Jim Clark. Debbie Does Dallas

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

JURASSIC PORK. La francese Wild Side pubblica in DVD i classici a luci rosse americani e giapponesi

Mentre il cinema porno vintage italiano – quello degli anni ‘80, spesso più estremo e “sperimentale” del suo coevo americano – soffre oggi in DVD degli stessi mali di cui soffriva, salvo rarissimi casi e malgrado la presenza delle star dell’epoca, quando veniva girato (oggi spesso miserandi riversamenti da VHS senza alcuna attenzione a immagine e suono, ieri nessuna cura per ambienti, luci e riprese), in Francia la serissima Wild Side Vidéo ha appena avviato due collane: “L’âge d’or du X américain” e “L’âge d’or du romance porno japonais”. Due i titoli pubblicati sino ad oggi nella prima collana: il famoso Debbie Does Dallas Vizi proibiti a Dallas del 1978 diretto da Jim Clark (il cui titolo viene citato da Brian De Palma nel suo Body Double Omicidio a luci rosse del 1984, in cui Melanie Griffith interpretava il film nel film Holly Does Hollywood) e Coed Fever del 1980, sorta di parodia a luci rosse di Animal House di John Landis, di Robert McCallum (pseudonimo dietro cui si nasconde Gary Graver, già regista della seconda unità per A Woman Under the Influence di John Cassavetes), che vede la partecipazione di Ron Jeremy, Annette Haven, Vanessa del Rio e John Leslie. Diverso il discorso per il primo titolo legato alla seconda collana, Chikubi ni piasu o shita onna La femme aux seins percées del veterano degli studi Nikkatsu Shôgorô Nishimura, che presenta disturbanti scene S/M ma evita – come da legge giapponese – riprese sui genitali. Per tutti i titoli, restauro da negativo e contenuti extra: intervista all’attore e regista John Leslie e agli attori Juliet Anderson e Mike Horner per Coed Fever, un documentario della durata di 26 minuti sul film con la partecipazione di Bill Margold, storico del cinema pornografico, e degli attori Eric Edwards e Richard Bolla (il Robert Kerman protagonista nel 1980 di Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato e Mangiati vivi! di Umberto Lenzi) per Debbie Does Dallas.

Per il film di Shôgorô Nishimura, invece, un documentario che racconta il genere in Giappone.
È prevista a breve termine la pubblicazione di altri classici dell’epoca.

I titoli sono disponibili su www.wildside.fr

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+