su RC puoi trovare:
"Amour" di Michael Haneke – recensione a cura di Fabrizio Fogliato
"Amour" di Michael Haneke – CriticsBlob
"Jatgen" di Thomas Vinterberg – CriticsBlob

 

 

cover image: Moonrise Kingdom di Wes Anderson

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+