Pergola (PU) // Animavì. Anima, poesia, cinema (14-17 luglio 2016)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

animavi_cover

ANIMAVÌ. Anima, poesia, cinema
International Film Festival of Poetic Animation

Pergola, 14-17 luglio 2016
animavi.org

 

Serve coraggio al giorno d’oggi per potersi riappropriare di un termine come ‘poesia’, ancor di più ne serve per restituirne il senso ad un pubblico. Non è un caso che a farlo sia qualcuno che frequenta la materia da molti anni. Simone Massi con la stessa abnegazione e rigore con cui ha realizzato i suoi disegni e i suoi film ha scelto di percorrere un’altra strada impervia, realizzare un festival internazionale di cinema d’animazione poetica a Pergola.
«Nel cinema di poesia il protagonista è lo stile, cioè nel cinema di prosa non si sente la macchina da presa, nel cinema di poesia si sente la macchina da presa». Potrebbe sembrare una forzatura applicare la distinzione di Pasolini tra cinema di prosa ai cartoni animati e cinema di poesia all’animazione d’autore ma, nello stesso modo senza fare una distinzione di merito ma di mezzo, la contrapposizione esiste. Più di ogni altra tipologia il cinema d’animazione vive di un paradosso, l’essere contemporaneamente il più ricco, costoso e di successo da un lato, quanto il più povero, solitario e dimenticato dall’altro. Il primo è legato indissolubilmente allo sviluppo tecnologico ed informatico, il secondo invece rimarrà sempre e solo legato al talento, alla poetica, alla necessità di non poter essere e fare altro di un autore. Sin dalla sua prima edizione il prossimo luglio ANIMAVÌ si colloca immediatamente con una chiarezza ed un’identià scolpite, nette: noi, qui, facciamo questo, punto. Il volersi riappropriare della poesia è anche un gesto politico, di resistenza, un’affermazione di appartenenza ad un mondo che merita riconoscenza e visibilità. Al centro di tutto ciò i film, gli autori. Il programma è composto unicamente di opere realizzate con animazione tradizionale, mosse appunto da quella necessità creativa del singolo. Condizione che spesso in Italia diviene condanna, lotta di animatori che per ultimare i loro film si ritrovano involontari Don Chisciotte soli contro tutti in un contesto che non li agevola, a volte nemmeno li comprende.
La solitudine, la lotta con i fantasmi, la ripetizione dei disegni nella frammentazione dei gesti come dei ‘movimenti di macchina’, una forma d’arte che contiene anche l’artigianato, il rapporto con la materia, il disegno ovviamente e molto altro contraddistinguono un mondo, un processo creativo unico. E proprio nell’epoca del digitale quel vibrato, quel soffio vitale a volte sporco della pellicola oramai soppiantato da altri formati lo possiamo ritrovare proprio nella meravigliosa imperfezione delle immagini dei disegni letteralmente animati.
Non è meno importante del contenuto il contenitore, il luogo in cui si terrà il festival. Dopo aver portato Pergola e le sue terre in giro per il mondo attraverso i suoi film, Simone Massi, con Julia Gromskaya, compiono un’operazione al contrario, riportando film e autori nelle Marche. Un contesto ideale e informale che permetterà a ospiti e pubblico di mescolarsi, di condividere proiezioni, discussioni, bevute. Tra gli ospiti, senza voler far torto a nessuno, uno dei più grandi cineasti di tutti i tempi, Alekasndr Petrov. Un autore che non possiamo licenziare ‘soltanto’ come regista, animatore. Il suo tratto unico, il modo di dipingere con entrambe le mani contemporaneamente sul vetro lo fanno sembrare un direttore d’orchestra delle immagini in movimento. I suoi fotogrammi sono quadri mortali: creati, immortalati, distrutti.
A sostenere il progetto istituzioni ed enti marchigiane e nazionali, soprattutto un comitato d’onore che unisce trasversalmente personalità della cultura italiana del cinema, della musica, della letteratura.
ANIMAVÌ potrà svolgere diversi ruoli negli anni a venire. Di certo farà il punto sullo stato delle cose nel presente, soprattutto aiuterà a tracciare una via per il futuro dell’animazione poetica e diventare con il tempo un riferimento internazionale proprio grazie alla sua identità. Una realtà, un festival così non esiste ancora. Ne abbiamo bisogno. •

Alessandro Giorgio

 

come_arrivare_p

ANIMAVÌ. Anima, poesia, cinema
Pergola, 14-17 luglio 2016
animavi.org

 

SIMONE MASSI in Rapporto Confidenziale
tutti gli articoli

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+