Prospettiva Mobile

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

prospettivamobile

PROSPETTIVA MOBILE

5 videoinstallazioni di arte animata

Basmati, Leonardo Carrano, E.G.O., Ursula Ferrara, Virgilio Villoresi

 

3 ottobre – 3 novembre 2009

 

Istituto Nazionale per la Grafica- Calcografia

Roma, Via della Stamperia 6

 

a cura di Bruno Di Marino e Antonella Renzitti

 

In occasione della 5ª Giornata del Contemporaneo organizzata dall’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea e nell’ambito di “FISH EYE – International experimental film and video festival”, l’Istituto Nazionale per la Grafica allestisce negli spazi della Calcografia la mostra Prospettiva Mobile.

La mostra comprende 5 installazioni video, integrate da disegni e stampe, realizzate da altrettanti artisti che lavorano da sempre nel campo del film e del video animato. Alcuni dei lavori presentati sono stati rielaborati appositamente per l’Istituto.

 

Prospettiva mobile è un progetto che da un lato conferma l’apertura della Calcografia alle immagini in movimento quali forme di espressione artistica moltiplicabile, interesse testimoniato dalla costituzione di un fondo ormai trentennale, tornato fruibile grazie alla collaborazione dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi e che si intende ampliare con le ricerche attuali; dall’altro si collega alla manifestazione “Fish-Eye” che si svolgerà dal 15 al 20 ottobre – come evento collaterale del Festival Internazionale del Film di Roma – e che sarà incentrata sulle diverse forme della sperimentazione filmica.

 

Gli artisti scelti tracceranno un percorso sospeso tra arti visive e film animato, secondo appunto una “mobilità di prospettiva” concettuale, metodologica, ma anche geografica (dal momento che gli artisti provengono dal sud, centro e nord Italia). La mostra documenta una varietà di stili, procedimenti e dispositivi: dalle tecniche miste utilizzate dal romano Leonardo Carrano e dalla pisana Ursula Ferrara, all’animazione del fiorentino Virgilio Villoresi che lavora sulla dinamica tra rappresentazione bi-dimensionale e spazio tridimensionale, dall’elaborazione fotografica di Basmati (dietro cui si celano il bolognese Saul Saguatti e la marsigliese Audrey CoÏaniz) alla combinazione di immagine dal vero e disegno del duo pugliese E.G.O. (Gaetano Accettulli e Vito Livio Squeo).

L’animazione rappresenta la forma più pura di creazione incentrata sul movimento fin dalle origini del cinema e ha sempre intrattenuto numerosi e stimolanti scambi con l’arte contemporanea, che solo recentemente il sistema dell’arte ha cominciato a valorizzare.

 

L’iniziativa, resa possibile anche grazie al sostegno nel 2008, dalla allora Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee, oggi confluita nella Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee, sarà corredata dal catalogo, edito da Kiwido, costituito da un dvd e un

booklet con i film (o spezzoni di essi) proiettati durante la mostra.

 

Gli altri film degli artisti presenti in Prospettiva mobile saranno visibili al Nuovo Cinema Aquila nella programmazione di Fish-Eye.

 

All’interno della mostra sarà possibile consultare i video della collezione di audiovisivi dell’Istituto Nazionale per la Grafica. Raccolta di filmati d’artista e documentazione sulle tecniche e gli artisti iniziata nel 1979 e che rispecchia fin da allora la necessità di sconfinare dal foglio e di confrontarsi con altri media.

 

Film e video d’artista:

Massimo BACIGALUPO, Paolo CANEVARI, Giosetta FIORONI, Ida GEROSA, Paolo GIOLI, Alfredo LEONARDI, Arcangelo MAZZOLENI, Norman MC LAREN, Mario SASSO, Mario SCHIFANO.

 

Documentari:

Incontri con gli artisti all’Istituto Nazionale per la Grafica. Interviste ed esposizioni: Baruchello, Bellezza, Berdini, Boetti, Bonizza, Ceroli, Donzelli, Dorazio, Fogli, Ikeda, Lai, Leinardi, Mambor, Mannino, Marden, Pecora, Perilli, Puppi, Ricci, Remotti, Riochter, Santomaso, Scarpitta, Scialoja, Turcato, Vespignani.

Tecniche artistiche, Tesoro della Memoria, Tirannicidi, Muoviti Segno!, Passotriplo, Gli anni ’60-’70 alla Calcografia, Decalogo, Segreti di Roma.

 

 

schede autori e opere in mostra:

 

• VIRGILIO VILLORESI nasce a Fiesole (FI) nel 1979. E’ animatore e autore di diversi cortometraggi e videoclip musicali, realizzati con stop motion, pupazzi, disegni e altre tecniche. Tra i lavori da lui realizzati ricordiamo Search and destroy white calligraphy (2006) per il musicista napoletano Etre, Breathes the best (2007) per il musicista Populous, The Rain per Lou Rhodes, Real Mess per Hot Gossip e il recente Una giornata perfetta per Vinicio Capossela.

> J, 2008-2009

1 video a loop su monitor

1 pannello di 1.90 x1.00 metro,composto da 190 piastrelle in ceramica

1 scenografia in miniatura

3 flip-book

 

• LEONARDO CARRANO (Roma, 1958). Dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Roma inizia l’attività di pittore e grafico. Dal 1992 si occupa di cinema d’animazione sperimentale; i suoi lavori, mescolanze di tecniche diverse, sono presto notati dalla critica e sono selezionati in importanti festival in Italia ed all’estero (Venezia, Montreal, Parigi, Zagabria, Casablanca, Shanghai, Pechino, Roma, Milano, Napoli, Palermo). Nelle sue realizzazioni Carrano si avvale sempre della

collaborazione di compositori conosciuti ed apprezzati, come Bussotti, Battistelli e Morricone.

>REQUIEM, 2009

Videoproiezione a loop di tre film della serie dei requiem:

Confutatis, 2007, 2’30” (co-regia Luca Zoppi)

Dies Irae, 2009, 2’ (co-regia Ada Impallara)

Recordare, 2009, 5’50” (co-regia Alessandro Pierattini)

 

• URSULA FERRARA è nata a Pisa nel 1961. Diplomata all’Istituto d’Arte di Firenze, svolge attività professionale come grafica e disegnatrice. Il suo primo cortometraggio, Lucidi folli è del 1986 ed è caratterizzato, come gli altri successivi (Congiuntivo futuro, Amore asimmetrico e Come persone, da uno stile grafico in bianco e nero molto stilizzato. A partire da Quasi niente (1997) Ferrara comincia a utilizzare il colore e il dipinto a olio. Seguono film come Cinque stanze e La partita. Il suo ultimo film, News, prende spunto da notizie di giornale e combina insieme varie tecniche; dalla pittura alla china al collage. I suoi film, tutti girati rigorosamente in pellicola, hanno partecipato a festival come Cannes, Annecy, Locarno.

> NEWS , 2006

1 video a loop su monitor

23 collages

 

• BASMATI è un progetto di ricerca dedicato alle immagini sperimentali, basato sullo sviluppo di tecniche di animazione a passo uno applicate a varie discipline: disegno, pittura, grafica, fotografia e video, tutte filtrate da un’esperienza digitale leggera e molto flessibile, una cultura digitale che trova nell’animazione sperimentale storica il suo punto di riferimento, partendo dalle sperimentazioni pre-cinematografiche e arrivando a workshop formativi su base sperimentale Audrey CoÏaniz. Nata a l’ile de La Réunion nel 1978. Artista, diplomata alla scuola di belle arti di Marsiglia, lavora su spazio e movimento, passando da film in animazione a installazioni e performance visuali. Con i suoi video ha partecipato a diversi festival in Europa. Vive e lavora tra l’italia e la Francia. Saul Saguatti (Persiceto, Bologna, 1966). Pittore, fumettista e illustratore, si dedica molto presto a sperimentare la grafica animata, lavorando anche per il mercato televisivo con animazioni tradizionali, al computer 2-D, pupazzi animati e disegno diretto su pellicola. Attualmente lavora soprattutto nel campo del live media e della performance video in tempo reale.

Saguatti realizza anche workshop su animazione fotografica digitale. I suoi lavori sono stati mostrati in diversi festival internazionali (Annecy, Utrecht, Barcellona, Lipsia, Atene, Vienna, Belgrado). Tra i suoi recenti video ricordiamo: Basmati, Fire bandit e Woodsroads.

> CORPUS T. CITY – ROMASTRATTA , 2008-2009

a cura di Basmati a.c. Saul Saguatti e Audrey CoÏaniz / musiche Paola Samoggia

1 videoproiezione a loop

2 stampe digitali

 

• E.G.O. (ovvero Ente Gestazioni Oniriche) è la sigla cui hanno dato vita due giovani animatori pugliesi, Gaetano Accettulli e Vito Livio Squeo. I loro lavori, miscela di surrealismo e satira, sono basati su immagini dal vero, stampate fotogramma per fotogramma, ridipinte a mano, scansionate e quindi ri-animate nuovamente. Tale procedimento è alla base de Il signor Antipirina (FumosaMente #3) tratto da un poema di Tristan Tzara (La prima avventura celeste del sig. Antipirina del 1916) e MW (Morpheus’s Waves), presente in mostra.

> MW (MORPHEUS’S WAVES), 2007-2009

1 video a loop su monitor

disegni (interventi pittorici su fotogrammi stampati su carta)

 

 

 

***

INFORMAZIONI: 06 69980242

INGRESSO: gratuito, tutti i giorni 10 -19, lunedì chiuso

UFFICIO STAMPA: Marcella Ghio 06 69980238 mghio@beniculturali.it

SITO INTERNET: www.grafica.beniculturali.it/home.htm

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+