Como // Lake Film Festival

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Antipodas, Victor Kossakovsky, 2011

LAKE COMO FILM FESTIVAL

dal 2 al 28 luglio 2013

UN FESTIVAL DEDICATO AL CINEMA DI PAESAGGIO,
CON PROIEZIONI DI PELLICOLE CLASSICHE, ANTEPRIME, INCONTRI.

 

Avrà inizio martedì 2 luglio, la prima edizione del “Lake Como Film Festival”, il primo Film Festival dedicato al cinema di paesaggio, con un respiro italiano e internazionale, sulle sponde del Lario.

Ideato dall’Associazione culturale “Lago di Como Film Festival”, diretto da Alberto Cano e sostenuto dalla Camera di Commercio di Como, del Comune di Como e dalla Provincia di Como, patrocinato dalla Regione Lombardia, il programma del “Lake Como Film Festival” ha mantenuto nella sua realizzazione l’idea del binomio “Cinema e Paesaggio”, filo conduttore dei film presentati durante la rassegna e degli incontri organizzati a corollario.

Il punto focale è la riflessione sui paesaggi, la presenza e il rapporto con lo spazio fisico, dai “panorami” naturali ai paesaggi urbani, a quelli fantastici creati dalla Cinematografia, con un’attenzione particolare alle relazioni con le dimensioni umane che li guardano e li vivono.

Il cuore del Festival è la sezione ‘PANORAMICHE FILM’, che si svolgerà dal 15 al 23 luglio nello spazio – di prossima apertura – dell’Arena del Teatro Sociale: 10 proiezioni all’aperto grazie a un megaschermo, alle ore 21.30.

Per questa prima edizione, la serata d’apertura è realizzata in collaborazione con il Teatro Sociale di Como, da cui raccoglierà il testimone del Festival della Musica: domenica 14 luglio, infatti, ci sarà un ideale “passaggio di testimone” con un “Omaggio a Ennio Morricone”.

Da qui si snodano le proiezioni di film raccolti tra i più importanti Festival Internazionali, scelti a rappresentare multiformi visioni e luoghi di paesaggi di tutto il mondo.

Comincia l’italiano UN GIORNO DEVI ANDARE di Giorgio Diritti che sarà introdotto dallo stesso regista, film presentato al Sundance Film Festival 2013, viaggio nelle affascinanti e selvagge terre della foresta amazzonica.

Segue martedì 16 luglio l’atteso NANGA PARBAT di Joseph Vilsmaier, Premio Speciale al Festival di Tokyo 2010, che racconta l’ascesa alla montagna più temuta e ammirata del mondo e la tragica impresa dei due fratelli Messner.

Mercoledì 17 luglio ci si commuove con WUTHERING HEIGHTS (Cime Tempestose) della regista inglese Andrea Arnold, premio per la migliore fotografia alla Mostra di Venezia 2011, per la forza visiva con cui restituisce il fascino della brughiera dello Yorkshire.

Segue Giovedì 18 luglio TAKE SHELTER di Jeff Nichols, film statunitense in concorso nel 2011 al Sundance Festival, e alla Semaine de la Critique di Cannes, dove ha vinto il Grand Prix de la Semaine e il Premio della critica internazionale.

Venerdì 19 luglio ci sarà un incontro dedicato al tema “Paesaggi culturali” con Elisabetta Sgarbi: direttore editoriale della casa editrice Bompiani, ma anche regista, scrittrice e animatrice de “La Milanesiana”, settimana di incontri che hanno inizio tra poco a Milano. La Sgarbi dialoga con Alberto Cano della relazione tra il paesaggio italiano e la sua cultura. L’incontro è preludio alla proiezione serale di QUI PRO QUO, un documentario scritto e diretto da lei, interessante viaggio nella cultura italiana contemporanea.

Il film di Elisabetta Sgarbi precederà ESSENTIAL KILLING di Jerzy Skolimowski, Gran Premio Speciale della Giuria e Coppa Volpi Miglior Attore a Vincent Gallo alla Mostra del Cinema di Venezia del 2010.

Waiting for the Sea, Victor Kossakovsky, Bakhtyar Khudojnazarov, 2012

Sabato 20 luglio, l’attesissimo film russo WAITING FOR THE SEA (Aspettando il mare) di Bakhtyar Khudojnazarov, ambientato nello straordinario e inquietante paesaggio semidesertificato del Lago d’Aral, film d’apertura al Festival di Roma del 2012.

Domenica 20 luglio serata per un film rivolto a tutto il pubblico, con ingresso gratuito per i minori di anni 14, uno dei successi della recente stagione cinematografica, VITA DI PI di Ang Lee, recente vincitore di 4 premi Oscar, per la regia, la fotografia, gli effettivi visivi e la colonna sonora.

Lunedì 22 luglio serata con doppia programmazione. Alle 21.30 in anteprima la proiezione di TERRA & ACQUA, omaggio al Lago di Como, alla sua cultura e ai suoi paesaggi del cantautore Davide Van De Sfroos, che parteciperà alla proiezione e sarà protagonista di un incontro con il pubblico alle ore 19 nella Sala Bianca del Teatro. A seguire sarà presentato il film belga LA CINQUIÈME SAISON (La quinta stagione) di Peter Brosens e Jessica Hope Woodworth, film in concorso alla Mostra di Venezia nel 2012.

La sezione PANORAMICHE FILM si conclude Martedì 23 luglio con la proiezione di TO THE WONDER di Terrence Malick, il regista statunitense che ha fatto dei paesaggi il centro della sua ricerca e della sua poetica cinematografica. Il film di prossima uscita in Italia è stato presentato in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

In parallelo con le proiezioni serali dell’Arena, la Sala Bianca del Teatro Sociale ospiterà le proiezioni pomeridiane della sezione PANORAMICHE DOC, dal 15 al 22 luglio 6 documentari focalizzati sul tema del paesaggio e di approfondimenti su tematiche come quella dell’equilibrio naturale. Questa sezione è tutta a INGRESSO LIBERO. PANORAMICHE DOC ospiterà in apertura VIVAN LAS ANTIPODAS! di Victor Kossakovsky (Germania/Argentina/Russia 2011)a cui seguirà TERRA di Piero Messina (Italia 2012) e MATERIA OSCURA di Roberto Adinolfi e Martina Parenti (Italia 2012), SU RE di Giovanni Columbu (Italia 2013), affascinante viaggio antropologico nella cultura della Sardegna. La sezione si completa con la proiezione di LES ÉCLATS di Sylvain George (Francia 2011) e si conclude simbolicamente con ENCOUNTERS AT THE END OF THE WORLD di Werner Herzog (Stati Uniti 2007).

Oltre ai già citati con Elisabetta Sgarbi e Davide Van De Sfroos, la Sala Bianca del Teatro Sociale ospiterà anche una serie di INCONTRI sui temi del Festival.

Mercoledì 17 luglio Andrea Mariani, ricercatore dell’Università di Udine, rievocherà, con l’ausilio di immagini e video inediti, la Mostra di cinematografia turistica a Como, che si svolse a Villa Olmo nel 1936 e nel 1939. L’incontro sarà anche l’occasione per rievocare alcune importanti esperienze cinematografiche della città.

Wuthering Heights, Andrea Arnold, 2012

Importanti temi che caratterizzano il territorio comasco ed il rapporto tra cinema e paesaggi saranno trattati da due incontri. Il primo, intitolato QUANDO UN LUOGO DIVENTA SET, tratterà di come le produzioni cinematografiche influiscano sui flussi turistici e modifichino i luoghi utilizzati. Interverranno Sarah Marder, Darko Pandakovic e Max De Ponti. il secondo parlerà di Film Commission, le strutture che presiedono il rapporto tra territori locali e produzioni cinematografiche, con un particolare focus sulla futura “Film Commission Lago di Como”, con una tavola rotonda curata da Pietro Berra a cui saranno invitati esperti del settore

La sezione intitolata CLASSIC FILM va dal 2 al 28 luglio, e prevede un itinerario nei luoghi comaschi inusuali per rivedere pellicole storiche dedicate al paesaggio.

Si incomincia con i giardini di Villa Carlotta, il 2 luglio, serata inaugurale del Festival con la proiezione di TEMPO MASSIMO, di Mario Mattioli (Italia 1934), inedita presentazione di un film ambientato sul Lago di Como, che ha quale protagonista un giovanissimo Vittorio De Sica.

La breve ma significativa retrospettiva prosegue ai Giardini di Villa del Grumello, con AGUIRRE IL FURORE DI DIO di Wener Herzog (Germania/Perù 1972), il film che nel 1972 aprì il successo internazionale del grande regista tedesco.

L’Hangar dell’Aero club di Como sarà il luogo suggestivo dove gustare un grande classico, ZABRISKIE POINT di Michelangelo Antonioni, incontro di suggestive vedute aeree dei Canyon americani e dei sogni di libertà degli anni Settanta.

Il Festival chiuderà a Brunate Domenica 28 luglio, in Piazza della Funicolare, con la presentazione di I GIORNI DEL CIELO di Terence Malik, un grande classico del cinema americano, anno 1978.

L’attenzione al paesaggio si completa, infine, con le tematiche legate alle periferie urbane. Il Lago di Como Film Festival accoglie al suo interno “OGGI PARTE IL DOMANI”, un progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Questa Generazione in partenariato con il Consorzio SolCo Como, la Cooperativa Sociale Il Seme, l’Associazione L’isola che c’è, l’Associazione LunedìCinema, con il contributo di Fondazione Cariplo, che si popone di favorire lo sviluppo di legami di coesione sociale nei quartieri di Rebbio e Camerlata.

Prima proiezione domenica 7 luglio al Parco Negretti con il film ACCIAIO di Stefano Mordini, dedicato a tutti i giovani che vivono e crescono in luoghi di disagio sociale. Seguono due proiezioni nel cuore della Spina Verde alla Cascina Respaù, con LETTERE DAL SAHARA di Vittorio de Seta, serata di incontro tra comunità etniche, e SLOW FOOD STORY di Stefano Sardo, dedicato alla storia di “Slow Food” e del suo ideatore Carlo Petron.

A curare l’ideazione, l’organizzazione e la promozione della prima edizione del Lake Como Film Festival è la neonata ‘Associazione Lago di Como Film Festival’, costituitasi lo scorso dicembre, e formata da dieci professionisti ed appassionati cinèphiles: Marco Albanese, Carlo Cairoli, Edoardo Colombo, Massimiliano de Ponti, Fabrizio Fogliato, Claudio Galluzzo, Andrea Giordano, Silvia Introzzi, Emanuele Quadranti, Piercarlo Tiranti, Daniele Valsecchi. Tutti loro, sotto la guida creativa di Alberto Cano,storico curatore dei “Lunedì del Cinema” e ora anche Presidente dell’Associazione, hanno contribuito alla costruzione del progetto, con slancio coerente ed appassionato.

Sono soddisfatto dell’articolata proposta che oggi offriamo – afferma Alberto Cano – Sono tutti titoli di grande qualità autoriale, ma nello stesso tempo adatti ad un pubblico ampio, perché il fascino del paesaggio emerge con tutta la forza e la poesia che può essere apprezzata da una platea vasta ed eterogenea. Questa proposta va unita anche al fascino dei luoghi che tocchiamo nel nostro itinerario, a cominciare dalla splendida arena del Teatro Sociale. E’ un ottimo “primo passo” per l’intero progetto triennale che vuole arrivare al 2015 pronto per una platea internazionale”.

RIVENDITA BIGLIETTI PROIEZIONI ARENA TEATRO SOCIALE

dal 1 luglio

Posto unico: euro 8 – Abbonamento nove film: euro 40

Teatro Sociale di Como – Piazza Verdi, Como

Orari:

dal martedì al venerdì, dalle 13 alle 18

sabato, dalle 10 alle 13

nei giorni di spettacolo dalle 16 a inizio film

Pagina Facebook

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+