Non senza di me > Brando De Sica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

nonsenzadime

È una bella sorpresa Non senza di me. Ben scritto, ottimamente diretto e recitato con efficacia, il cortometraggio di Brando De Sica presenta parecchi elementi piuttosto interessanti. Un padre invadente e possessivo (Max Tortora) tiene ossessivamente legato a se il figlio (Michael Schermi) imponendogli un’esistenza priva di indipendenza. Il soggetto, essenziale come ogni buon corto vorrebbe, permette l’innesto di alcune trovate davvero convincenti e felici – ad esempio la passione per il culturismo. Ma è nella sceneggiatura che il film breve presenta non poche sorprese ed echi con il dato biografico del suo realizzatore. L’ineluttabilità dell’esser figli dei propri padri e l’impossibilità di sciogliere quel legame diventano per Brando De Sica uno strumento per giocare con la propria identità, trasformando il dato biografico in un livello ulteriore di fruizione. La somiglianza fisica tra Michael Schermi (il figlio) e il giovane regista figlio e nipote d’arte e pure quella di Max Tortora con Christian De Sica, paiono decisamente tutt’altro che casuali. Non senza di me è un bel cortometraggio e quello di Brando De Sica un talento evidente del quale senz’altro sentiremo parlare. [AG]

 

vedi anche: Conversazione con Brando De Sica

 

 

NON SENZA DI ME
Regia, sceneggiatura: Brando De Sica • Soggetto: Ilaria Floreano • Fotografia: Andrea Arnone • Montaggio: Francesco Galli • Costumi, scenografia: Irene Pollini Giolai • Musiche: Diego Buongiorno • Disegno del suono: Paolo Amici • Fonico di presa diretta: Bruno Glisbergh • Colorist: Ercole Cosmi • Trucco, acconciature: Hilary Battisti • Effetti di trucco: Luigi D’Andrea • Organizzatrice, aiuto regia: Tiziana Luna Forletta • Produttori esecutivi: Barbara Guieu, Lorenzo Damiani, Leone Balduzzi • Interpreti: Max Tortora (Ignazio), Michael Schermi (Attilio), Diego Buongiorno (fotografo), Hilary Battisti (truccatrice), Roberto Tiberi (fruttivendolo), Obama (cane) • Produzione: K48, Zabum • In collaborazione con: H-57, Fondazione Cineteca Italiana, Cortology • Paese: Italia • Anno: 2015 • Durata: 14′

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+