anteprima. SEIZE THE TIME

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

RAPPORTO CONFIDENZIALE rivista digitale di cultura cinematografica  
in collaborazione con
KIWIDO – Federico Carra Editore                                        

e ACAB – Associazione Antonello Branca                                                     

 

PRESENTANO

 

sabato 8 maggio 2010 ore 21.00
@ SPAZIO FRIDA, c/o Frida Café
Via Pollaiuolo 3, Milano
(zona Isola/Lagosta) map

 

"…c’è una grande differenza tra 30 milioni di neri disarmati

e 30 milioni di neri armati…"


SEIZE THE TIME (Afferra il tempo)

di Antonello Branca
ANTEPRIMA-PRESENTAZIONE DEL COFANETTO DVD+LIBRO PRODOTTO DA KIWIDO – FEDERICO CARRA EDITORE (nelle librerie da giugno 2010)

INTERVERRANNO:

CARMEN LECCARDI (SOCIOLOGA), GUIDO VIALE (ECONOMISTA), DONATELLA BARAZZETTI (ACAB), FEDERICO CARRA (KIWIDO),

ALESSIO GALBIATI e ROBERTO RIPPA (RAPPORTO CONFIDENZIALE)
 

Durante la serata saranno proiettati estratti tratti da:

WHAT’S HAPPENING?, documentario del ‘67 di Antonello Branca contenuto nel dvd pubblicato da Kiwido. Con Warhol, Ginsberg, Lichtenstein, Rauschenberg, Corso, Mogubgub, Benois e Kraushar.

"Fu un percorso difficile, fare un film sulla rivoluzione.
Ma forse il percorso fu soprattutto sulla possibilità di rivoluzionare noi stessi."
Nobuko Miyamoto

"Un film che giunge dalla lontananza del tempo attraverso un regista-giornalista pronto a tutto. Il sogno di tempi migliori che verranno molto più tardi e non ancora definitivamente compiuti. Il sogno di Luther King che torna spesso a trasformarsi in incubo." – Italo Moscati

"Gli Stati Uniti sono tuttora coinvolti in guerre di aggressione. La povertà travolge il paese. Milioni di persone vivono ai margini dell’esistenza. Una nuova generazione di combattenti per la libertà deve sollevarsi da questa pira. Possa la ricomparsa di questo film servirle come ispirazione."

– Elaine Brown

 

 


info: www.rapportoconfidenziale.orginfo@rapportoconfidenziale.org

INGRESSO A SOTTOSCRIZIONE+TESSERA ANNUALE AC BALROG

EVENTO REALIZZATO IN COLLABORAZIONE CON: Spazio Frida, c/o Frida Café & Associazione Culturale Balrog.

flyer lato A in alta risoluzione

flyer lato B in alta risoluzione

 

SEGUI L’EVENTO SU FACEBOOK

 

 

comunicato stampa uscita dvd [kiwido]


comunicati stampa presentazioni [kiwido]

SEIZE THE TIME


Film "cult" degli anni ’70 sul movimento delle "Pantere Nere". Il lungometraggio è stato realizzato interamente negli Stati Uniti seguendo dall’interno il lavoro del Black Panther Party. Antonello Branca costruisce l’impianto narrativo del film fondendo insieme, con estrema abilità, i canoni del cinema di finzione e del cinema documentario. Un solo attore professionista, Norman Jacobs, si muove tra visioni pop-simboliche dell’ imperialismo a stelle e strisce contrapposte a visioni della realtà: rastrellamenti, manifestazioni studentesche, esercitazioni della guardia nazionale, testimonianze dirette. Un’America dove i neri e le "pantere" in particolare, vengono assassinati a sangue freddo secondo un preciso disegno repressivo.
Presentato al Festival di Pesaro, nel 1971 ha vinto il premio di qualità Ministero Turismo e Spettacolo.
Intorno alla partecipazione del film al festival di Venezia dello stesso anno, si sviluppò una vivace polemica: le condizioni poste dalla direzione del Festival infatti furono tali da indurre l’autore a non presentare il film.

 


SEIZE THE TIME (Afferra il tempo) Regia: Antonello Branca. Fotografia: Antonello Branca. Montaggio: Rossana Coppola, Luciano Benedetti. Suono in presa diretta: Raffaele De Luca. Curatore Musicale: Peppino De Luca. Mixage: Silvestro Castellani. Aiuto regia: Nobuko Miyamoto, Nico D’Alessandria, Raffaele De Luca. Attore protagonista: Norman Jacobs. Direttore di produzione: Enzo Porcelli. Organizzazione generale: Ugo De Lucia. Produzione: Filmakers Research Group. Realizzazione: Filmakers Research Group. Distribuzione: ACAB – Associazione Culturale Antonello Branca. Formato originale: negativo 16mm. Cromatismo: colore. Lingua: Inglese. Anno: 1970. Visto di censura: n. 57827 del 09.03.71. Prima proiezione pubblica: 27/11/1971. Metri pellicola: 2530. Paese: Italia. Durata: 90 min.

 

ANTONELLO BRANCA

 

Antonello Branca è stato uno dei documentaristi italiani più significativi degli anni ‘60 e ‘70. Nato a Roma, ma di origine sarda, è fotografo in Kenia a soli 24 anni, poi corrispondente da Londra per l’Agenzia Italia. Il regista inizia qui il suo percorso di documentarista. I suoi film, oltre ad essere preziosi documenti storici, sono anche esemplari di un metodo innovatore. Collabora con TV7, il programma d’informazione di Rai2. Il suo servizio sul Vajont denuncia le responsabilità umane del disastro e il regista viene messo all’indice e allontanato per un lungo periodo dal programma. Nel 1966 Branca si trasferisce negli Stati Uniti, dando vita ad un ricchissimo percorso di documentazione. In “What’s happening?” gli artisti della Beat Generation e della Pop Art raccontano la loro America. Una canzone di Elaine Brown “Seize the time” ispira il titolo del film sul Black Panther Party, un lungometraggio costruito con le Pantere Nere sulle condizioni di vita dei neri americani, la repressione, la resistenza organizzata del movimento.

 

IL DVD


Prodotto da Kiwido – Federico Carra Editore, nella collana SERIE K.

Nelle librerie da giugno 2010.

SEIZE THE TIME, cofanetto dvd+libro con il lavoro di Antonello Branca.

Antonello BRANCA,
SEIZE THE TIME
(Afferra il tempo)

Libro Fotografico: 64 pag.
Dvd: Dual Layer, 140 minuti
Libro+Dvd Prezzo: 19 euro
Isbn: 978-88-903747-7-7

Extra:
WHAT’S HAPPENING?

di Antonello Branca • prod. Filmakers Research Group • 16mm • b/n • Italia/1967 • 50′
La Beat Generation, la Pop Art, il Vietnam, il clima che ha originato i movimenti anni ’70.

 

LINK: www.kiwido.it/dvd/scheda.asp?id=34www.kiwido.it

 

KIWIDO


kiwido è una società crossmediale specializzata negli ambiti della cultura e del sociale
una società di produzione e distribuzione ideata specificamente per chi è interessato alle arti, alle culture, alla realtà cosmopolita. Una produzione di video, multimedia, eventi per un pubblico curioso ed esigente in cerca di nuovi stimoli e nuovi punti di vista. Musica, cinema, teatro, fotografia, documentari, cortometraggi, animazione, video-arte, vjing alla ricerca di nuovi canali comunicativi, di linguaggi innovativi, di moderne fruizioni.

Ad oggi KIWIDO ha prodotto:

• Antonello Branca – Seize the Time

• Paolo Gioli – Un cinema dell’impronta

• aAvV- Prospettiva Mobile

• Roberto Nanni – Ostinati 85/08

• RezzaMastrella – Ottimismo democratico

 

LINK: www.kiwido.it

 

ACAB – ASSOCIAZIONE CULTURALE ANTONELLO BRANCA


L’Associazione Culturale Antonello Branca nasce il 14 febbraio 2003. L’acronimo ACAB evoca il nome del mitico capitano perennemente in lotta con la balena, rinnovando quel legame che ha unito Antonello Branca alla Moby Dick Movies, la società cinematografica con la quale ha prodotto e diretto la maggior parte dei suoi film.

L’associazione conserva e promuove l’opera del regista Antonello Branca, attraverso la gestione del patrimonio d’immagini che costituisce il Fondo Branca, formato non solo dalla sua filmografia, ma anche dalla sua collezione di fotografie, libri e altri documenti cartacei, come soggetti, sceneggiature e progetti, che rappresentano il nucleo più corposo dell’Archivio. Il patrimonio audiovisivo dell’associazione costituisce uno strumento importantissimo di trasmissione di conoscenza in campo storico, sociologico, antropologico, sulla ricerca scientifica, sul rapporto tra tecnologia e guerra, sul processo di industrializzazione e sui grandi momenti che hanno segnato la storia del ventesimo secolo.

L’associazione si occupa quindi della conservazione, del recupero e della catalogazione di film, colonne sonore e documenti audiovisivi. È impegnata nel continuo ampliamento dell’Archivio, attraverso l’acquisizione di altri fondi cinematografici di diverso argomento, da temi sociali e antropologici, a opere di arte e scienza. Coproduce, inoltre, nuove opere audiovisive, in particolare promuovendo il lavoro di giovani cineasti e autori, a tutela del documentario sociale. Organizza e partecipa a seminari, rassegne cinematografiche, convegni e corsi di formazione, al fine di sostenere la crescita di nuove professionalità nel campo della comunicazione e dell’audiovisivo.

LINK: www.associazioneantonellobranca.org

 

CARMEN LECCARDI


Nata a Verbania nel 1950, ha conseguito nel 1973 la laurea in Sociologia presso la Libera Università degli Studi di Trento. Dal 1985 al 1999 ha svolto attività di ricerca e insegnato nelle Università della Calabria e di Milano. Dal 1999 insegna presso l’Università di Milano-Bicocca, Facoltà di Sociologia. In questa Facoltà è attualmente professore ordinario di Sociologia della Cultura. E’ stata coordinatrice del corso di laurea specialistica in Sociologia dal 2005 al 2008. Presso l’Ateneo di Milano-Bicocca è inoltre delegata rettorale per le problematiche di genere e Presidente del Comitato per le Pari Opportunità. Dirige il Centro Interdipartimentale per lo Studio dei Problemi di Genere ABCD. I suoi interessi di ricerca si concentrano intorno ai processi di mutamento culturale. In questo contesto ha analizzato, insieme alle trasformazioni nelle concezioni e nell’uso del tempo, i caratteri delle nuove soggettività delle donne e dei giovani Gran parte delle sue attività di ricerca hanno utilizzato i metodi qualitativi, in particolare gli approcci a carattere ermeneutico. Da sempre impegnata in attività di ricerca a carattere internazionale, con specifico riferimento alla condizione giovanile e alla dimensione di genere, è attualmente vice-presidente per l’Europa del Research Committee 34, ‘Sociology of Youth’, dell’International Sociological Association. E’ stata co-direttrice, dal 1999 al 2009, della rivista Sage Time & Society, di cui è ora Consulting Editor. Ha fatto parte per un quadriennio del comitato scientifico dell’International Society for the Study of Time ed è attualmente componente del comitato scientifico della rivista ‘Temporalités. Revue de Sciences Humaines et Sociales’ oltre che del comitato editoriale di ‘Tempo Social’ (Brasile). E’ inoltre parte dei comitati editoriali delle riviste ‘Young. Nordic Journal of Youth Research’, ‘Diskurs Kindheits- und Jugendforschung’ e del consiglio scientifico della rivista ‘La società degli individui’. Nel corso dell’ultimo decennio è stata coordinatrice scientifica di due sezioni dell’Associazione Nazionale di Sociologia: la sezione ‘Vita quotidiana’ prima e, più recentemente, la sezione ‘Processi e Istituzioni Culturali’. Fa parte del Consiglio scientifico dell’Istituto di ricerca IARD di Milano e del gruppo di lavoro sugli studi di genere attualmente operante presso la Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione, Roma. Dirige per la casa editrice Guerini la collana ‘Sociologia della vita quotidiana’. Fra le sue pubblicazioni più recenti: ‘Sociologie del tempo. Soggetti e tempo nella società dell’accelerazione’, Laterza, 2009; ‘Sociologia della vita quotidiana’ (con Paolo Jedlowski), il Mulino, 2003. Ha curato (con Elisabetta Ruspini) il volume ‘A New Youth?’, Ashgate, 2006 e, singolarmente,’Tra i generi. Rileggendo le differenze di genere, di generazione, di orientamento sessuale’, Guerini, 2003. Presidente dell’Associazione culturale Antonello Branca (ACAB).

 

GUIDO VIALE


Guido Viale (1943) è un economista e scrittore italiano. È stato uno dei leader della protesta studentesca nel ’68 e in seguito dirigente di Lotta Continua. Impiegato a Milano in una società di ricerche economiche e sociali, si occupa di politiche attive del lavoro in campo ambientale. È membro del Comitato tecnico-scientifico dell’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente (ex Anpa, ora ISPRA). Da anni di politiche attive del lavoro in campo ambientale e ha pubblicato diversi libri sui temi dello sviluppo sostenibile, come Prove di un mondo diverso. Itinerari di lavoro dentro la crisi (Nda Press, 2009), Azzerare i rifiuti. Vecchie e nuove soluzioni per una produzione e un consumo sostenibili (Bollati Boringhieri, 2008), Vita e morte dell’automobile (Bollati Boringhieri, 2007).

 

FEDERICO CARRA


Da sempre impegnato in ambito artistico, sociale e multimediale, Federico Carra si occupa da oltre venti anni di musica, cinema, televisione, home video, passando dalla produzione musicale al crossmedia, dalla grafica alla comunicazione, dalla post-produzione audio e video alla produzione di dvd, con una particolare attenzione a prodotti ed opere di ricerca, impegno e innovazione
Ha partecipato e partecipa a diversi progetti di carattere sociale (per l’agenzia amisnet, il servizio civile internazionale, la provincia di roma, l’associazione il ponte magico) e progetti delle maggiori società editoriali, cinematografiche e televisive (01 distribution, istituto luce, rai trade, sony-bmg, iif, minerva, rarovideo, panorama, l’espresso–national geographic, mediaset).
Con Kiwido ha avviato il settore editoriale con il quale ha prodotto e pubblicato una serie di libri+dvd. Con "Il passato è il mio bastone" di Antonio Rezza e Flavia Mastrella ha preso parte alla 65a Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia.

 

LINK: Intervista a F. Carra, a cura di Alessio Galbiati su RC21 (gennaio 2010), pp.7-12. www.rapportoconfidenziale.org/?p=5307www.rapportoconfidenziale.org/?p=5146

 

ALESSIO GALBIATI


Alessio Galbiati è nato a Bergamo nel 1978.
È critico, giornalista e grafico freelance. Laureato in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo, presso l’Università di Bologna è co-fondatore e co-direttore di Rapporto Confidenziale. Nel 2010 ha diretto “Scerbanenco, Milano, Pinketts” quale primo elemento di una serie di documentari pensati per il web, per i lettori di RC.

 

ROBERTO RIPPA


Roberto Rippa è nato a Budapest alla fine degli anni ’60. Co-fondatore e co-direttore di Rapporto Confidenziale – rivista digitale di cultura cinematografica, lavora come informatico, giornalista free-lance e traduce e adatta documentari per la televisione.

 

RAPPORTO CONFIDENZIALE


Rapporto Confidenziale – rivista digitale di cultura cinematografica, nasce nel 2007 da un’idea di Alessio Galbiati e Roberto Rippa.
Pubblicazione mensile gratuita, ospita tra le sue pagine saggi, articoli, notizie e recensioni scritte da una squadra di collaboratori da tutto il mondo.
Scaricabile in formato Pdf per favorirne sia la stampa che la lettura a video, tratta di cinema in modo indipendente, spaziando dal cinema classico alle rivelazioni, non trascurando di porre in rilievo le opere di nuovi filmmaker indipendenti italiani e non.
La rivista giunge in questi giorni al numero24, ventisei uscite in meno di tre anni, considerando anche un numero0 e un numero speciale.
Rapporto Confidenziale è anche un sito web in cui, oltre a leggere articoli, biografie, interventi critici, è possibile anche guardare – spesso in esclusiva – lungo e cortometraggi di autori indipendenti.

LINK: www.rapportoconfidenziale.orginfo@rapportoconfidenziale.org

 

 

EVENTO REALIZZATO DA:

                       

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+