Milano Film Festival 2009: i vincitori

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

mff

Si è conclusa la quattordicesima edizione del Milano Film Festival ed al solito c’è un elenco di vincitori (assenti invece i vinti! o comunque impliciti nella selezione della giuria). Difficile pensare di poter recuperare la visione di questi titoli che velocemente finiranno nel dimenticatoio, forse anche degli spettatori e dei membri della giuria, ma proprio per questo è forse arrivato il tempo di pensare qualche accorgimento: pare infatti che i festival abbiano la necessità di comporre liste di vincitori totalmente fine a se stesse (dare conto di tutti i premi e premietti che in giro per la penisola fioccano quotidianamente è impresa ardua e complessa, ancorché inutile) ma si scordino di seguire queste opere (prive di distribuzione) nel tragitto che le dovrebbe portare agli occhi del pubblico.


• Miglior Lungometraggio

Tobira No Muko di Laurence Thrush (Left Handed, Giappone-USA/2008)

Menzione speciale giuria lungometraggi

Futoko di Naito Takatsugu (The Dark Harbor, Giappone/2008)

Miglior Cortometraggio

Regila di Asaf Saban (On Leave, Israele/2009)

Menzione speciale giuria cortometraggi

Skhizein di Jérémy Clapin (Francia/2008)

Istället för Abrakadabra di Patrik Eklund (Instead of Abracadabra, Svezia/2008)

Premio miglior animazione

Bygningsarbeidere di Kajsa Nœss (Deconstruction workers, Norvegia/2008)

Premio Aprile

Galetten di John Hellberg (The Galette, Svezia/2008)

Premio FAI il tuo film

Industrial bay”, la spiaggia di Termini Imerese di Giuseppe Petruzzellis (Italia/2009)

Premio dello Staff

Skhizein di Jérémy Clapin (Francia/2008)

Premio del pubblico

Istället för Abrakadabra di Patrik Eklund (Instead of Abracadabra, Svezia/2008)

Premio della giuria degli studenti

Istället för Abrakadabra di Patrik Eklund (Instead of Abracadabra, Svezia/2008)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+