I migliori film invisibili 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Bir zamanlar Anadolu’da (C’era una Volta in Anatolia), Nuri Bilge Ceylan

Marco Catola, ideatore e promotore del premio Vota gli invisibili, e la redazione di www.cinemainvisibile.it, concluse le votazioni che hanno coinvolto le principali testate di cinema, annunciano l’elezione dei migliori film invisibili dell’anno.

Miglior film invisibile 2012:
C’ERA UNA VOLTA IN ANATOLIA di Nuri Bilge Ceylan (Parthenos, 14 sale)

Cave of Forgotten Dreams, Werner Herzog

Miglior documentario invisibile 2012:
CAVE OF FORGOTTEN DREAMS di Werner Herzog (senza distribuzione, 1 sala)

Miglior film italiano invisibile 2012:
L’INTERVALLO di Leonardo Di Costanzo (Cinecittà Luce, 21 sale)

L’intervallo, Leonardo Di Costanzo

Teniamo a precisare che, oltre al vincitore, tra i migliori film invisibili 2012 erano stati nominati:
AMOUR di Michael Haneke, A SIMPLE LIFE di Ann Hui, … E ORA PARLIAMO DI KEVIN di Lynne Ramsay, LA GUERRA È DICHIARATA di Valérie Donzelli, POLISSE di Maiwenn, SISTER di Ursula Meier, IL SOSPETTO di Thomas Vinterberg, TAKE SHELTER di Jeff Nichols, TYRANNOSAUR di Paddy Considine.
Con 10 film bellissimi il Cinema Invisibile si conferma di primario interesse per tutti gli appassionati ed esperti del settore. Anche quest’anno i 10 film finalisti rappresentano alcuni dei migliori della stagione, osannati e premiati ovunque.

La stessa cosa vale sia per i migliori documentari invisibili tra i quali oltre al vincitore hanno raggiunto le votazioni più alte PROJECT NIM di James Marsh, IL LORO NATALE di Gaetano Di Vaio, LA NAVE DOLCE di Daniele Vicari, MARINA ABRAMOVIC – THE ARTIST IS PRESENT di Matthew Akers, IL MUNDIAL DIMENTICATO di Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni, e TERRAMATTA di Costanza Quatriglio, sia per i migliori film italiani invisibili tra i quali oltre al vincitore hanno raggiunto le votazioni più alte CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani, LA-BAS – EDUCAZIONE CRIMINALE di Guido Lombardi, ALÌ HA GLI OCCHI AZZURRI di Claudio Giovannesi, APPARTAMENTO AD ATENE di Ruggero Dipaola e SETTE OPERE DI MISERICORDIA di Gianluca e Massimiliano De Serio.

Ricordiamo infine che la selezione era limitata ai film invisibili cioè le pellicole che hanno avuto un’uscita iniziale in un numero di sale non superiore a 40.

www.cinemainvisibile.it  

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+