theguardian.com | EU referendum: welcome to the divided, angry Kingdom

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Children near derelict houses on an estate in Collyhurst, Manchester. Photograph: Photofusion/Rex Shutterstock

Children near derelict houses on an estate in Collyhurst, Manchester. Photograph: Photofusion/Rex Shutterstock

Il giornalismo può fare molto rispetto alle divisioni che sempre più velocemente stanno spaccano le società nelle quali viviamo. John Harris è un ottimo giornalista del Guardian, autore di alcuni tra gli articoli più interessanti che nei giorni convulsi del referendum britannico siano stati pubblicati e il suo pezzo, If you’ve got money, you vote in… if you haven’t got money, you vote out, messo online il 24 giungo 2016, è forse la miglior cosa che mi sia capitato di leggere. Per realizzarlo ha compiuto un viaggio nel Regno Unito, ormai non più così unito, ascoltando le voci delle persone che vivono nelle roccaforti del ‘Leave': Northampton, Merthyr Tydfil (in Galles), Leominster (nella contea di Herefordshire), Handsworth (sobborgo di Birmingham), il centro di Manchester e Collyhurst, una delle sue problematiche e dimenticate periferie.
Centro e periferia, ricchezza e povertà. La dialettica che emerge da questa inchiesta è decisamente binaria e facilmente comprensibile.
A volte le parole sono ridondanti, bastano le immagini di spazi urbani e gli sguardi delle persone per capire in un solo istante quel che sta succedendo.
Quello che segue è il video realizzato per The Guardian da Harris e John Domokos (con la collaborazione di Richard Sprenger e Mustafa Khalili). Ed è materiale di estremo interesse perché ci mette di fronte a quelle parte di società che in tutti i modi si cerca di tenere ai margini delle immagini, lontana dalla rappresentazione e dalla narrazione del nostro tempo. [AG]

As the big vote approaches and many voices say the EU referendum has whipped up the politics of hate, John Harris and John Domokos go on a five-day road trip from post-industrial Labour towns to rural Tory heartlands. In Birmingham, Leave voters cross racial and cultural divides; in Manchester, students uniformly back Remain; while people in the city’s neglected edgelands want out. And one fact burns through: whatever the result, the UK’s grave social problems look set to deepen.

by John Harris, John Domokos, Richard Sprenger and Mustafa Khalili.
theguardian.com | Wednesday, 22 June 2016, 09.31 BST
Duration Time 11:43

source/fonte

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+