Around “Theme de Yo-Yo”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

vinylshop

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero18 (ottobre 2009), pp.30-31

 

Le relazioni pericolose. connessioni tra suoni e immagini

Around "Theme de Yo-Yo"

di Romeo Sandri
 

LES STANCES A SOPHIE
E’ il 1970 quando esce “Les stances à Sophie”, film francese, diretto dal regista di origini israeliane Moshe Mizrahi.
Girato in una Parigi entusiasta ed esaltata da ideali rivoluzionari post-’68, oggi è un cult della nouvelle vague francese, fino a poco tempo fa’ di difficile reperibilità.
Una sorta di dramma comico sulla storia di Celine (Bernadette Lafont), donna dallo spirito libero, alla scoperta dell’emancipazione femminile.
Misrahi, amico degli Art Ensemble Of Chicago (formazione di jazz sperimentale, con tratti afro e soul), chide loro di comporre la colonna sonora ancor prima di girare il film.
L’Art Ensemble appare anche nel film, per qualche minuto, in una performance live.



La colonna sonora esce, sempre nel 1970, per la EMI France e più tardi, negli Stati Uniti, per la Nessa Records, dopodiché diventa molto difficile reperirla, come del resto il film.
Nel 2008, la label inglese Soul Jazz Records, ristampa il DVD di “Les stances à Sophie”, il CD e, in edizione limitata, 1000 copie in vinile della colonna sonora.
 

ART ENSEMBLE OF CHICAGO
“Theme De Yo-yo” 9:10
album “Les Stances à Sophie” (OST) 1970

Nella colonna sonora di Les Stances à Sophie spicca il brano di apertura “Theme de Yo-yo”, cantato dalla voce soul di Fontella Bass.



La complessità nella semplicità.

Mi chiedo perché questa traccia sia rimasta scolpita nella storia come un pezzo che ormai si può considerare una pietra miliare, pronto ad entrare nell’enciclopedia del pop (con l’accezione estesa del termine).
Entriamoci. Il contrabbasso inizia a delineare le 5 note sulle quali il pezzo si sviluppa (qualche altra nota verrà aggiunta, ma soltanto nello stacco che ci riporta sempre da capo).
Lavorare in maniera interessante sulle pentatoniche (le scale di 5 note) non è cosa da tutti ed in questo caso l’obiettivo raggiunto è al massimo dei livelli possibili.
Il Perché della completezza della ricetta, della ricchezza del gusto e dell’armonia dei sapori, invece, si può capire in parte dando uno sguardo agli ingredienti: l’anima freejazz dell’Art Ensemble Of Chicago, le improvvisazioni impazzite e le urla di saxofono, le percussioni afro, il calore del soul e la voce gospel e arrabbiata di Fontella Bass.
Il resto .. è Segreto dello Chef.



FONTELLA
Moglie di Lester Bowie, trombettista dell’Art Ensemble of Chicago, Fontella Bass è già molto popolare per la sua “Rescue Me”, un singolo di successo che nel 1965 raggiunge il primo posto nelle R&B charts americane.



MAN WITH A MOVIE CAMERA
Nel 2000 viene commissionata a The Cinematic Orchestra la musicazione di una ri-edizione del film muto del 1929 di Dziga Vertov, “Man With A Movie Camera”, da suonare dal vivo come evento di apertura a Porto per l’European Capital of Culture 2001.

“Man With A Movie Camera”, di Dziga Vertov – considerato ormai un capolavoro per le tecniche radicalmente innovative per l’epoca – è un film/documentario muto sulla vita del lavoratore sovietico negli anni 20.

La prima esibizione live della musicazione al Porto Film Festival viene accolta calorosamente da un pubblico di migliaia di persone.
Nel frattempo, nel maggio del 2002 esce “Every Day”, secondo album della Cinematic Orchestra, dove Fontella Bass è stata coinvolta per cantare 2 importanti canzoni, “All That You Give” ed “Evolution”.
Nel novembre 2002, la band si convince a registrare il terzo album “Man With A Movie Camera” con una sezione archi e l’aiuto del percussionista Milo Fell.
Nel nuovo disco di The Cinematic Orchestra, che esce nel maggio del 2003 per la Ninja Tune records, spicca una versione strumentale di “Theme de YoYo”.

 

THE CINEMATIC ORCHESTRA
“Theme De Yoyo” 2:06
album “Man With A Movie Camera” 2003


5 note per un tema.

Introdotto da “Odessa”, che con le sue schegge di pianoforte punteggia le immagini dei bagnanti (e non solo), il “Theme De Yoyo” viene utilizzato nella rimusicazione per sottolineare le successive immagini di imprese sportive ed atletiche.
Lo svolgimento musicale della cover è semplice, ma efficace.
Intro di PIano Fender Rhodes tremolante, importante costruzione ritmica della batteria che si contrappone a quella del contrabbasso, intelligente lavoro di scratch, sovrapposizione di sax tenore e pianoforte che ricalcano il tema progressivamente. .. sbriciolamento finale. 2 minuti e 6 secondi.

Ora l’atmosfera si rilassa con altri 2 minuti di piano solo per sottolineare “The Magician”, dopodiché si torna al tema di Yoyo con “Theme Reprise”, 2 ulteriori minuti di sviluppo pentatonico, con altre varianti che portano ad una versione un po’ più cattiva dellla precedente. Ora parte un solo, tipico del bravo saxofonista della Cinematic Orchestra, che dialoga spesso con lo scratch del dj che a sua volta si lancia in una sorta di solo, prima che il pezzo si fermi e, con naturalezza, riprenda su toni più riflessivi in tempo ternario.
E’ “Yoyo Waltz”, che in circa un minuto e mezzo chiude il momento Yoyo di questa colonna sonora.

“Man With A Movie Camera” della Cinematic Orchestra viene presentata da J. Swinscoe (padre del progetto TCO) come l’evoluzione naturale del precedente album “Every Day”, anche per il fatto che ne contiene alcuni pezzi ri-lavorati ed alcuni spunti, sviluppati in maniera più orchestrale, data la formazione utilizzata. Caratterizzato dai tratti tipici delle colonne sonore, possiede lo spirito jazz, le pulsioni del funk, il calore del soul e il tocco contemporaneo dell’elettronica.
Non è un disco facile e prevedibile, ciononostante riesce a soddisfare palati alquanto differenti.

Fontella Bass canterà di nuovo con The Cinematic Orchestra nell’album “Ma Fleur” del 2007.

Altre versioni del “Theme de Yo-yo” sono state suonate e incise da:
• Motorpsycho and the horns section of Jaga Jazzist (“in the fishtank” series)
• The Boogoos (Perfect Toy rec.)
• Su-paka-pooh (Mr. Bongo rec.)
• Spaceways Inc. & Zu (Atavistic rec.)
• Denis Colin trio presents Gwen Matthews (Nato/Nocturne rec.)

 


* * *

Man With A Movie Camera [cd/dvd ninja tune]

On the DVD: The Cinematic Orchestra extras include two live tracks, two videos (“All that you give” and “Man with a movie camera”) plus a documentary entitled “From Reel To Reel”.

DVD Description Special Features

1. “Man With A Movie Camera” directed by Dziga Vertov (full length film with Cinematic Orchestra soundtrack, 68 mins with IDs for each track)
2. Video for “Man With A Movie Camera” Edited version by Eva Katzenmeier (9 mins)
3. C4 4 Play Documentary/Interview with J Swinscoe etc. (10 mins)
4. Cinematic Orchestra LIVE @ Cargo (26mins), including: -Man With A Movie Camera -Theme de Yo-Yo
5. All That You Give (promo video-super 8 version, 4 mins)
6. Band Info (photo gallery, biography)

(CD/DVD/2xLP ZEN78, 2003.05)
DVD: “Man With A Movie Camera” directed by Dziga Vertov (with Cinematic Orchestra soundtrack) (68 mins) / Video for “Man With A Movie Camera” Edited version by Eva Katzenmeier (9 mins) / Documentary/Interview with J Swinscoe (8 mins) / Cinematic Orchestra LIVE @ Cargo “Man With A Movie Camera” (16 mins) / Cinematic Orchestra LIVE @ Cargo “Theme de Yo-Yo” (10 mins) / All That You Give (promo video-super 8 version, 4 mins) / Band photo gallery / Band and Vertov biographies

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
  • grazie per quello che racconti dell’AEOC e di Theme de YoYo, che mi ha stregato con il suo ritmo e per quel prezioso filmato d’epoca, non pensavo ci fossero testimonianze filmate di quel periodo parigino