Anvil! The Story of Anvil > Sacha Gervasi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Anvil!01

Articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero14 maggio’09 (pagg. 22-24)

Non particolarmente dissimile da This Is Spinal Tap di Rob Reiner è Anvil! The Story of Anvil, vero documentario su una vera band metal canadese di Toronto che, a dispetto della sua lunga militanza sulle scene, non ha mai
conosciuto il successo dei grandi numeri.
Sacha Gervasi (già autore delle sceneggiatura per The Terminal di Spielberg nonché fan della band sin dai suoi quindici anni) segue i fondatori del gruppo Steve “Lips” Kudlow e Robb Reiner (curiosamente quasi omonimo del regista di This Is Spinal Tap) in una sfortunatissima tournée organizzata da un’inesperta quanto volenterosa fan, che li vedrà suonare a un festival in Transilvania dove delle 10’000 persone attese si presentano in 187, che li costringerà a lottare per essere pagati, che li vedrà suonare a Tokyo alle nove del mattino.
“Nel corso del tour tutto è andato storto, ma almeno c’era un tour in cui le cose potessero andare male!”. Se non è positività questa…
Del resto gli Anvil sono una band dall’insuccesso inspiegabile: sono bravi, hanno buona presenza sul palco e sono apprezzati sia dai colleghi più famosi che da uno zoccolo duro di, pur non troppo rilevanti numericamente, fedeli.
Lo conferma Slash dei Guns N’Roses nel documentario: “Quante band sono riuscite a stare insieme per 30 anni? Stones, Who, U2 e…Anvil!”.
Vero, ma la longevità del gruppo non evita ai suoi due membri stabili di lavorare uno come autista per una mensa scolastica e l’altro come demolitore. Ciò che è ammirevole è il sacro fuoco che li anima: vivono per la loro musica e nulla e nessuno potrà mai distoglierli dalla loro passione.
Nemmeno l’insuccesso. Il documentario pone quindi l’attenzione sulla costanza, sulla passione e anche sui meccanismi del successo, così frequentemente distanti dal puro merito.
Spesso esilarante, sempre affettuoso e rispettoso, Anvil! The Story of Anvil è un documento prezioso non solo sulla band che racconta ma anche sul mondo musicale in genere.

This Is Spinal Tap e Anvil! sono accomunati da tanti elementi: primo tra tutti l’umorismo e quindi il dubbio, se visti in sequenza, su quale dei due
sia il falso. Paradosso ulteriore: Se il film di Rob Reiner parla di una band inesistente divenuta in seguito reale (con tanto di tour e dischi pubblicati), Anvil! regalerà al gruppo di cui parla il successo faticosamente inseguito per trent’anni.

Roberto Rippa

Anvil! The Story of Anvil (USA/2008)
Regia: Sacha Gervasi
Musiche originali: David Norland
Fotografia: Christopher Soos
Montaggio: Andrew Dickler, Jeff Renfroe
Con la partecipazione di: Steve ‘Lips’ Kudlow, Robb Reiner, Tiziana Arrigoni, Kevin Goocher, Glenn Gyorffy, William Howell, Lemmy, Slash, Chris Tsangarides, Lars Ulrich, Jerry Fielden
Durata: 90’

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+