Giovanni Ottone | Nuovo cinema in Turchia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

zeki-demirkubuzZeki Demirkubuz

 

Nel cinema turco, a partire dalla metà degli anni ’90, si è affermata e consolidata una originale autorialità, a cui ha corrisposto un crescente riconoscimento a livello internazionale. In effetti diversi registi hanno ottenuto, negli ultimi 10 anni, riconoscimenti e Premi da parte delle Giurie dei più prestigiosi Festivals internazionali: Nuri Bilge Ceylan a Cannes (in tre edizioni del Festival); Semih Kaplanoğlu a Berlino; Yeşim Ustaoğlu a San Sebastian; Tayfun Pirselimoğlu a Roma.

Il libro “Nuovo Cinema in Turchia – Nuri Bilge Ceylan e gli altri autori”, di Giovanni Ottone (ed. Falsopiano, 2015) è il primo studio critico sistematico pubblicato in Italia su questa realtà del cinema d’autore, una delle più ricche e interessanti a livello mondiale, e ne analizza caratteristiche, protagonisti, topoi e stili. Un cinema che affronta le problematiche dell’identità in un Paese che si trova in una fase cruciale, in termini sociali e politici, della sua storia. Il testo mette a confronto la cosiddetta terza generazione, ovvero i registi nati all’inizio degli anni ’60, che possono vantare individualmente una ragguardevole filmografia (Nuri Bilge Ceylan, Yeşim Ustaoğlu, Zeki Demirkubuz, Derviş Zaim, Semih Kaplanoğlu, Reha Erdem, Tayfun Pirselimoğlu e altri), e una quarta generazione di registi, nati negli anni ’70 e ’80, che hanno esordito nell’ ultimo decennio (Özcan Alper, Seyfi Teoman, Pelin Esmer, Özer Kizitan, Emin Alper, Seren Yüce, Ali Aydin, Mahmut Fazil Coşkun, Sedat Yilmaz, Kazim Öz, Onur Ünlü, Asli Özge, Hüseyin Karabey e altri).

Ottone_Turchia_Cover

Giovanni Ottone, nato il 15/05/1954, risiede a Roma dal 2004. È un critico cinematografico, specialista in particolare del cinema di America Latina (soprattutto Brasile, Argentina e Cile), Spagna, Portogallo, Turchia e Scandinavia. Collabora regolarmente alle riviste Vivilcinema, Cinecritica e www.xxxinterferencexxx.com. È iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti dal 1988 ed è membro della FIPRESCI, la Federazione Internazionale dei critici cinematografici. Dal 2007 è consulente del comitato di selezione del Festival Internazionale Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. È autore o co-autore dei seguenti libri: “Cinema e emigrazione nelle Americhe”, ISLA, Napoli, 2000; “Tanghi feroci e ceneri del Paradiso – Il cinema argentino degli anni ‘90”, ISLA, Napoli, 2001; “Alle radici del cinema brasiliano”, ISLA, Napoli, 2003; “Terra Brasil 95-05. El renacimiento del cinema brasileño”, ed. Festival Internacional de Las Palmas de Gran Canária, 2005; “Il cinema argentino contemporaneo e l’opera di Leonardo Favio”, ed. Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, 2006; “España Cinema 2007: Nuovi autori, vecchi classici”, ed. Cineforum, Modena, 2007; “Argentina rodante: Nuovo Cinema 2004-2008”, ed. Cineteca Speciale, Bologna, 2008; “Luci d’inverno – Autori e tendenze del cinema contemporaneo scandinavo”, ed. Cineforum, Modena 2009; “Nuovo Cinema in Turchia”, ed. Falsopiano, Alessandria, 2015.

Il libro, di formato 14 x 21, conta 165 pagine e contiene 34 fotografie.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+