Cinema mundi > Stefano De Luigi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Presentato sulla Piazza Grande per la indubbia qualità delle immagini, Cinema mundi, del fotografo italiano Stefano De Luigi, è una prima parte di un cortometraggio per immagini fisse che vedrà la fine lavorazione nel corso del prossimo anno. Il fotografo ha girato il mondo producendo le sue immagini su set cinematografici di Russia, Cina e Iran. Il progetto continuerà presto in Argentina, in Nigeria, in Corea e a Bollywood.
L’autore parla, per lo specifico di questo lavoro, di una dichiarazione d’amore per il cinema.
Purtroppo, nonostante la bellezza delle immagini, non riesce a definire né quale sia l’oggetto di questo amore, né a raccontarne qualcosa di personale o particolare.
La sequenza è fatta di immagini di momenti di lavorazione dei diversi film, ma trattate quasi allo stesso modo e ricercando effetti di luce, momenti magici, alla fine appiattisce la sua ricerca regalandoci un’immagine globale e condivisa del cinema, della sua bellezza. Un set vale l’altro, un paese vale l’altro, un cinema vale l’altro, tutti belli e tutti bravi nella loro diversità. Attendiamo la fine del lavoro, che diventerà una pubblicazione, per vedere se l’opera riuscirà col tempo a prendere reale spessore ed a raccontarci l’inatteso, lo specifico del cinema mundi.

Donato Di Blasi

Cinema mundi (Italia, 2007)
Regia, sceneggiatura, fotografia: Stefano De Luigi
Musiche: Vittorio Cosma
Montaggio: Carlotta Cristiani
7′

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+