The Queen > Stephen Frears

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

godsavethequeen

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero2, febbraio 2008, p.17.

God Save The Queen
di Alessio Galbiati

“The Queen” è un film pornografico. Come è pornografia il sesso nei film pornografici, qui è pornografia la realtà. In un porno l’operazione verte sulla costruzione della messa in scena d’un atto sessuale (in tutte le sue possibili varianti) e lo squallore è dato dall’irrealtà della stessa messa in scena. Quel che viene spacciato per vero è solo messa in scena. Allo stesso modo della regina piangente, la pornostar gode, ma per entrambe sappiamo che probabilmente non è nemmeno troppo vero.
Il mondo dei media condiziona l’intera vicenda e Stephen Frears consciamente o meno si lascia trascinare in esso. La storia è da rotocalco, una specie di retroscena dei potenti da rivista, il che non esclude facili emozioni o commozioni.
Ipotizzando che quel che viene raccontato nel film sia totalmente falso, come potremmo giudicare l’operazione? “The Queen” di Stephen Frears sarà percepito negli anni a venire come una specie di documentario su quanto accaduto?
Ottimo il cervo, capace di dare una ventata d’umanità ad un film dove il popolo è isterico, il premier un pivello, l’assistente cinico, il principe senile e la regina disarmante.

La storia dovreste conoscerla già o quantomeno averne sentito parlare: durante la prima settimana di settembre del 1997, a seguito della tragica morte della Principessa Diana, la corona britannica vacilla non riuscendo a produrre una reazione credibile di fronte al dramma mediatico che ha sconvolto il pianeta.
In questo film l’inglese Stephen Frears ci racconta il “dietro le quinte” di quei giorni seguendo la regina Elisabetta II (interpretò per la tv inglese anche Elisabetta I) nelle sue amletiche tribolazioni fra familiari più o meno stralunati e giovani primi ministri alle prese con la calibratura della propria immagine mediatica.

La logorroica ripetizione del termine “messa in scena” è decisamente voluta. Messa in scena. Messa in scena. Messa in scena. Che non significa per forza falso, ma gli si avvicina di molto.

 


* * *
The Queen (UK-Francia-Italia/2006)
di Stephen Frears (103’)
Regia: Stephen Frears; sceneggiatura: Peter Morgan; fotografia: Affonso Beato; montaggio: Lucia Zucchetti; scenografie: Alan MacDonald; costumi: Consolata Boyle; interpreti: Helen Mirren, Michael Sheen, James Cromwell, Sylvia Syms, Alex Jennings, Helen McCrory, Roger Allam, Tim McMullan; data di uscita (ita): 15/11/2006.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+