La seconda volta > Mimmo Calopresti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

la_seconda_volta copy

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero2, febbraio 2008, p.29.

La seconda volta
di Alessio Galbiati

Terrorismo.
Due vite: un uomo, una donna.
Narrazione per sottrazione.
Il non detto domina; la sottrazione è la cifra stilistica della recitazione, della regia.

Le lente espressioni, la mònotonia degli sguardi, la presenza-assenza attoriale è la superficie-schermo sopra la quale vengono proiettate le inquietudini dell’Italia. I loro dubbi, i nostri dubbi. Sembra tutto scorrerci davanti agli occhi, come guardando dal finestrino di un treno; sospeso in un territorio fatuo (ricordo premonitore?). La transizione fra l’era industriale e la fase recessiva (solo poi sarà post-industriale).

Silenzi e attese d’un qualcosa che non esiste. Attendiamo che qualcosa accada per poi renderci conto come fulminati che in realtà già sapevamo, noi come loro, che non si può trovare nulla. Il non-detto non è tale, manca l’oggetto (soggetto) non c’è niente da doversi dire e nulla dovrà accadere.
La seconda volta non può essere. La seconda volta è un’utopia. Le utopie sono morte.

Nanni Moretti al cinema, come attore, lo (ri)vedremo l’8 febbraio in “Caos Calmo” di Antonello Grimaldi, convinti che (ancora una volta) come interprete non ci possa convincere.

* * *
La seconda volta (Italia-Francia/1995)
Regia: Mimmo Calopresti; sceneggiatura: Francesco Bruni, Mimmo Calopresti, Heidrun Schleef; montaggio: Claudio Cormio; fotografia: Alessandro Pesci; scenografie: Giuseppe M. Gaudino; costumi: Lina Nerli Taviani; musiche: Franco Piersanti; prodotto da: Nella Banfi, Angelo Barbagallo, Nanni Moretti; produzione: Sacher Film, La Sept Cinéma, Banfilm; anno: 1995; durata: 80’

Interpreti: Francesca Antonelli, Valeria Bruni Tedeschi, Simona Caramelli, Marina Confalone, Roberto De Francesco, Orsetta De Rossi, Paolo De Vita, Nello Mascia, Valeria Milillo, Nanni Moretti, Rosanna Mortara, Antonio Petrocelli.
 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+