InharmoniCity @ [.BOX] Milano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

InharmoniCity
[ U.S.O. Project / SELFISH]
Matteo Milani, Federico Placidi, Giovanni Antignano


12 – 21 Ottobre 2010

@


[.BOX] Via Confalonieri 11, Milano | Cortile Interno Ring 43

Vernissage: 12-13-14 Ottobre 2010

ore 18.30 – 21.00
[.BOX] Il nuovo spazio milanese dedicato alla videoarte nazionale ed internazionale creato dai fondatori di Visualcontainer, è felice di presentare al pubblico milanese InharmoniCity, progetto di U.S.O. Project – Unidentified Sound Object, duo di artisti multimediali impegnati in sperimentazioni elettroacustiche e Selfish, Videoart designer.

INHARMONICITY
Con InharmoniCity, U.S.O. Project ha cercato di realizzare una sinfonia urbana, attraverso i suoni normalmente nascosti alla nostra percezione e rilevati tramite insoliti trasduttori.
Nel brano Girl Running si instaura un dialogo tra i toni "sintetizzati" con l’UPIC di Xenakis e le emissioni sonore di invisibili oggetti elettronici. Trasportando questi campi magnetici in gamma udibile, i suoni sono stati sospesi, indagati intimamente, orchestrati, per valicare i confini fisici della percezione sonora.
L’obiettivo è l’espansione del semplice concetto di presenza, cercando prospettiva e distanza senza creare spazi virtuali, ma integrando concretamente ambienti acustici nella fase compositiva. Un tentativo di recuperare la nostra capacità di discriminazione fonetica, senza aver paura di cercare il silenzio intorno a noi, evitando che queste singolarità si perdano in un paesaggio sonoro squilibrato.
Nella parte visiva, il senso di assenza continua viene metaforicamente rappresentato dalla sovrapposizione di landscape desolati ed all’apparenza immobili, ma in piena percezione di una realtà in costante cambiamento.


InharmoniCity
Matteo Milani e Federico Placidi, aka U.S.O. Project – Unidentified Sound Object
& Giovanni Antignano, aka Selfish


1. Girl Running 08:48
2. Invisible Words 12:20
3. …from the Past…out of the Future… 40:36


“La collaborazione fra U.S.O. Project e Selfish dà vita ad un prodotto audiovisivo dal linguaggio complesso e articolato, eppure ricco di immaginazione ed emotività. "InharmoniCity" si divide in tre sezioni distinte: ‘Girl Running’ e ‘Invisible Words’ sono percorsi attraverso il tessuto urbano metropolitano che scandiscono un flusso congiunto di immagini e suoni dal ritmo serrato, ‘…From The Past… Out of The Future…’ procede invece utilizzando il video come una tela su cui pixel e frequenze tracciano segni informali, fra sequenze in chiaroscuro e bagliori luminescenti. Un interessante esperimento sinestetico portato a termine con lucidità e padronanza dei propri mezzi." Blow Up magazine

 

vedi anche:

Il cinema sperimentale di InharmoniCity
di Alessio Galbiati in Rapporto Confidenziale numero11 (gennaio 2009), p.34

 

//// bio


Matteo Milani e Federico Placidi sono dei sound artists il cui lavoro spazia dalla musica digitale all’improvvisazione elettroacustica.
U.S.O. Project – Unidentified Sound Object e’ frutto di lungo e intenso lavoro di indagine e riflessione sul suono sia dal punto di vista del trattamento che da quello puramente generativo.
Il suo obiettivo è quello di indagare la "materia sonora" nelle sue possibili configurazioni e relative proprietà emergenti, attraverso strumenti di natura procedurale e osservazioni di natura psicoacustica. La sintesi musicale di questa esperienza può manifestarsi sotto forma di "astrazione narrativa" o di strutture algoritmiche autogenerative.
Matteo Milani, montatore del suono e sound designer, opera a Milano nell’industria dello spettacolo. Ha iniziato la sua carriera alla fine degli anni ’80 in radio private, giustapponendo chilometri di musica su nastro magnetico.
Federico Placidi, compositore e sound designer , vive a Roma. Ha lavorato per il cinema come sound editor e collaborato con diversi compositori come assistente musicale e software developer per il live-electronics.
www.usoproject.com | www.synesthesiarecordings.com


Selfish è Giovanni Antignano, video artista e visual designer, fondatore della video-etichetta Zerofeedback. Il suo è un lavoro di ricerca sul loop e la sua stratificazione, condotto con scrupolo e ossessività sin dalla fine degli anni ’90. Dalla seminale esperienza di BlindVision all’articolato lavoro svolto con Timet, fino alle più recenti esperienze e collaborazioni con U.S.O. Project, la sua ricerca ha spostato i confini della sperimentazione visiva associata al suono elettronico più avanzato. Tra gli altri ha collaborato con Marco Parente, Marco Messina, Fenin, Ether, Shantel.
www.selfish.it | www.zerofeedback.com

 

 

[.BOX] Via Confalonieri 11, 20124 Milano (MM garibaldi) Citofono 43 – Cortile Interno

 

 

La mostra di U.S.O. Project proseguirà al [.BOX] con un evento speciale realizzato in
collaborazione con Live!iXem Festival

 

29 – 30 Ottobre 2010


Empty Rooms
Installazione Multimediale per la prima volta in Italia

[ U.S.O. Project ]
Matteo Milani, Federico Placidi


[.BOX] Via Confalonieri 11, Milano | Cortile Interno Ring 43

 

IN COLLABORAZIONE CON

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+